Fercam/Artoni in sciopero: garantire continuità dell’occupazione e attività

Tipo: 

Settore: 

Dipartimento: 

Territorio: 

Pubblichiamo in allegato il comunicato di sciopero per l’intera giornata di oggi, 16 febbraio 2017, di tutti i Artoni e delle imprese appaltatrici, a sostegno dell’accordo con Fercam, multinazionale altoatesina di trasporti e logistica per evitare il concreto rischio occupazionale per circa 3000 lavoratori tra diretti ed indiretti qualora Fercam abbandoni pretestuosamente l’acquisizione. In Veneto tale situazione di crisi interessa 300 lavoratori diretti e più o meno altrettanti indiretti che sono oggi mobilitati con azioni di visibilità per stimolare Fercam ad una rapida e positiva risposta. Lo sciopero è proclamato unitariamente da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti nel gruppo specializzato in logistica e trasporti con sede a Reggio Emilia e filiali in tutta Italia, “vista la grave situazione che si profila in merito alla vicenda del subentro di Fercam”.

“Fercam - spiegano le tre organizzazioni sindacali dei trasporti - si è sottratta alla prosecuzione dell’esame congiunto, previsto oggi, sull’acquisizione di ramo d’azienda, in ottemperanza delle procedure promosse dalla stessa azienda e da Artoni il 19 gennaio scorso, che hanno avuto un primo momento di confronto lo scorso 10 febbraio e che non si è ancora formalmente concluso”.

Secondo Filt, Fit e Uiltrasporti “Fercam, oltre a tentare di scaricare le proprie responsabilità sulle organizzazioni sindacali, non si è ancora resa realmente disponibile a sottoscrivere un accordo che contempli tutte le richieste formulate dall’azienda stessa nell’incontro del 10 febbraio e la possibilità, per i lavoratori non interessati dal passaggio di azienda di accedere ad ammortizzatori sociali”.

 

Filt Fit e Uiltrasporti chiedono l’immediata prosecuzione del confronto per la realizzazione del subentro e la conseguente continuità dell’occupazione e delle attività. 

Allegato: 

Tag: