Cinque minuti di silenzio in ricordo dei marittimi. In coincidenza il Safety day a Venezia

Tipo: 

  • News

Per cinque lunghi minuti si sono fermati tutti i marittimi ed i portuali e nel silenzio assordante, oggi 2 dicembre 2016 alle ore 11, sono risuonate anche nel porto di Venezia le sirene delle navi in transito ed in sosta. Un’azione di protesta con una fermata sul posto di lavoro in silenzio indetta da Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti a seguito del gravissimo incidente avvenuto a bordo della nave Sansovino di Caronte&Tourist ormeggiata al Porto di Messina e del ripetersi di altri incidenti mortali avvenuti recentemente a Livorno e Salerno. Grande emozione da parte dei lavoratori in quanto otto anni fa un episodio simile si era verificato in un terminal di Venezia, incidente costato la vita a due lavoratori della Compagnia Lavoratori Portuali.

Driver VL express in TNT: dopo lo sciopero firmato accordo di adeguamento economico

Tipo: 

  • News

La Filt Cgil di Venezia, in rappresentanza dei lavoratori della Società VL express, passati  da  poco dipendenti diretti grazie all'intervento della Filt, presso l'appalto TNT di Marcon ha dichiarato sciopero per tutta la giornata di martedì 29 novembre 2016 dalle ore 00,00 alle 24, poiché nonostante sia stato richiesto più volte il pieno rispetto del pagamento  completo del CCNL Merci e Logistica, delle ore di straordinario, della trasferta e la rivendicazione  del diritto al  buono pasto come ribadito ulteriormente nell'incontro del 7.11.16, ci venivano proposte delle cifre irrisorie per sanare l'enorme lavoro svolto dai drivers, irrispettose del minimo contrattuale.

RSU MOM: la FILT si conferma primo Sindacato

Tipo: 

  • News

Con 5 membri sui 15 che compongono la Rappresentanza Sindacale Unitaria, nel voto che si è svolto tra il 21 e il 25 novembre scorsi, la FILT di Treviso è la sigla sindacale più votata dai lavoratori di MOM, strappando anche il coordinamento della stessa RSU: Stefano Bergamin, il candidato con più preferenze dell'intera azienda di trasporti e nuovo Coordinatore, Giovanni Bottega, Matteo Schiavon, Paolo Pistolato e Dario Bonato, resteranno in carica per tre anni.  Dure fin dall’inizio le elezioni RSU in MOM. Purtroppo si è subito dovuto ricorrere al giudizio del Comitato dei Garanti, dopo che la maggioranza della Commissione elettorale composta da Ugl, Faisa, Fit Cisl e UilTrasporti - contravvenendo al Regolamento e al parere dello stesso Presidente - aveva arbitrariamente escluso due delegati FILT. Riunitosi successivamente e su richiesta della CGIL, il Comitato si è espresso a favore della validità della lista, segnando così un primo punto a favore della FILT. Lo slittamento di circa un mese della data delle elezioni non ha inciso comunque sul risultato, che ha confermato come le "furbizie" di chi ha cercato di rendere difficile il percorso siano state inutili!

Contro molestie e violenza: serve l’impegno di tutti, sindacato e aziende

Tipo: 

  • News

Anche quest’anno la Filt del Veneto partecipa e sostiene tutte le iniziative fuori e dentro i luoghi di lavoro per ricordare la data del 25 novembre, Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, qualunque sia la forma o il luogo dove si manifesta, che sia la casa o il posto di lavoro. L’impegno della Filt Veneto non si esaurisce in questa data, ma coinvolge costantemente tutta l’organizzazione sindacale nel sostenere e tutelare le vittime di molestie nei luoghi di lavoro. Purtroppo la violenza sulle lavoratrici viene spesso sottovalutata e taciuta, ma soprattutto, in tempi di crisi, espone le donne ad un maggiore rischio di esclusione, ghettizzazione e vulnerabilità, che deve essere scongiurato e combattuto con ogni strumento.

Codice appalti: correggere decreto. Manca clausola sociale

Tipo: 

  • News

“Il nuovo codice degli appalti è un’opportunità significativa perché in esso hanno trovato risposta importanti rivendicazioni sindacali sulle tutele dei lavoratori e sulla legalità. Anche se in sede di approvazione sono state apportate modifiche che hanno indebolito parte di quelle tutele e di quei dispositivi di contrasto alla corruzione e all’illegalità. Per questo è importante intervenire nel Decreto correttivo”. Queste le parole con cui il segretario confederale della Cgil Franco Martini, nella sua relazione introduttiva, ha dato il via ai lavori del convegno di Cgil, Cisl e Uil “Nuovo codice degli appalti e decreto correttivo: opportunità per rilanciare legalità e aumentare le tutele”, che si è svolto 17 novembre 2016 a Roma.

Non stop: Trasporti, tante novità e altrettante criticità

Tipo: 

  • News

Pubblichiamo di seguito l’articolo del Segretario Generale della Filt Nazionale Alessandro Rocchi che apre l’ultimo numero della rivista “Non stop” tutta dedicata ai trasporti. A pag. 16 l'articolo "Logistica del Veneto, un decennio di sviluppo" del Segretario Generale Filt-Cgil Veneto Renzo Varagnolo. Questo scorcio di fine 2016 si annuncia per i trasporti foriero di complesse e, in alcuni casi, critiche novità. Da un punto di vista strategico, le più importanti riguardano il Piano della Portualità e della Logistica e connessi provvedimenti su investimenti infrastrutturali.

Salute e sicurezza: agire di più su prevenzione e valutazione dei rischi

Tipo: 

  • News

“Uno sforzo maggiore per ridare centralità al tema delle condizioni di lavoro, della prevenzione dai rischi e della qualità dei servizi”. E’ quanto è emerso in occasione del Convegno ‘La sicurezza non è una ruota di scorta’ organizzato da Filt Cgil e Inca Cgil sul tema degli infortuni, malattie professionali e lavori usuranti nel trasporto di merci e persone a cui hanno partecipato rappresentanti delle istituzioni e delle imprese, che si è tenuto a Roma il giorno 8 novembre 2016. Dal convegno è emerso chiaramente che c'è ancora tanto da fare per migliorare la sicurezza e per garantire la tutela delle condizioni psicofisiche dei lavoratori durante il ciclo lavorativo e durante tutta la carriera lavorativa. 

FSI: riprende il percorso di discussione del ccnl

Tipo: 

  • News

Si è svolto in data odierna l’incontro tra le Segreterie Nazionali, Agens e Gruppo FSI in merito alle procedure di raffreddamento attivate il 10 novembre scorso a seguito dell’accelerazione imposta dalla Società sulle procedure di spin-off della Divisione Cargo di Trenitalia e del prolungarsi del negoziato sul rinnovo contrattuale. A fine riunione le parti hanno convenuto di ripartire dal 1 dicembre prossimo con le convocazioni per l’esame congiunto, cosi come previsto dalla legislazione vigente. L’intesa, blocca fino a quella data il passaggio degli oltre tremila lavoratori dell’attuale Divisione Cargo, in assenza delle tutele necessarie, ripristinando, di fatto, il percorso condiviso che porterà alla firma contestuale dei CCNL delle Attività Ferroviarie e Aziendale di Gruppo FSI e dell’accordo Cargo comprensivo di tutte le tutele necessarie per il lavoro. Il confronto tra le parti, pur in presenza delle procedure di raffreddamento proseguirà nei prossimi giorni, sia sul piano industriale di gruppo che sul CCNL, allo scopo di trovare soluzione alle problematiche ancora aperte, prima tra tutte, le tutele per i lavoratori degli appalti.

Camionisti: no alla discriminazione salariale basata sulla nazionalità in EU

Tipo: 

  • News

Pubblichiamo la lettera che i Ministri del Trasporto di Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Italia, Germania, Lussemburgo e Norvegia hanno inviato al Commissario Europeo dei Trasporti Violeta Bulc. Questa lettera riprende tante istanze portate avanti dall'ETF, presentando una posizione comune circa l'applicazione della legislazione europea al trasporto internazionale su strada. Si dichiara che le attività illegali, le letter box companies e la competizione irregolare creano rischi alla sicurezza stradale, peggiorano le condizioni di lavoro degli autisti e danneggiano la reputazione dell'Unione Europea, tra l'altro in un momento storico di crescente populismo. Si richiede quindi la stretta osservanza delle regole comunitarie e si invita la Commissione a creare legislazione sulla base di leggi nazionali, quale quella della Francia che proibisce il risposo settimanale sul veicolo.

FS: aperte procedure raffreddamento per rinnovo ccnl

Tipo: 

  • News

Durante l'incontro del 9.11.2016, precedentemente fissato per proseguire la verifica dei testi relativi al rinnovo del CCNL della Mobilità, Area Attività Ferroviarie e del Contratto Aziendale di Gruppo FSI, il responsabile delle Relazioni Industriali di FS ha informato le Segreterie Nazionali che la Società avrebbe proceduto ad inviare alle RSU le informative previste dalle norme di legge (art 47, Legge 29 dicembre 1990, n. 428 e s.m.i.) relative alla cessione di ramo di azienda della Divisione Cargo di Trenitalia alla costituenda Mercitalia Rail.

Pagine

Abbonamento a Filt CGIL Regionale Veneto RSS