Crollo ponte GE: chiesto a MIT confronto per questioni socio-conomiche

Tipo: 

Settore: 

Dipartimento: 

Territorio: 

“Un confronto per ricercare soluzioni che, nell’emergenza, possano dare un contributo fattivo alla situazione venutasi a creare sul piano economico e sociale, dopo il drammatico crollo del Ponte Morandi”. Lo afferma la segreteria nazionale della Filt Cgil, in relazione ad una richiesta d’incontro inviata, unitariamente a Fit Cisl e Uiltrasporti, al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli ed a seguito di un sopralluogo nel capoluogo ligure.

“Insieme alle nostre strutture locali di Genova e della Liguria chiediamo come elementi essenziali – afferma la Filt Cgil nazionale – l’urgente agibilità delle aree sequestrate e la ricostruzione del ponte in tempi rapidi. Inoltre è necessario un decreto speciale con misure di sostegno e risorse per interventi mirati e non a pioggia, il rispetto delle regole e della trasparenza degli appalti pur derogando ai vincoli delle tempistiche previste dallo stesso codice appalti, il contrasto a qualsiasi speculazione ed a infiltrazioni criminali. Vanno garantiti – afferma infine la Filt Cgil nazionale – ammortizzatori sociali per i lavoratori, la tenuta occupazionale e va assicurata continuità alle risorse programmate nel progetto Connettere l’Italia”.

Vedere allegato

La notizia è pubblicata su: http://www.filtcgil.it/index.php/crollo-ponte-filt-cgil-cordoglio-per-vittime-e-feriti/

Allegato: 

Tag: