Aeroporto VE: una risposta concreta ai bisogni dei lavoratori

Tipo: 

Settore: 

Dipartimento: 

Territorio: 

Ha preso il via dal 27 luglio 2016, e sarà attivo ogni 15 giorni - il lunedì dalle 13,30 alle 17,30 nella saletta sindacale al Marco Polo Park – un punto di informazione e di ascolto organizzato dalla Cgil per i lavoratori dell’aeroporto di Venezia, iscritti e non al sindacato. “L’idea – spiega Federica Vedova, Segretaria regionale della Filt Cgil – è quella di essere più vicini ai bisogni delle persone e dare risposte non solo in materia contrattuale, ma anche sui versanti della sicurezza sul lavoro e su tutti gli aspetti relativi alla previdenza”.

Al presidio della Cgil potranno rivolgersi più categorie di lavoratori, da quelli del trasporto aereo (handler, catering, compagnie) a quelli dei corrieri espresso (Dhl, Ups, Tnt) e dell’autonoleggio, in base ad un’idea generale dell’agire sindacale e con l’obiettivo di allargare in futuro questa opportunità a tutti i lavoratori del sito, edili compresi.

Ad accogliere i lavoratori ci sarà un gruppo di delegati sindacali che hanno seguito un apposito percorso formativo, utile non solo ad ampliarne le conoscenze ma anche ad accrescerne la capacità di cogliere ed accogliere le domande delle persone anche al di fuori dello stretto perimetro contrattuale.

“In questo modo - dice Vedova – pensiamo di fare un servizio utile ai tanti lavoratori che non hanno un contatto diretto con il sindacato e presentano problematiche lavorative o attinenti il rapporto tra tempi di vita e di lavoro che richiedono risposte e competenze ampie”.

Lo stesso orario di apertura del servizio (dalle 13,30 alle 17,30) è stato scelto per poter incrociare i vari turni ed agevolare i lavoratori nell’accesso ad un presidio su cui la Filt e la Cgil hanno investito uomini e risorse. Inoltre è attivo un indirizzo di posta elettronica (apt.venice@worker.com) cui si può scrivere per richieste semplici o fissare appuntamenti.

Oggi – conclude Vedova - partiamo da questa prima disponibilità, con l’idea di estendere ed ampliare l’esperienza ed accogliere quanti più lavoratori possibile affinché nessuno, in un settore in continua evoluzione, sia lasciato solo”.

Vedi anche suhttp://www.filt.veneto.cgil.it/content/ripartiamo-da-qui 

 

Tag: