Ferrovieri e resistenza: un forte contributo alla democrazia

Tipo: 

  • News

Come ogni anno tra il 24 e il 25 aprile si depongono corone di alloro sulle lapidi nelle stazioni del Veneto per la ricordare le imprese coraggiose e generose dei ferrovieri che hanno contribuito a riportare la democrazia e la libertà nel nostro paese, fino a pagare con la loro vita, lottando per gli ideali e per i valori che non potevano vedere calpestati. A Treviso li ha ricordati Nicoletta Baratta della segreteria Filt Cgil trevigiana insieme ad un gruppo di ferrovieri riunitisi di fronte al monumento dedicato a quei colleghi che, in Italia e in Europa alla fine della seconda guerra mondiale, si sono distinti per la loro attività di salvataggio, di sabotaggio, ma anche di solidarietà messe a servizio della liberazione dal nazifascismo. 

Voucher e appalti: dal Senato via libera al provvedimento

Tipo: 

  • News

Il Senato ha approvato il decreto legge recante disposizioni urgenti per l'abrogazione delle disposizioni in materia di lavoro accessorio nonché per la modifica delle disposizioni sulla responsabilità solidale in materia di appalti. L’aula di Palazzo Madama ha dato via libera al provvedimento, che dopo il sì della Camera diventa legge, con 140 sì, 49 no, 31 astenuti. Prima del voto la discussione generale sul disegno di legge di conversione del decreto si è conclusa con tutti gli emendamenti respinti. Con l’approvazione definitiva della legge, salvo sorprese, è formalmente archiviato il referendum del 28 maggio, che convocava gli italiani ad esprimersi esattamente su voucher e responsabilità solidale negli appalti. Sarà la Corte di Cassazione a esprimersi.

Nuova guida Inca: mamme e papà che lavorano

Tipo: 

  • News

L’Italia registra, ormai da molti anni, una spiccata tendenza alla denatalità, le cui cause sono molteplici, dalla precarietà del mercato del lavoro soprattutto per i giovani, alla carenza di servizi sociali per la prima infanzia; dalla lunga crisi di questi anni, dalla quale sembra sempre più difficile uscire, all’assenza di adeguati strumenti a sostegno della genitorialitá. L’unico apporto alla crescita della popolazione è rappresentato dalle donne immigrate che mantengono un tasso di natalità superiore alle italiane, ma più lungo è il periodo di residenza più i comportamenti sociali tendono ad uniformarsi.

Inoltre, il tasso di disoccupazione giovanile, che rimane molto sostenuto, denota come sia difficile, per le donne, in età fertile, programmare il loro futuro, con la nascita dei figli.

Autostrade: 18 aprile sciopero. Serve apertura varchi

Tipo: 

  • News

“La necessità di un opportuno intervento affinché venga garantita l’apertura di tutti i varchi, compresi quelli degli operatori in sciopero per assicurare il transito migliore e soprattutto più sicuro agli utenti”. E’ quanto scrivono Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl Trasporti in una lettera al Ministero degli Interni, al Ministero dei Trasporti, alle Associazioni dei Consumatori, ad Aiscat ed Art in merito allo sciopero nazionale di 8 ore martedì 18 aprile di tutti i dipendenti delle Società concessionarie autostradali proclamato “in quanto ad oggi diverse società autostradali continuano a non adempiere all’obbligo di presidiare il casello h24 al fine di garantire la qualità del servizio e la sicurezza dell’utenza e molte altre avanzano pretese nel tentativo di non garantire la presenza del personale di esazione h24 al casello”.

Preaccordo Alitalia: ora i lavoratori decideranno col referendum

Tipo: 

  • News

“Questo non è un accordo, ma è il raggiungimento di un punto ritenuto quello conclusivo e che ora consegniamo ai lavoratori attraverso il referendum”. Così il segretario nazionale della Filt Cgil Nino Cortorillo sull’esito nella notte della trattativa Alitalia spiegando che “rispetto al 2008 ed al 2014 in questa crisi non abbiamo fatto un accordo, ma abbiamo raggiunto il punto massimo a cui si poteva arrivare dopo una trattativa lunghissima e difficilissima che ha visto presenti tre segretari confederali, tre ministri ed indirettamente il presidente del Consiglio”. “In un’azienda – spiega il dirigente nazionale della Filt – che nel giro di dieci giorni non avrebbe avuto un generico problema di cassa ma il rischio degli aerei a terra, l’alternativa era di fatto il commissariamento e lo spezzatino oppure arrivare al punto a cui è stato possibile, togliendo di mezzo i licenziamenti, come nelle altre occasioni, e chiedendo purtroppo un sacrificio improprio ai lavoratori perché non è il tema del costo del lavoro la causa dei problemi di Alitalia”.

Anas: incontro con il vertice, le preoccupazioni dei sindacati

Tipo: 

  • News

Martedì 11 aprile 2017 si è tenuto l’incontro programmato con il vertice Anas, richiesto dalle Organizzazioni Sindacali, per un esame congiunto sulle problematiche che investono le società regionali, in particolare CAS (Sicilia) e Veneto Strade, nel corso del quale sono stati svolti un confronto a tutto campo sulla condizione più generale di Anas, ed un riesame delle materie oggetto di trattativa. La riunione è iniziata con uno sguardo approfondito relativo ad ANAS in pieno cambiamento strutturale, con un approfondimento a tutte le questioni lasciate aperte dal recente rinnovo contrattuale, dal modello di esercizio al livello di servizio e alla riorganizzazione delle Macroaree. La prima importante novità riguarda lo sblocco delle assunzioni, in particolare per i profili tecnici ed ingegneristici.

Ccnl Cooperazione: dichiarazione stato di agitazione

Tipo: 

  • News

Dopo l'ultimo incontro con le Centrali Cooperative per il rinnovo del CCNL Logistica, Trasporto Merci e Spedizione, del 11 aprile 2017, le Segreterie Nazionali di Filt Cgil, Fit Cisl e UilTrasporti dichiarano l'apertura dello stato di agitazione di tutti i lavoratori, soci e dipendenti, delle cooperative operanti nelle attività di logistica. Tale azione si rende necessaria a fronte del repentino arretramento perpetrato dalle controparti nella trattativa in corso. Le organizzazioni sindacali hanno lavorato per trovare le soluzioni idonee alle complesse attività del settore, che non possono però prescindere dalla tutela delle condizioni e della professionalità dei lavoratori e ritengono, pertanto, inaccettabile l’atteggiamento assunto dalle controparti mirato esclusivamente alla riduzione dei costi e all’abbattimento delle retribuzioni. Mentre la delegazione trattante sindacale ha prodotto proposte coerenti per affrontare le problematiche a suo tempo evidenziate dalle parti, le centrali cooperative si sono bruscamente sottratte alla discussione ed hanno invece avanzato richieste provocatorie e inaccettabili. (vedi la nota unitaria in allegato)

SAVE nuova proprietà: finanza, strategia aeroportuale e lavoro

Tipo: 

  • News

Come CGIL e FILT del Veneto vorremmo evidenziare alcune preoccupazioni sugli accordi, apparsi sulla stampa in questi giorni, che vedono coinvolto il Presidente Marchi nel riassetto azionario della Società Finit, e conseguentemente sulla governace di Save. In sintesi la costituzione della Società BidGo, composta da tre soci - Marchi, fondi tedeschi (Deutsche Bank) e francesi (Infravia) - che gestirà l’Offerta Pubblica di Acquisto (Opa) con valore dell’azione previsto a 21 euro (cosa che i mercati stanno già apprezzando), dovrà chiudersi entro l’estate, con un ruolo centrale delle azioni detenute indirettamente dalla Morgan Stanley.

Sempre secondo le notizie di stampa, nella partita non è noto quale sarà il ruolo del Società Atlantia che detiene il 22% delle azioni Save. Atlantia è entrata nell’azionariato nel 2016 dichiarando esplicitamente l’interesse puramente finanziario dell’operazione.

Appalti ferroviari: non c’è giustizia, oggi sciopero settore

Tipo: 

  • News

Non c’è giustizia nel mondo degli appalti. Nel settore di quelli ferroviari, nonostante le reiterate proteste dei sindacati nei confronti dei committenti, continua il ricorso alle gare con percentuali di ribassi impressionanti, che si ripercuotono direttamente sui lavoratori. Una situazione non più sostenibile, che ha spinto Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Taf, Fast Mobilità e Salpas Orsa a proclamare oggi, lunedì 10 aprile 2017, uno sciopero generale di quattro ore di tutti i lavoratori del settore.

Cgil: sui voucher polemiche strumentali

Tipo: 

  • News

“Basta con la falsa propaganda: l'abolizione dei voucher non determinerà l'aumento del lavoro nero, che, purtroppo, non è mai scomparso, neanche con l’introduzione dei ‘buoni lavoro’”. È quanto ha denunciato ieri la segretaria confederale della Cgil Tania Scacchetti. “Da quando il Consiglio dei ministri ha varato il decreto che prevede la cancellazione dei voucher - continua Scacchetti - proliferano analisi e commenti allarmistici che raccontano di un Paese nel caos e di imprese che, senza questo strumento, non potranno più assumere. Vorremmo che il dibattito rientrasse nei giusti binari”. “Negli ultimi dati Istat sul lavoro nero si stima che questo assorbiva circa il 16% delle posizioni lavorative e delle unità di lavoro nel nostro Paese (tre milioni di persone), mentre i voucher, che peraltro sono molto più utilizzati nelle regioni in cui l'incidenza del lavoro nero è minore, con lo stesso calcolo avrebbero coperto circa lo 0,3%.

Cifre citate da Boeri, nella sua audizione in Commissione lavoro, da cui si deduce che è fortemente probabile che i voucher abbiano loro stessi coperto condizioni di lavoro nero, laddove sono stati utilizzati per un numero di ore inferiore a quelle effettivamente prestate”.

Pagine

Abbonamento a Filt CGIL Regionale Veneto RSS