Previdenza: depennata dall'agenda di governo?

Tipo: 

  • News

La questione del superamento della legge Fornero è stata esclusa dalla conferenza stampa del premier Conte. Ghiselli: "Finora nessuna risposta. Si passi dalle parole ai fatti: occorre aprire un confronto con i sindacati". Il tema della previdenza e quello di una riforma complessiva che superi la legge Fornero "sembrano essere stati depennati dall'agenda del governo”. Lo osserva il segretario confederale della Cgil nazionale, Roberto Ghiselli commentando la conferenza stampa odierna del presidente del consiglio Giuseppe Conte, prima della pausa estiva, durante la quale non si è fatto alcun accenno alla questione.

“Altre fonti – prosegue il dirigente sindacale -, ipotizzano l’intenzione di varare esclusivamente la cosiddetta “quota 100”, misura che se realizzata con i vincoli e le penalizzazioni previste ad oggi riguarderebbe pochissimi lavoratori e altro non sarebbe che un ulteriore parziale ritocco alla legge Fornero che rimarrebbe intatta nel suo impianto”.

Aeroporto Venezia: per la sicurezza azioni concrete, adesso!

Tipo: 

  • News

Anche i più distratti, anche i non addetti ai lavori, anche quelli che semplicemente leggono i giornali, e sono pure in vacanza, avranno notato che continuano a verificarsi fatti, incidenti ed infortuni, fortunatamente non mortali, nel terzo Aeroporto d’Italia, Venezia. Molti si ricordano le immagini del tecnico appeso all’ala di un aereo che hanno fatto il giro del mondo, o il susseguirsi a dir poco allarmante, di incidenti con mezzi aeroportuali che hanno coinvolto lavoratori e passeggeri.

Tante sono le cause, e sicuramente la prima responsabilità riguarda le aziende che operano in quel sedime ed hanno la responsabilità DIRETTA dei lavoratori e dei mezzi utilizzati per esercitare quel lavoro: gli handlers.

Decreto dignità: persa occasione per lavoro buono

Tipo: 

  • News

Con 155 voti favorevoli il Senato ha dato oggi il via libera definitivo al cosiddetto decreto dignità, che diventa così legge. Il testo non ha subito correzioni in commissione rispetto a quello licenziato da Montecitorio il 2 agosto ed è arrivato in Aula a Palazzo Madama senza mandato al relatore. I senatori hanno esaminato i circa 700 emendamenti presentati dopo che erano state bocciate le pregiudiziali di costituzionalità presentate da FI e PD. “Un titolo impegnativo ma francamente inopportuno”. Così Tania Scacchetti, segretaria confederale della Cgil, commenta l'approvazione. “Si era partiti con un obiettivo affatto scontato, mettere al centro dell’intervento la dignità del lavoro contrastando la precarietà, ma si è risolto in un intervento che contraddice nei fatti quel titolo ambizioso e importante, a partire dalla reintroduzione dei voucher. 

Si continua a inseguire la logica del lavoro mordi e fuggi, poco retribuito e dequalificato, che svilisce competenze e professionalità”.

Incendio A14 Bologna: priorità a sicurezza stradale viaggiatori e sul lavoro dei conducenti

Tipo: 

  • News

“Massima attenzione al tema della sicurezza stradale e delle condizioni di lavoro dei conducenti, in particolare nel trasporto di materiale infiammabile”. E’ quanto chiede la Filt Cgil, a seguito dell’incidente stradale avvenuto sul tratto dell’A14, all’altezza di Borgo Panigale aggiungendo che “siamo in attesa di conoscere gli esiti degli accertamenti delle Autorità sulle cause e sulle responsabilità di quanto accaduto”.
“In ogni caso serve da subito attivare, soprattutto in questi giorni d’inteso traffico, misure concrete e congiunte da parte del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, del Ministero dell’Interno, della Polizia Stradale, coinvolgendo nell’iniziativa tutti i concessionari autostradali, per garantire la sicurezza stradale dei conducenti di mezzi pesanti e di tutti gli utenti”.
“Esprimiamo – aggiunge infine la Filt – cordoglio ai familiari delle vittime coinvolte nell’incidente, vicinanza ai feriti e sVedi anche su: http://www.rassegna.it/articoli/filt-assicurare-sicurezza-per-viaggiator...olidarietà a tutti coloro che sono coinvolti nei soccorsi”.

DHL Express: accordo premio di risultato

Tipo: 

  • Accordi

Pubblichiamo il verbale di consuntivazione del Pdr 2017, erogato a luglio da DHL EXPRESS. Il premio, ammontante a 913,50 euro, era purtroppo sottoposto a tassazione ordinaria anziché agevolata. Per questa ragione, nell'incontro del 12 luglio 2018 le Parti, come riportato dal verbale di incontro, avevano convenuto sulla necessità di un'erogazione aggiuntiva Una Tantum a coprire il gap di tassazione e a premiare i risultati di un'annata comunque eccezionale.

Qualche giorno fa è stata così confermata l'erogazione di ulteriori 430,0 euro lordi da riparametrare per i part-time.

Nel verbale di accordo il nuovo impianto del PdR.

Il Premio ha una struttura triennale e vale per tutti i dipendenti di DHL EXPRESS, compresi i lavoratori in somministrazione.

Appalti Ferroviari: proclamata 2 azione di sciopero 

Tipo: 

  • News

Facendo seguito alla prima azione di sciopero del 20 luglio scorso, le Segreterie Nazionali hanno proclamato una seconda astensione dal lavoro nel settore degli appalti ferroviari per il giorno 24 settembre 2018.

Dopo un infruttuoso rinvio di riunione in giugno, presso la sede istituzionale del Ministero del Lavoro, e un verbale di mancato accordo il 20 luglio 2018 effettuava la prima azione di sciopero, a seguito della quale non si è riscontrata nessuna volontà delle Parti (Imprese appaltatrici, Gruppo FSI e del Ministero del Lavoro) di procedere alla risoluzione della grave vertenza.

A causa delle varie aree di crisi presenti sul territorio nazionale nel settore degli appalti di servizio del gruppo FSI il sindacato aveva già segnalato al gruppo FSI il tema (con nota del 10/04/2018 prot. n. 111/2018/SU/AF fs/ar) e le problematiche sotto riportate:

· Affidamento dei lotti messi a gare con ribassi eccessivi;

· Cambi continui delle imprese alle quali vengono affidati i servizi;

Infrastrutture per il funzionamento del sistema dei trasporti

Tipo: 

  • News

Ci sono affermazioni condivisibili nella relazione del ministro Toninelli contenute nella relazione alla Commissione Trasporti della Camera. Sostenere che in Italia c’è la necessità di sviluppare al massimo la cura del ferro e la intermodalità è la linea politica da tempo indicata dalla Cgil”. A parlare e il segretario confederale Vincenzo Colla che, seppur d’accordo con la via indicata dal ministro - specie a proposito della indicazione del migliore funzionamento delle tratte regionali, vera e propria via crucis di migliaia di lavoratori studenti pendolari - valuta come “non coerente con essa la prima azione politica di Toninelli che ha di fatto messo in discussione le arterie infrastrutturali oggi già poste in cantiere e finalizzate essenzialmente al completamento del sistema della mobilità complessivo”.

A parere del dirigente della Cgil “le grandi arterie di comunicazione nazionali ed europee devono funzionare come una piattaforma integrata sul territorio del Paese”.  Il sindacalista invita perciò il Ministro a ragionare su questo punto ed esprime l’auspicio che “superata la fase di propaganda elettorale, si possa finalmente passare alla gestione e al funzionamento del sistema dei trasporti” rammentandogli inoltre che “la libertà di movimento delle persone è un diritto costituzionale e deve perciò essere garantito”.

Anas: accordo sul premio di risultato e richiesta incontro

Tipo: 

  • News

“Raggiunto l’accordo che disciplina per la prima volta il premio di risultato”. Lo riferisce la Filt Cgil, in merito all’intesa raggiunta con Anas, aggiungendo che “l'accordo, al termine di una trattativa lunga e complessa, disciplina l’istituto, inserendolo nel testo contrattuale e fissa il metodo di calcolo, da verificare annualmente. Per il 2018 - informa la federazione dei trasporti della Cgil - sono stati stabiliti 600 euro con erogazione 2019, oltre ad 'una tantum' di 350 euro, riferita al 2017, da erogare a ottobre 2018. Inoltre c’è l’impegno a verificare nei prossimi anni l'impianto complessivo del premio ed a rivalutare con progressività i valori economici delle successive annualità”.

“Attraverso il conseguimento di questo importante obiettivo - afferma infine la Filt - si rafforza ulteriormente il sistema delle relazioni sindacali e della contrattazione collettiva, valorizzando il contributo assicurato dalle lavoratrici e dai lavoratori al buon andamento economico e funzionale dell’azienda”.

1 agosto 2018

Appello sostegno camionisti iraniani

Tipo: 

  • News

I camionisti dell'Iran hanno lanciato una seconda ondata di scioperi lunedì 23 luglio 2018 dopo la prima, iniziata il 22 maggio scorso in 160 città di 25 regioni iraniane. L’azione ha ottenuto il sostegno delle organizzazioni internazionali dei lavoratori, tra cui la Federazione Internazionale dei Lavoratori dei Trasporti (ITF), che il 31 maggio a nome di 20 milioni di lavoratori, ha rilasciato un comunicato (vedi link sotto) esprimendo la sua piena solidarietà con i camionisti iraniani. A seguire l’appello di un gruppo di attivisti iraniani che riassume i contenuti della protesta e chiede il sostegno delle organizzazioni sindacali in questa lotta.

Ryanair: sciopero generale per i diritti dei lavoratori

Tipo: 

  • News

Voli a terra in Italia, Belgio, Portogallo e Spagna, con presìdi a Roma, Bergamo, Pisa, Milano e Napoli. Filt Cgil: "È un successo sindacale, centinaia di voli cancellati. Ora ci aspettiamo l'avvio di un confronto sul contratto e per i diritti"

Vasta adesione allo sciopero del 25 luglio 2018 dei lavoratori di Ryanair. “È un grande successo sindacale, con centinaia di voli cancellati nel nostro Paese”. Così il coordinatore nazionale del trasporto aereo della Filt Cgil, Fabrizio Cuscito, sullo stop nazionale di piloti e assistenti di volo Ryanair. Il sindacalista spiega che “fino ad oggi la compagnia irlandese non ci ha voluto ascoltare, questa è la risposta dei lavoratori. Ora – afferma – ci aspettiamo l'avvio di un confronto per il contratto di lavoro e per il riconoscimento dei diritti”.

Pagine

Abbonamento a Filt CGIL Regionale Veneto RSS