Ferrovieri: Previdenza addetti a lavorazioni usuranti

Tipo: 

Settore: 

Dipartimento: 

Territorio: 

In relazione alle notizie stampa apparse ieri su alcuni quotidiani inerenti alla possibilità, per “macchinisti e personale viaggiante FS” iscritti al Fondo Speciale FS, di accedere al trattamento pensionistico con i benefici previsti dal D.Lgs. n. 67/2011 per gli addetti alle lavorazioni faticose e pesanti (usuranti) occorre fare alcune precisazioni. Il messaggio INPS n. 3389/14 citato dai giornali attualmente non è reperibile sul sito Inps nella sezione dedicata alla pubblicazione delle circolari e dei messaggi. Non è stato possibile dunque procedere alla lettura e all’interpretazione del testo.  Da una prima analisi delle notizie riportate è però possibile evidenziare una incongruenza abbastanza netta relativa all’efficacia del messaggio Inps di modificare una disposizione di legge (comma 18, ultimo periodo, art. 24 della legge n. 214/2011) con il quale sono stati introdotti per i ferrovieri i nuovi limiti di età e di contribuzione in materia di trattamenti pensionistici.

Un primo riscontro oggettivo, effettuato per le vie brevi, ha evidenziato che il messaggio probabilmente è riferibile all’ambito ferroviario, ma riguarda il superamento dei limiti fissati per il lavoro notturno dei ferrovieri. Leggi tutto nell’allegato

Allegato: 

Tag: