Logistica: no a licenziamenti per acquisizione Artoni da Fercam

Tipo: 

Settore: 

Dipartimento: 

Territorio: 

“Non si possono cambiare le regole nel corso di una partita così delicata”. Così la segreteria nazionale della Filt Cgil Giulia Guida sul trasferimento dei rami d’azienda, con sede a Reggio Emilia, di Artoni Group, Artoni Logistica e Artoni Trasporti alla multinazionale altoatesina di trasporti e logistica Fercam, sottolineando che “la procedura riguarda l’intero perimetro aziendale di Artoni, come ha sempre dichiarato, anche pubblicamente, lo stesso amministratore delegato di Fercam”. 

Secondo la dirigente nazionale della Filt Cgil “con il licenziamento di 170 addetti che Fercam pretende di concordare con i sindacati per effettuare l’operazione di ingresso si rileva un difetto di forma. Se la dirigenza ha cambiato idea deve annullare la procedura e riaprirne una nuova. Non si può pretendere l’avallo del sindacato – afferma Giulia Guida – per operare tagli del personale con una modalità che diventa un pretesto per fare licenziamenti con il nostro consenso”. “Abbiamo cercato – spiega la dirigente nazionale della Filt Cgil – di agevolare, in ogni modo e all’interno delle normative vigenti, l’operazione di subentro ma le proposte e le disponibilità, come quella di concordare un indennizzo adeguato per coloro che preferiscono non passare alla nuova realtà, sono state rigettate. Se Fercam – sottolinea inoltre Giulia Guida – ha davvero intenzione ed interesse ad investire nel Gruppo Artoni lo può fare e misurarsi con le difficoltà di un’azienda in crisi a partire dal piano industriale per trovare tutte le soluzioni necessarie come la riduzione degli emolumenti del personale e l’attivazione degli ammortizzatori sociali applicabili, anche attraverso il coinvolgimento del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero del Lavoro”.

Secondo la dirigente nazionale della Filt infine “ora serve una concreta assunzione di responsabilità al fine di realizzare un accordo industriale concreto e poi affrontare il percorso per la realizzazione di un accordo sindacale”.

Pubblichiamo il comunicato del Segretario Generale della Filt di Vicenza Andrea Rizzo

"Oggi 14 febbraio 2017 la Filt Cgil assieme ai lavoratori Artoni di Vicenza sono a manifestare davanti alla filiale di Fercam per chiedere il rispetto di quanto sottoscritto negli accordi della cessione della azienda rispettando quanto previsto dall'art 2112 del codice civile. No alla speculazione economica sulle spalle e alle spese dei lavoratori!

Fercam deve rispettare quanto sottoscritto e garantire occupazione ai lavoratori.

I lavoratori diretti ed indiretti continueranno l"azione di protesta per tutta la giornata di oggi.

Basta allo sfruttamento e mercificazione dei lavoratori!

Oggi continua la mobilitazione dei lavoratori Artoni con blocco magazzino di Vicenza."

A seguire le foto del presidio

   

 

Tag: