Chi siamo

COSA E’ LA FILT - CGIL

 La FILT-CGIL (Federazione Italiana Lavoratori Trasporti) organizza le lavoratrici e i lavoratori iscritti alla Cgil che prestano la loro attività nei settori:

  • Trasporto aereo
  • Trasporto terrestre (su ferro e su gomma)
  • Viabilità e autostrade
  • Trasporto marittimo
  • Servizi ausiliari e complementari alle attività di trasporto.

Per iscriverti vedi: http://www.filt.veneto.cgil.it/content/iscriviti

 

La FILT-CGIL ha lo scopo di:

  • Assicurare l’unità politica e programmatica dell’azione sindacale delle lavoratrici e dei lavoratori dei trasporti e della viabilità;
  • Garantire omogeneità ed organicità alle linee di politica dei trasporti, in stretta interdipendenza con la strategia generale del movimento sindacale, assegnando priorità al trasporto collettivo, rispetto a quello individuale, e alle modalità di trasporto meno gravose per l’impatto ambientale, più sicure, più economiche, maggiormente funzionali ed integrabili ai fini di uno sviluppo economico rispondente all’interesse generale e al riequilibrio territoriale del Paese;
  • Concorrere, con interventi di carattere collettivo ed individuale, alla tutela degli interessi economici, professionali e sociali delle lavoratrici e dei lavoratori dei trasporti e della viabilità;
  • Contribuire ad aumentare la capacità contrattuale delle lavoratrici e dei lavoratori del settore;
  • Sviluppare il proselitismo e la sindacalizzazione delle lavoratrici e dei lavoratori dei trasporti e della viabilità, ponendo tutta l’organizzazione, le sue risorse e i suoi mezzi al servizio della partecipazione informata, consapevole e democratica delle lavoratrici e dei lavoratori alla vita e alle scelte del Sindacato;
  • Acquisire e gestire, attraverso la contrattazione collettiva, il diritto di informazione e di controllo sulla attività delle imprese, sui programmi di investimento, di riconversione produttiva e di dislocazione territoriale, sui processi e sull’organizzazione del lavoro;
  • Sostenere una politica dei trasporti, della mobilità e della viabilità finalizzata alla integrazione e all’unità europea, allo sviluppo dei Paesi emergenti e delle aree depresse, affermando l’avanzamento dei diritti comuni delle lavoratrici e dei lavoratori europei.

L’attività e la vita interna della Filt-Cgil sono regolate dallo Statuto della Cgil e dallo Statuto della Filt-Cgil.

Dal 1998, inoltre, la Filt-Cgil ha adottato un “Codice Deontologico” che si applica ai dirigenti, ai rappresentanti e agli attivisti sindacali ad ogni livello di responsabilità.

 

I SEGRETARI GENERALI DELLE FILT TERRITORIALI IN VENETO

In occasione dei congressi territoriali che si sono svolti dal 8 al 16 ottobre 2018 sono stati eletti i seguenti segretari e segretarie generali:

Venezia: Valter Novembrini

Padova: Romeo Barutta

Vicenza: Valeria Di Giorgio

Verona: Mario Lumastro

Treviso: Samantha Gallo

Belluno: Alessandra Fontana

Rovigo: Matteo Poretti

 

LA FILT - CGIL NEL VENETO

La presenza e l’attività della Filt-Cgil in Veneto è articolata in una struttura regionale (Filt-Cgil Veneto) e sette strutture territoriali, dislocate in ognuna delle province della regione (Filt-Cgil Metropolitana Venezia, Filt-Cgil Belluno, Filt-Cgil Padova, Filt-Cgil Rovigo, Filt-Cgil Treviso, Filt-Cgil Verona, Filt-Cgil Vicenza).

Nell’ambito delle norme previste dallo Statuto della Cgil e dallo Statuto della Filt-Cgil, ogni struttura è dotata di autonomia organizzativa e gestionale ed è politicamente responsabile dell’attività svolta nel territorio di competenza, prerogative esercitate attraverso il rispettivo organismo dirigente (Comitato Direttivo) ed il corrispondente organismo esecutivo (Segreteria).

Ogni struttura Filt-Cgil del Veneto ha sede presso il capoluogo del territorio di competenza e, per rispondere al meglio alle esigenze delle lavoratrici e dei lavoratori del settore, alcune strutture territoriali hanno anche sedi in località diverse dal capoluogo di provincia.

Nell’ambito delle competenze assegnate e degli assetti contrattuali vigenti in ogni settore del comparto dei trasporti, le strutture regionale e territoriali della Filt-Cgil, sulla base del mandato conferito dalle lavoratrici e dai lavoratori, svolgono attività di contrattazione collettiva nelle aziende del comparto.

In tutte le sedi del Veneto e anche attraverso i propri delegati, rappresentanti e attivisti nei luoghi di lavoro, la Filt-Cgil svolge inoltre attività di tutela individuale per le singole lavoratrici e i singoli lavoratori che richiedano un’efficiente, competente e tempestiva assistenza sindacale per: informazioni e chiarimenti sulle norme contrattuali che regolano il rapporto di lavoro con l’azienda in cui si presta l’attività lavorativa (Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro ed accordi collettivi aziendali/territoriali); lettura, verifica e richiesta all’azienda di eventuali irregolarità rilevate sulla busta paga; calcolo del trattamento pensionistico maturato ed informazioni sulle forme di previdenza integrativa previste dalla contrattazione sindacale del settore di appartenenza; assistenza legale; assistenza fiscale.

Attraverso le strutture Filt-Cgil e i delegati, i rappresentanti e gli attivisti Filt-Cgil nei luoghi di lavoro, le lavoratrici e i lavoratori del comparto dei trasporti possono altresì usufruire della capillare ed efficiente rete di servizi organizzata in Veneto dalle strutture territoriali della Cgil.

La Filt-Cgil ha chiuso il tesseramento 2015 in Veneto con 13.340 iscritti.

 

ASSETTO ORGANIZZATIVO DELLA FILT - CGIL VENETO

Dal 2010 la segreteria regionale Filt CGIL del Veneto è stata integrata con la Segreteria Filt Venezia.
L’attuale segreteria si compone del Segretario Generale Renzo Varagnolo eletto il 21 settembre 2015, di Federica Vedova, Romeo Barutta, Mario Lumastro della segreteria regionale e di Valter Novembrini e Maria Cristina Marzola della segreteria FILT CGIL di Venezia.

Per lo svolgimento dell’attività e dell’iniziativa sindacale di sua competenza, la Filt-Cgil Veneto è organizzata in Dipartimenti Generali (“Economico”, “Diritti”, "Politiche Sociali e del Lavoro"; “Organizzazione”, ”Internazionale”, “Pari Opportunità”) e quelli di carattere Sindacale (“Trasporto Persone”, “Merci, Logistica, Autogestito e Grande Viabilità”, “Trasporto Aereo”, “Portualità e Marineria”).
Per dare esecutività al mandato politico dell’organismo dirigente le deleghe politiche della nuova segreteria sono state assegnate secondo la seguente articolazione e le rispettive responsabilità di direzione politica. 

Recapiti:

DIPARTIMENTI GENERALI
I dipartimenti sotto indicati operano d’intesa con le corrispondenti articolazioni organizzative della Filt-Cgil Nazionale e della Cgil Veneto ed attraverso il contributo delle strutture territoriali della Filt-Cgil nel Veneto.

 

DIPARTIMENTO ECONOMICO
Il Dipartimento propone elabora ed attua le  seguenti linee di intervento e di iniziativa sindacale nel settore dei trasporti in ambito regionale:

  • assetti delle infrastrutture e ricadute sul territorio e sull’impatto ambientale;
  • programmazione/pianificazione in tema di trasporti, mobilità e viabilità;
  • evoluzioni del sistema produttivo connesse con le attività di trasporto, mobilità e viabilità;
  • ristrutturazioni aziendali e settoriali;
  • piattaforme di sviluppo territoriale.

La responsabilità di direzione politica del Dipartimento è assegnata a Renzo Varagnolo.

 

DIPARTIMENTO DIRITTI
La responsabilità di direzione politica è assegnata come segue:
Maria Cristina Marzola

  • diritti sindacali
  • diritto di sciopero

Valter Novembrini

  • Politiche previdenziali e assistenziali – Fondi previdenza complementare

DIPARTIMENTO POLITICHE SOCIALI E DEL LAVORO

Maria Cristina Marzola:

  • formazione e aggiornamento sindacale
  • politiche dell'immigrazione
  • diritti individuali.

DIPARTIMENTO ORGANIZZAZIONE
La responsabilità di direzione politica del Dipartimento è assegnata a Renzo Varagnolo per quanto riguarda:

  • mercato del lavoro
  • orario di lavoro
  • evoluzioni legislative e giurisprudenza delle tematiche elencate.
  • politiche organizzative e di reinsediamento
  • proselitismo e tesseramento
  • governo e gestione delle risorse
  • politiche dei quadri sindacali
  • formazione paritetica interprofessionale.

Il Segretario Generale Filt è coadiuvato da:

  • Maria Cristina Marzola su: gestione delle risorse, gestione dati tesseramento e promozione associativa – Sito web – comunicazione - Informazione interna e esterna – notiziario, formazione sindacale.

DIPARTIMENTO INTERNAZIONALE
Maria Cristina Marzola segue per la Filt-Cgil Nazionale le politiche internazionali della Sezione Ferrovieri dell’ETF (European Transport Workers’ Federation), il Sindacato Europeo dei Lavoratori Trasporti. Fa parte del Comitato Guida (Steering Committee) della Sezione Ferrovieri ETF: dal 2009 al marzo 2013 come Rappresentante delle Donne e attualmente come Vice Presidente (confermata con le elezioni del 9 marzo 2017). Partecipa al Comitato del Dialogo Sociale Europeo del settore ferroviario ed è rapporteur ETF nel Gruppo di Lavoro II “Employability and Equal Opportunities” (Occupabilità e Pari Opportunità).

 

DIPARTIMENTO PARI OPPORTUNITA’
Il Dipartimento opera per l’affermazione delle politiche di genere, per il superamento delle discriminazioni presenti nel mondo del lavoro, per il consolidamento e lo sviluppo delle pari opportunità uomo-donna, per il riequilibrio di genere all’interno del Sindacato.
La responsabilità di direzione politica è assegnata a:
Maria Cristina Marzola e Federica Vedova
Nell’ambito del Dipartimento, il Comitato Direttivo della Filt-Cgil ha eletto il Coordinamento Regionale Donne, cui sono affidati i compiti e le prerogative previsti dallo Statuto della Cgil e dallo Statuto della Filt-Cgil.

 

DIPARTIMENTI SINDACALI
DIPARTIMENTO SINDACALE TRASPORTO PERSONE
Il Dipartimento promuove e coordina i settori di attività sotto indicati.
La responsabilità di direzione politica è assegnata a Renzo Varagnolo  e come segue:

  • Attività Ferroviarie (trasporto ferroviario, servizi e indotto ferroviario) > Renzo Varagnolo coadiuvato da Alessandro Piras (tel. 041929375; fax 0415497851/2; e - mail: filtferrovierive@tin.it) con l'incarico di Coordinatore Regionale delle Attività Ferroviarie
  • Trasporto Pubblico Locale > Valter Novembrini e Mario Lumastro;
  • Altre attività:
    • Trasporto a Fune > Renzo Varagnolo;
    • Autonoleggio > Federica Vedova;
    • Aci Soccorso stradale, Autoscuole, Pompe Funebri, Taxi > Valter Novembrini.

Nell’ambito del Dipartimento sono attivi il Comitato di Settore Regionale Attività Ferroviarie e il Comitato di Settore Regionale Trasporto Pubblico Locale, ai quali sono affidati i compiti e le prerogative previsti dallo Statuto della Filt-Cgil. Il Comitato di Settore Regionale Attività Ferroviarie è, altresì, articolato al proprio interno in Coordinamento Regionale "Area Ferro" e in Coordinamento Regionale "Area Servizi".

 

DIPARTIMENTO SINDACALE MERCI, LOGISTICA E AUTOGESTITO, GRANDE VIABILITA’
Il Dipartimento promuove e coordina, nell’ambito degli assetti contrattuali vigenti nei settori di pertinenza, l’iniziativa sindacale e di contrattazione collettiva, le relazioni di carattere istituzionale, relativamente ai settori di attività sotto indicati.
La responsabilità di direzione politica è assegnata come segue:

  • merci, logistica:
    • Cooperazione autotrasporto - autogestito –Corrieri - appalti civili o militari – magazzini generali e interporti> Renzo Varagnolo e Romeo Barutta (Coordinatore Regionale)
  • Viabilità - ANAS- Società autostradali – indotto viabilità> Federica Vedova

Nell’ambito del Dipartimento è attivo il Comitato di Settore Regionale Trasporto Merci e Logistica cui sono affidati i compiti e le prerogative previsti dallo Statuto della Filt-Cgil. Detto Comitato di Settore è, a sua volta, articolato al proprio interno in Coordinamento Regionale "Autotrasporto Merci" e in Coordinamento Regionale "Autogestito".
Nell'ambito del Dipartimento è attivo anche il Coordinamento Regionale "Autostrade e Viabilità".

 

DIPARTIMENTO SINDACALE TRASPORTO AEREO
Il Dipartimento promuove e coordina l’iniziativa sindacale e di contrattazione collettiva, nonché le relazioni di carattere istituzionale, relativamente ai seguenti settori di attività, la cui responsabilità di direzione politica è assegnata come segue:

  • handling – gestione aeroporti – indotto aeroportuale - catering - compagnie aeree – Enac – Enav >Federica Vedova

Nell'ambito del Dipartimento è attivo il Comitato di settore del Trasporto Aereo. 

 

DIPARTIMENTO SINDACALE PORTUALITA'  E MARINERIA
Il Dipartimento promuove e coordinal’iniziativa sindacale e di contrattazione collettiva, nonché le relazioni di carattere istituzionale, relativamente ai settori di attività sotto indicati, la cui responsabilità di direzione politica è assegnata a Renzo Varagnolo:

  • Porti e servizi connessi
  • Trasporto marittimo – indotto portuale – agenzie marittime. 

ALTRE DELEGHE

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro:
la materia fa parte del Dipartimento diritti.
La responsabilità politica fa capo a Federica Vedova così come il coordinamento degli RLS del Veneto.
Attività di formazione

sono coordinate con il supporto di Maria Cristina Marzola.
Politiche giovanili:
La responsabilità politica fa capo a Federica Vedova.

Artigianato e bilateralità
la materia fa parte del Dipartimento Mercato del lavoro.
La segreteria regionale gestisce attualmente la vice presidenza in IBRA (ente bilaterale FAI e Filt, Fit, Uiltrasporti del Veneto) ed è rappresentata in EBAV (ente bilaterale Confartigianato, CNA, Casartigiani e Filt, Fit e Uiltrasporti del Veneto).
La responsabilità politica fa capo a Renzo Varagnolo.

Sito web
L'aggiornamento del sito fa capo a Maria Cristina Marzola.