Camusso: faremo ricorso alla corte costituzionale

Tipo: 

Settore: 

Dipartimento: 

Territorio: 

“Ci sono tante altre ragioni che stanno portando alle elezioni anticipate senza che sia questo l'argomento che le determina". Così ha risposto ieri Susanna Camusso, segretario generale della Cgil, ai giornalisti che gli chiedevano se pensava che il provvedimento che reintroduce i voucher possa provocare una crisi di Governo. Parlando a margine del 'Jobless Society Forum 2017', Camusso ha comunque aggiunto: "ho sentito qualcuno dire che il tema del lavoro non è sufficiente a determinare un conflitto politico e questo mi sembra un'affermazione grave visto che il lavoro è una condizione prevalente delle persone". Sulla possibile nuova legge elettorale Camusso ha commentato: "è un grande tema di riflessione dei partiti", mentre ritornando sui voucher li ha definiti "una lesione democratica della Costituzione del nostro Paese. Il ricorso alla Corte costituzionale (da parte del sindacato) sarà su questo, non sul merito del provvedimento, ma sul fatto che dopo aver abrogato i voucher, e in questo modo aver impedito il voto dei cittadini (con il referendum), hanno deciso di reintrodurli esattamente in contrasto con quanto previsto dall'articolo 75 della Costituzione". Camusso ha sottolineato che i nuovi buoni lavoro sono "uno strumento che sostituisce forme contrattuali che sono invece tutelate. Penso al lavoro a termine, al lavoro stagionale e alle tante forme che già ci sono determinando una condizione di assenza dei diritti per le persone e di condizioni materiali di lavoro che diventano differenti in un processo di destrutturazione e dequalificazione di cui il nostro Paese non ha bisogno". 

Tag: