Aereo

Enav: innovativo accordo su nuovo organismo paritetico di garanzia

Tipo: 

  • Accordi

“Importante e innovativo l’accordo del 11 agosto 2016 che arriva dopo una lunga vertenza e trattativa a seguito della cessione del 49% a privati del capitale sociale”. È quanto dichiara la Filt Cgil nazionale in merito all’accordo tra Governo Enav e organizzazioni sindacali su ‘organismo paritetico di garanzia’, sottolineando che “in un mutato contesto societario era indispensabile avere più tutele su investimenti, occupazione e perimetro aziendale”.

 

FdS: nominati componenti Comitato Amministratore

Tipo: 

  • News

Sono stati finalmente nominati, il 25 luglio 2016, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali i componenti del Comitato Amministratore del Fondo di Solidarietà del settore Trasporto aereo e del Sistema Aeroportuale, come da decreto che pubblichiamo in allegato. Il Comitato bilaterale e paritetico, è composto da membri di designazione sindacale e aziendale e dal rappresentante del Ministero dell’Economia e delle Finanze che dovrà essere nominato con un provvedimento ad integrazione del presente. Ora restiamo in attesa di una prima, auspichiamo veloce convocazione, affinché vengano ripristinate le prestazioni deliberate dal vecchio Fondo solo fino a giugno 2016, e attivate quelle del biennio aggiuntivo, soprattutto per coloro che avendo età anagrafica inferiore ai 39 anni e licenziamento avvenuto a ridosso del 1 luglio 2014, sono in attesa almeno da un anno del sostegno al reddito promesso.        

Aeroporto VE: una risposta concreta ai bisogni dei lavoratori

Tipo: 

  • News

Ha preso il via dal 27 luglio 2016, e sarà attivo ogni 15 giorni - il lunedì dalle 13,30 alle 17,30 nella saletta sindacale al Marco Polo Park – un punto di informazione e di ascolto organizzato dalla Cgil per i lavoratori dell’aeroporto di Venezia, iscritti e non al sindacato. “L’idea – spiega Federica Vedova, Segretaria regionale della Filt Cgil – è quella di essere più vicini ai bisogni delle persone e dare risposte non solo in materia contrattuale, ma anche sui versanti della sicurezza sul lavoro e su tutti gli aspetti relativi alla previdenza”.

Privatizzazione Enav: una occasione persa.

Tipo: 

  • News

Come noto l'azionista stato, attraverso le decisioni del governo, ha deciso di cedere il 49% del capitale sociale, non per una scelta industriale, ma unicamente ai fini della riduzione del debito pubblico. Partendo da questa considerazione avevamo auspicato e credevamo che la cosiddetta privatizzazione di Enav potesse essere almeno una utile occasione per introdurre forme di partecipazione del capitale lavoro nel governo della società. Nei mesi scorsi il sindacato ha avanzato proposte affinché, oltre alla collocazione del capitale sociale sul mercato ed in borsa, si sperimentassero modalità innovative attraverso le quali i lavoratori avessero voce nel futuro dell'impresa. A questo sindacato si imputa, spesso a sproposito, di non aprirsi a modelli europei e forme di corresponsabilità nel governo dell'impresa. Se si parla di Jobs-act l'Europa diventa un modello da usare per dimostrare il ritardo del sindacato italiano. Quando invece si potrebbe appunto sperimentare, l'azionista, che sia pubblico o privato, preferisce avere un sindacato privo di ruolo, lavoratori confinati nello stato subalterno di dipendenti o semplici azionisti. Si sceglie, di fatto, la preferenza verso un modello sindacale che agisca nei confini più stretti del proprio ruolo storico anche a costo di avere un effetto di maggiore conflittualità che in aziende come Enav determinano un danno rilevante per il sistema del trasporto aereo. leggi tutto in allegato

Trasporto Aereo: costituzione Osservatorio Nazionale

Tipo: 

  • Accordi

Con l’accordo del 25 maggio 2016 viene costituito l'Osservatorio nazionale, come previsto nella parte generale del contratto collettivo nazionale di lavoro del settore del trasporto aereo sottoscritto ad agosto 2013. Ne faranno parte le associazioni datoriali Assohandlers, Fairo, Federcatering e le Federazioni Nazionali di Filt, Fit, Uilt, Ugl TA. I temi propri dell'osservatorio sono già delineati nel Contratto nazionale, ma con questo accordo si è deciso congiuntamente di aggiornarlo ai temi di maggiore attualità anche in vista del rinnovo del prossimo Contratto nazionale che scade a dicembre 2016. L'osservatorio ha le funzioni tipiche di un ente bilaterale e ha compiti di analisi, indirizzo e valutazioni strategiche attinenti al settore.

Punti particolarmente rilevanti attengono alle materie del welfare contrattuale quali la sanità integrativa e la previdenza complementare, anche con l'obiettivo di unificare le attuali prestazioni oggi suddivise in più enti e fondi. Leggi tutto nella nota unitaria in allegato.

 

ENAV, elezioni RSA: grande successo di partecipazione

Tipo: 

  • News

A valle della tornata elettorale per l'elezione delle RSA la FILT-CGIL Nazionale ha emesso un comunicato per commentare i risultati che pubblichiamo in allegato. Grande successo di partecipazione nelle elezioni svolte dal 12 al 14 aprile 2016 per individuare la rappresentanza aziendale della FILT-CGIL. Ringraziamo tutti i nostri iscritti per la partecipazione attiva sia proponendosi come rappresentanti che votando. Il voto ha coinvolto il 82% degli iscritti che hanno eletto i 31 lavoratori che formeranno la RSA di ENAV. L'iniziativa della FILT ha preso corpo dalla constatazione che il momento di cambiamento radicale che sta coinvolgendo ENAV nel contesto della crisi economica e dello stato del settore, deve essere accompagnato da una legittimazione della rappresentanza attraverso un rinnovato ed esteso coinvolgimento dei lavoratori nelle scelte che ci aspettano. L'occasione delle elezioni ci ha consentito di effettuare una serie di assemblee sugli impianti che ha segnato una interessata e stimolante partecipazione. Discussioni anche accese ma utili alla FILT per meglio rappresentare il lavoro. Questo ci motiva e ci sprona ancora di più a lavorare affinché la FILT-CGIL di Enav sia elemento trainante delle dinamiche sindacali aziendali così come la CGIL lo è nelle dinamiche del paese.

FSTA: nota Filt su riunione del 18 aprile 2016

Tipo: 

  • News

La riunione del Comitato Fsta aveva molte scadenze importanti da esaminare, prima tra tutte l’approvazione delle delibere di erogabilità valide per il secondo trimestre aprile/giugno2016. Nello specchietto finale sono riportate le imprese oggetto della approvazione delle delibere che attengono agli accordi sottoscritti entro il 31.12.2015. Fatte salve le società Alitalia Sai, Sogaerdyn, Ethiopian, sono sostanzialmente le stesse oggetto delle delibere del primo trimestre. Le imprese non presenti nell’elenco potrebbero non aver definito o concluso le procedure verso Inps attinenti il fondo ai fini della presentazione della delibera, oppure potrebbe essere in corso l’esame della situazione di regolarità contributiva. Nel caso, è bene che la struttura sindacale territoriale/aziendale contatti l’impresa per avere più precise informazioni. In attesa di un incontro previsto a breve tra la curatela della società AMS, in procedura fallimentare, e Inps, si è deciso di rinviare al prossimo comitato la richiesta di reiezione della delibera di erogabilità. Contando, appunto, sul fatto che il tutto venga chiarito e risolto in via diretta. Inps ha informato di aver avviato una nuova procedura informatica relativa al pagamento alle imprese delle anticipazioni date ai lavoratori in Cigs. Fatto che potrà determinare ritardi nei pagamenti. Questa procedura non ha alcuna attinenza con il pagamento delle prestazioni dirette ai lavoratori (es.

ENAV: esito incontro del 5 aprile al MIT

Tipo: 

  • News

A seguito della richiesta di incontro dello scorso 16 marzo, le Organizzazioni Sindacali del Trasporto Aereo sono state convocate il giorno 5 aprile 2016, presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per affrontare le seguenti tematiche: Privatizzazione e modello di partecipazione; Piano industriale; Contratto Nazionale di settore e relazioni sindacali; Regime pensionistico. Il Sindacato confederale ha evidenziato la necessità di riprendere il confronto con le istituzioni e con ENAV partendo dal modello di relazioni industriali e sindacali basato sugli accordi interconfederali in vigore. In particolare è stato ribadito che il processo di privatizzazione che sta interessando ENAV deve essere accompagnato da un confronto reale che possa giungere ad una condivisione dei passaggi fondamentali del piano industriale, della partecipazione dei dipendenti all'azionariato ed al processo decisionale, attraverso un protocollo che individui le forme, le tappe e gli strumenti di tale condivisione.

Enav: privatizzazione e altri temi. Richiesta di incontro.

Tipo: 

  • News

Il rapido avvicinarsi delle decisioni che Enav sarà chiamata ad assumere e le ripercussioni che si potranno determinare sul futuro dell’impresa e dei lavoratori portano le organizzazioni sindacali ad avanzare unitariamente una formale richiesta per la discussione sui seguenti temi: privatizzazione e modello di partecipazione, piano industriale, contratto nazionale di settore e relazioni sindacali, regime pensionistico. Si tratta come è evidente di temi di diversa natura ma che necessitano a nostro parere di una condivisione per le ricadute sul lavoro e sulle decisioni che l’impresa assumerà.

La qualità e la centralità del lavoro in Enav sono parte essenziale dei processi in atto e la loro valorizzazione è parte fondamentale del progetto avviato di privatizzazione.

Il nostro obiettivo è quindi aprire una definizione di un accordo quadro da realizzarsi in tempi brevi.

 

Pagine