L’EU si può salvare solo con i diritti sociali

Tipo: 

Settore: 

Dipartimento: 

Territorio: 

L’EU si può salvare solo con i diritti sociali. Conferenza CES a Roma  

Ne parla Stefano Iucci su Rassegna Sindacale. Alla Conferenza è interviene Nicolas Schmit, ministro lussemburghese del Lavoro: i Trattati vanno cambiati, altrimenti l'Unione non ce la fa. Fondamentale l'alleanza tra partiti progressisti e sindacati. Negli appalti pubblici "favorire" le aziende che fanno contrattazione collettiva “Il pilastro europeo dei diritti sociali, adottato dalla Commissione lo scorso aprile, è un passo importante. Finalmente la "questione sociale" rientra, dopo tanti anni di trionfo neoliberista, nell'agenda europea. Ma se non seguiranno fatti ulteriori e concreti – a partire dalla riforma dei Trattati – tutto ciò non basterà a salvare l'Unione. Non fa sconti Nicolas Schmit, ministro lussemburghese del Lavoro e delle Politiche sociali (ma anche coordinatore dei ministri del Lavoro dei partiti socialisti europei) nel suo intervento alla Conferenza di metà mandato della Ces, il sindacato europeo, in svolgimento a Roma. Incalzato dalle osservazioni e dagli interventi dei dirigenti dei principali sindacati europei, Schmit ha affrontato i temi chiave del difficile momento che stanno affrontando i sindacati, la socialdemocrazia e l'idea stessa di lavoro, con i suoi diritti e le sue garanzie che si vanno sempre più restringendo (…). Per l’articolo completo di Iucci: http://www.rassegna.it/articoli/leuropa-si-salva-con-i-diritti-sociali

Di sette mosse per salvare l’Unione parla sempre su Rassegna, l’economista Marcello Minenna: http://www.rassegna.it/articoli/sette-mosse-per-salvareleuropa-senza-toccare-i-trattati

Tag: