Cricca della logistica: processo a Forlì è fatto di grande gravità sociale!

Tipo: 

Settore: 

Dipartimento: 

Territorio: 

Pubblichiamo in allegato, nota sindacale delle segreterie regionali Filt Cgil Veneto ed Emilia Romagna. Ci adopereremo, in qualità di parte civile a Forlì già dall’udienza del 4 marzo prossimo , perché sia possibile utilizzare tutta la fase padovana del processo, per avere in tempi accettabili la sentenza di primo grado. L’incarico di tutela legale rimane assegnato allo studio dell’avvocato Giorgio Gargiulo del Foro di Padova. L’avvocato Gargiulo ha seguito tutto il processo padovano sin dall’origine ed ora con pari dedizione segue lo sviluppo del processo transitato a Forlì, anche accedendo ai locali uffici giudiziari e conferendo con i Cancellieri forlivesi. E' stata depositata a cura dell’avvocato Gargiulo una memoria e chiesto con urgenza il rinvio a giudizio degli imputati nella scorsa estate. Non ha partecipato all'udienza del Tribunale del riesame che ha disposto il dissequestro parziale dei beni in favore degli imputati, poiché il Tribunale, non conoscendo che nel processo penale a Padova vi erano Parti Civili, non ha dato avviso né agli avvocati delle parti civili né alle Curatele fallimentari. Il giudizio sindacale sul dissequestro parziale dei beni della “cricca della logistica” vi è stato inoltrato i mesi scorsi ed è disponibile nel nostro sito. (vedi link sotto riportato)

L'udienza preliminare inizierà il giorno 4 marzo 2015 alle ore 09,30 a Forlì.

Poiché la massima parte dei reati, esclusi quelli descritti alle lettere a-i – vedi atto di comparazione (originaria indagine di Forlì per i reati connessi al fallimento di Dragongfly), risultano commessi in Padova, si può costituire Parte Civile solo la FILT di Padova, nella persona del Segretario Generale Romeo Barutta. Da qui la ragione FILT CGIL di mantenere l’impegno assunto tre anni fa di porre un argine alle troppe cooperative false e spurie, consorzi padronali che imperversano in pianura padana.

L'incremento del numero e della gravità delle imputazioni, molte delle quali con termini prescrizionali lunghi, non esclude che molti imputati optino per il patteggiamento in udienza preliminare.

La scelta del patteggiamento è resa ancora più probabile dal dato che a Forlì dovrebbero essere utilizzabili tutti gli atti posti in essere dinnanzi al Tribunale di Padova.

Le segreterie FILT CGIL  Emilia Romagna e Veneto

Bologna, Padova 23 febbraio 2015.

 

Link a notizie precedenti sullo stesso tema:

http://www.filt.veneto.cgil.it/content/processo-alla-cricca-della-logistica-no-allincompetenza-territoriale

 

 

 

Allegato: 

Tag: