Anas: approfondita valutazione delle ricadute organizzative della nuova struttura

Tipo: 

  • News

Pubblichiamo il verbale dell’ultimo incontro riguardante le macroaree svoltosi tra i rappresentanti aziendali di Anas e le segreterie nazionali delle organizzazioni sindacali firmatarie del ccnl dei dipendenti di Anas per avviare un confronto sul progetto di riassetto territoriale. Secondo il sindacato il piano prevede una tempistica eccessivamente compressa rispetto alla necessità di una approfondita valutazione delle ricadute organizzative della nuova struttura. A questo il sindacato ha risposto con una serie di controproposte elaborate raccogliendo le criticità dei territori. Il confronto sulle modalità di implementazione del modello proseguirà nel prossimo incontro con l’azienda fissato per il prossimo 22 febbraio è stato confermato l’incontro con l’azienda sull’Esercizio già annunciata per il prossimo 21 febbraio. Vedi tutto in allegato

Fercam/Artoni in sciopero: garantire continuità dell’occupazione e attività

Tipo: 

  • News

Pubblichiamo in allegato il comunicato di sciopero per l’intera giornata di oggi, 16 febbraio 2017, di tutti i Artoni e delle imprese appaltatrici, a sostegno dell’accordo con Fercam, multinazionale altoatesina di trasporti e logistica per evitare il concreto rischio occupazionale per circa 3000 lavoratori tra diretti ed indiretti qualora Fercam abbandoni pretestuosamente l’acquisizione. In Veneto tale situazione di crisi interessa 300 lavoratori diretti e più o meno altrettanti indiretti che sono oggi mobilitati con azioni di visibilità per stimolare Fercam ad una rapida e positiva risposta. Lo sciopero è proclamato unitariamente da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti nel gruppo specializzato in logistica e trasporti con sede a Reggio Emilia e filiali in tutta Italia, “vista la grave situazione che si profila in merito alla vicenda del subentro di Fercam”.

Logistica: no a licenziamenti per acquisizione Artoni da Fercam

Tipo: 

  • News

“Non si possono cambiare le regole nel corso di una partita così delicata”. Così la segreteria nazionale della Filt Cgil Giulia Guida sul trasferimento dei rami d’azienda, con sede a Reggio Emilia, di Artoni Group, Artoni Logistica e Artoni Trasporti alla multinazionale altoatesina di trasporti e logistica Fercam, sottolineando che “la procedura riguarda l’intero perimetro aziendale di Artoni, come ha sempre dichiarato, anche pubblicamente, lo stesso amministratore delegato di Fercam”. 

Alitalia: attesa per l’incontro con il governo. Si trovi soluzione a crisi

Tipo: 

  • News

“Consapevoli del ruolo che può assolvere, aspettiamo con grande attesa l’incontro con il Governo di lunedì prossimo”. E’ quanto afferma il segretario nazionale della Filt Cgil Nino Cortorillo spiegando che “da parte nostra andremo ad illustrare la nostra posizione di allarme sulla situazione di Alitalia”. “Nel corso del mese passato dall’ultimo incontro con il Governo - aggiunge il dirigente nazionale della Filt - abbiamo atteso la presentazione del piano industriale per poter finalmente conoscere nel merito la volontà ed il progetto degli azionisti per superare la crisi della compagnia ma finora l’unico oggetto di discussione sono stati i tagli proposti a salari e contratto, stravolgendo ed annullando il contratto nazionale”. “Ci auguriamo che l’incontro con il Governo - sostiene infine Cortorillo - sciolga i nostri dubbi sulle reali intenzioni degli azionisti a trovare una soluzione alla delicata situazione attuale”. Vedi anche:

http://www.filtcgil.it/index.php/alitalia-sindacati-preoccupazione-per-l...

Trenitalia: riorganizzazione offerta commerciale. Quali prospettive occupazionali?

Tipo: 

  • News

Il Gruppo FSI ha presentato il nuovo Piano Industriale per il decennio 2017-2026. In questo progetto viene definita una strategia di mercato non più di offerta esclusivamente ferroviaria ma intermodale, con più vettori, diversificata anche in termini di strutturazione del trasporto e corroborata da sistemi on-line di “assistenza” in fase di pianificazione del viaggio da parte del cliente/utente. Quanto sopra si inserisce all’interno delle dinamiche che dovrebbero portare alla privatizzazione di parte del Gruppo FSI, nello specifico del comparto Frecce ed i servizi a lunga percorrenza finanziati dallo stato.

Alitalia: Filt diffida a non a stravolgere ccnl

Tipo: 

  • News

“Respingiamo la volontà di Alitalia di stravolgere ed annullare il contratto nazionale”. E’ quanto afferma il segretario nazionale della Filt Cgil Nino Cortorillo, in merito alla lettera di diffida inviata ad Alitalia ed Assaereo ad interrompere iniziative unilaterali su contratto ed accordi, spiegando che “l’intenzione di Alitalia di passare dal 1 marzo dal contratto nazionale a un regolamento aziendale è una provocazione a cui le Federazioni nazionali dei trasporti, Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo, hanno risposto diffidando l’azienda dal decidere in via unilaterale su norme pattizie”. “Questo – aggiunge il dirigente nazionale della Filt – mentre l’assenza di un piano industriale fa sorgere ogni dubbio sulle reali volontà degli azionisti”. Secondo Cortorillo infine “chi gioca ad alzare la tensione farebbe bene ad impegnarsi nella soluzione delle troppe criticità emerse nei conti e negli sprechi aziendali”. 13 febbraio 2017

Liberiamo il lavoro, cambiamo l’Italia: tutti gli appuntamenti in Veneto

Tipo: 

  • News

Anche in Veneto il giorno 11 febbraio 2017 scatta l’avvio della campagna della Cgil per i referendum sull’abolizione dei voucher e per la responsabilità del committente verso i dipendenti degli appalti. Il segnale sarà dato da nugoli di palloncini colorati che alle 12 in punto si eleveranno in contemporanea da 22 piazze della regione (oltre che nel resto del paese) a riempire per alcuni minuti i cieli e dire che si vuole “liberare il lavoro” e costruire, #con2si, “tutta un’altra Italia”. La prima richiesta è che il Governo fissi la data dei referendum, per i quali la Cgil ha presentato oltre 3 milioni di firme, e che il Parlamento, a cui in questi giorni è stata illustrata la legge di iniziativa popolare “per una nuova carta dei diritti universali del lavoro”, inizi a lavorare sul testo.

Maternità al lavoro: l'eccezione che dovrebbe diventare regola

Tipo: 

  • News

Pubblichiamo di seguito l’intervista alla segretaria della Filt Veneto Federica Vedova a commento del caso della lavoratrice assunta al 9° mese di gravidanza. "E' assolutamente la prima volta che mi capita di vedere un caso del genere; non era mai successo finora che si verificasse l'assunzione di una donna al nono mese di gravidanza. Un grande plauso quindi da parte mia, perché è davvero un cambio di passo". Così all'Adnkronos Federica Vedova, del Coordinamento Donne della Cgil del Veneto, commenta la decisione di un'azienda di Mestre (la The creative way, specializzata in web design e web development) di assumere Martina Camuffo, 36 anni, nonostante fosse al nono mese di gravidanza e dunque da subito in maternità. Il titolare dell'impresa ha accettato che la lavoratrice cominci la sua attività al termine del congedo obbligatorio di cinque mesi.

Venetostrade: il sindacato non accetta la crisi e proclama lo sciopero

Tipo: 

  • News

Più di 100 lavoratori di Veneto Strade hanno manifestato questa mattina davanti alla sede della società mentre era in corso il Consiglio di Amministrazione. I vertici aziendali ci hanno ricevuto, sindacalisti e lavoratori, e a loro abbiamo espresso la preoccupazione a fronte delle notizie riguardanti l’apertura dello stato di crisi dell’azienda e del possibile utilizzo di cassa integrazione. Come Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti regionali abbiamo denunciato l’irresponsabilità dell’azienda e dei suoi azionisti (che ricordiamo essere le istituzioni del Veneto: 50% le Province, 30% la Regione) per essere arrivati oggi ad una crisi annunciata da 5 anni.

Autostrade: sospeso sciopero. Impegno MIT su presidio caselli

Tipo: 

  • News

“Sospeso lo sciopero nazionale di lunedì 13 febbraio”. Lo riferiscono per il settore delle autostrade Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl Viabilità e Logistica che scrivono in una nota “su espressa richiesta sono state ricevute dalla Direzione Generale per Vigilanza sulle Concessionarie autostradali del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti al fine affrontare le problematiche connesse al presidio dei caselli autostradali”. “Dall’incontro – evidenziano le organizzazioni sindacali dei trasporti – è emersa la volontà della Direzione Generale di confermare formalmente la necessità del presidio fisico presso tutte le stazioni autostradali.” 6 febbraio 2017

Pagine

Abbonamento a Filt CGIL Regionale Veneto RSS