TPL

RSU-RLS SVT Vicenza: la Filt è il 1° sindacato!

Tipo: 

  • News

Grande soddisfazione per la Filt Cgil Vicentina che, nelle elezioni della RSU e RLS che si sono svolte il 29-30 ottobre 2019, torna ad essere il primo sindacato nella più grande azienda di Trasporto Pubblico Locale di Vicenza “SVT srl” Società Vicentina Trasporti. Il consenso dato ai candidati della lista Filt Cgil è di 128 preferenze pari al 30,7%, con un forte vantaggio rispetto alle altre organizzazioni sindacali. Risultato dovuto dopo anni di impegno, serietà e coerenza dei nostri RSU e RLS uscenti.

TPL: servono mezzi pubblici innovativi e sostenibili

Tipo: 

  • News

“Più risorse nell’ambito del Fondo investimenti per il rinnovo del parco mezzi e ripristino dei 300 mln del Fondo nazionale trasporti nella legge di assestamento al bilancio”. Lo chiede la Filt Cgil per il trasporto pubblico locale, in merito alle misure per la lotta all’inquinamento atmosferico e alle procedure di infrazione aperte dall’Unione Europa nei confronti dell’Italia, sottolineando che “i trasporti sono uno degli indici di pressione ambientale più forti nelle città”.
Per la Filt Cgil “un trasporto pubblico locale con mezzi innovativi e sostenibili rappresenta una risposta ad una cultura ambientale ed a come noi governiamo l’ambiente che diventa fondamentale come tema democratico del rapporto con i cittadini”.

29 maggio 2019

 

TPL: incontro al MIT, servono più impegni del ministero

Tipo: 

  • News

“Abbiamo preso atto dell’attenzione e dell’apertura al confronto da parte del Ministero, delle azioni messe in campo e abbiamo ribadito la necessità di un confronto politico, attraverso una prossima convocazione, sugli impegni presi per il settore”. Lo afferma la Filt Cgil sull’incontro avuto, unitariamente a Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna, con i rappresentati del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti sulle problematiche del trasporto pubblico locale, a seguito del presidio dei lavoratori del settore. “Sul taglio dei 300 milioni ai finanziamenti al settore – spiega la Federazione dei Trasporti della Cgil – abbiamo ribadito la necessità della stabilizzazione del Fondo nazionale trasporti e ricordato l’impegno politico a trovare la copertura nella legge di assestamento al bilancio entro il mese di luglio”.
“Sul tema della sicurezza – riporta infine la Filt – il Mit ci ha riferito che sta predisponendo una sede interministeriale permanente di confronto per contrastare il fenomeno sempre frequente delle aggressioni al personale”.

TPL: NO! ai tagli di 300 mln di € per il trasporto pendolari

Tipo: 

  • News

Anche la Filt Veneto parteciperà al presidio che si svolgerà il 16 maggio 2019 davanti al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti per chiedere l’apertura di un tavolo di confronto, da parte del Ministro, per una discussione su tutte le problematiche che stanno impattando negativamente nel Trasporto pubblico locale.

Le lavoratrici i lavoratori e le Organizzazioni Sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, UilTrasporti, Faisa Cisal e Ugl FNA sono preoccupati del paventato taglio di 300 milioni di euro al fondo nazionale del trasporto pubblico locale.  I continui annunci del Governo sull’ l'impegno di sviluppare il trasporto pendolari, va in contraddizione con la riduzione delle risorse destinate ad esso.  Infatti, risulta complicato aumentare la qualità e la quantità di trasporto, in un settore ove la sostanziale riduzione dei finanziamenti si è ripetuta negli anni fino ad arrivare alla Legge di Bilancio 2019, che ha previsto all’articolo 1, comma 1118, un ulteriore taglio di 300 milioni di euro.

TPL: i sindacati a Toninelli chiedono certezza di risorse

Tipo: 

  • News

“Serve certezza di risorse al trasporto pubblico locale”. Lo chiedono Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Fna e Faisa Cisal, evidenziando che “il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Danilo Toninelli deve svincolare le risorse del Fondo Nazionale Trasporti per il tpl dagli andamenti tendenziali di finanza pubblica”. “La legge di bilancio 2019 – ricordano le organizzazioni sindacali – ha accantonato, dichiarandoli indisponibili, 2 miliardi di euro provenienti da vari capitoli, in particolare 300 milioni dal Fondo Nazionale per il tpl.

Nei giorni scorsi lo stesso ministro ha prima affermato che i 300 milioni erano stati sbloccati e ha poi emesso il decreto che liquida alle regioni la prima tranche, pari all’80%, del Fondo Nazionale”.

Modifiche al Codice della Strada: quali rischi per utenza e autisti?

Tipo: 

  • News

Pubblichiamo la lettera che le Segreterie nazionali hanno inviato alla Commissione Trasporti della Camera dei Deputati che presenta i rischi non solo per i conducenti, ma anche per i ciclisti derivanti dalle modifiche al che Codice della Strada. “E’ noto che sta iniziando presso le Vostre sedi la discussione in merito alle modifiche da applicare al Codice della Strada, elemento fondamentale per la regolazione della mobilità, sia in termini privati che in termini di trasporto collettivo.

A tal proposito, vorremmo portare la Vostra attenzione su alcuni temi dirimenti, che hanno una ripercussione importante nel settore, considerando le limitazioni e le problematiche in tema di sicurezza, sia in termini di safety che di security.

Mobility Package: Il no dei conducenti e presidi in Veneto

Tipo: 

  • News

Manifestazioni e presidi in Veneto al porto di Venezia ed agli interporti di Padova, di Verona e la zona industriale di Vicenza sono annunciati per il 14 gennaio 2019 in occasione dello sciopero nazionale di 24 ore del trasporto merci. Iniziative anche davanti alle stazioni di autobus si terranno il 21 gennaio in concomitanza con lo sciopero nazionale (4 ore) degli autisti del trasporto pubblico locale. Entrambe le vertenze riguardano provvedimenti su cui il parlamento europeo è chiamato a deliberare a breve. Ieri 10 gennaio la Commissione Trasporti del Parlamento Europeo ha votato le proposte contenute nel Mobility Package.

Mobility Package: richiesto incontro al MIT

Tipo: 

  • News

Le Segreterie Nazionali di Filt Cgil, Fit Cisl, UilTrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna hanno inviato richiesta di incontro urgente (vedi allegato)  al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti per avere un confronto di merito sulle misure che la Commissione Europea sta discutendo nell’ambito del Mobility Package e in particolare la proposta di modifica del regolamento n. 1073/2009, dove si propone la liberalizzazione del mercato dei servizi di trasporto di persone a lunga percorrenza svolto con autobus e pullman nell'UE.   

 

TPL e viabilità: incontro in Regione Veneto per i finanziamenti al settore

Tipo: 

  • News

Riassumiamo i contenuti dell’incontro del 10 dicembre 2018 con l’assessore regionale Elisa De Berti. Sul primo punto che riguardava il TPL abbiamo chiesto la certezza dei finanziamenti regionali al settore per il 2019, in quanto si rincorrevano molte voci e preoccupazioni, soprattutto tra le imprese, su ipotesi di significativi tagli delle risorse, alcune delle quali ipotizzavano tagli di 12 milioni, altre di oltre 4 milioni. Rispetto a questo l’assessore ci ha confermato che il loro riferimento in bilancio delle risorse regionali per il settore è relativo al 2015 ed è di circa 256 milioni, per questo rispetto ai ricalcoli del FNT su partite precedenti e nel quadro del Decreto 50 per il Veneto il taglio è, ad oggi, di 1 milione di euro se comparato con il dato del 2015 – quindi 255 milioni.

Pagine