Lutto alla Filt VI: Ciao Valeria! E’ mancata la Segretaria Generale Di Giorgio

Tipo: 

Settore: 

Territorio: 

E' con infinita tristezza e dolore che la segreteria Filt di Vicenza comunica che ieri 22 gennaio 2020, è venuta a mancare la Segretaria Generale Valeria Di Giorgio, prima donna a dirigere la categoria provinciale. Valeria è stata la Segretaria che ha saputo dare alla Filt di Vicenza un nuovo impulso e una nuova identità, la compagna che non si è mai risparmiata (anche se già combatteva con la malattia) nelle varie vertenze e tante battaglie per i diritti dei lavoratori, la donna e anche madre che ha saputo affrontare ogni situazione senza mai piegarsi e sempre a testa alta. Dipendente DHL e da lungo tempo iscritta alla Cgil si è avvicinata all’impegno sindacale attraverso le politiche di genere e i diritti delle lavoratrici, in particolare la conciliazione vita-lavoro, partecipando alle attività del Coordinamento Donne Cgil di Vicenza.

Dapprima delegata nella sua azienda, viene poi eletta Segretaria Generale della Filt di Vicenza in occasione dell’ultimo congresso del 2018.

La Cgil e la Filt sono profondamente addolorate per la scomparsa di una compagna che ha dato un prezioso contributo all’attività vertenziale e di tutela dei lavoratori nelle tante imprese del settore trasporti nella provincia.

Giampaolo Zanni, segretario generale Cgil Vicenza la ricorda così: “Mi addolora la morte della compagna Valeria perché con lei se ne va un po’ della grinta, della passione e della generosità della CGIL e di tutti noi. 
Valeria, delegata della FILT CGIL di Vicenza in DHL, è stata eletta Segretaria Generale della propria categoria poco più di un anno fa, accettando la sfida di ricostruire la categoria dopo le divisioni che l’avevano lacerata nel periodo congressuale. Subito si è messa al lavoro, e con pazienza e grande determinazione ha saputo in pochi mesi diventare nei fatti la figura di direzione della categoria e di riferimento nella gestione delle vertenze più difficili nel settore della logistica. Ho davanti agli occhi la foto fatta con lei e con le lavoratrici ed i lavoratori della cooperativa Avior presente alla Grotto SPA di Chiuppano, che per giorni hanno presidiato i cancelli per difendere i posti di lavoro; lei è sempre rimasta a loro fianco e non li ha mai abbandonati fino all’accordo che poi è stato raggiunto. Questa è stata Valeria, lei è un pezzo della CGIL di Vicenza e di tutti noi, e non lo dimenticheremo.”

 Il ricordo di Marina Bergamini delle Donne Cgil: “Valeria faceva parte del nostro Coordinamento donne, aveva una passione spiccata per le politiche di genere. Aveva collaborato attivamente a molte iniziative, per esempio sui temi della conciliazione vita-lavoro, sul tema della violenza sulle donne, collaborando alla nascita dello Sportello Molestie. Era dolce e solare. Non imponeva i suoi argomenti ma proponeva con convinzione. Ci mancherà molto”.

Grande commozione anche della Filt del Veneto per cui il Valeria è stata e sarà un esempio di coraggio, curiosità, espressione dei valori più genuini della FILT e della CGIL, di l’impegno nella lotta per i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, che ha saputo costruire il cambiamento e prendersi cura della categoria che le era stata affidata, una donna militante che ci mancherà moltissimo.

Tante le testimonianze e i messaggi di stima che continuano ad arrivare in queste ore dai segretari Cgil e di altre organizzazioni sindacali, dai nostri delegati, iscritti e dalle controparti.

Molti delegati le riconoscono una grande disponibilità e l’incoraggiamento che ha sempre dato loro nell’avvicinarsi all’attività sindacale, invitando a essere sempre preparati per rappresentare al meglio la nostra organizzazione e per rispondere con efficacia alle criticità del settore. Una solida formazione e competenza erano per lei fondamentali in questa attività.

Sempre propositiva, aveva una grande capacità organizzativa, di coinvolgimento e trasferiva a tutta la Filt di Vicenza una forte vitalità e voglia di fare gruppo di cui ancora la ringraziamo.

Nonostante la recente nomina questo ruolo sembrava fatto proprio su misura per lei, è infatti con grande naturalezza ma anche coraggio che ha condotto le varie vertenze e gli impegni sindacali non accontentandosi del facile esito, ma provando a raggiungere risultati sempre più alti.

Ricordiamo la Segretaria Valeria per la sua intraprendenza, ma sempre aderente ai principi e ai valori della Cgil e della Filt, che hanno portato a insperati risultati, soprattutto a difesa dell’occupazione in settori fortemente in crisi come nella logistica dell’alto vicentino.

Instancabile lavoratrice, capace di essere vicino ai nostri iscritti, alla nostra gente, sempre disponibile ad ascoltare, a dare una risposta, un contributo, sosteneva che quella “fatica” la faceva sentire viva e le dava la spinta per continuare.

 

Godeva della stima anche delle altre organizzazioni sindacali confederali, con cui si è sempre confrontata nella ricerca dell’unitarietà e del riconoscimento della parte datoriale.

Ci accompagneranno sempre l’ironia e autoironia da cui traspariva un’inguaribile ottimismo e la sua risata allegra con cui sapeva affrontare il lavoro e la vita privata, senza arrendersi mai. Ci auguriamo ci accompagni per sempre la sua leggerezza contagiosa di donna del sud piena di passione e amore per la vita, la sua capacità di uno sguardo scanzonato e che sapeva andare oltre.

Forte sarà il ricordo della cara compagna Valeria, la nostra Segretaria Generale che ci ha trasmesso la sua inesauribile energia per continuare sui suoi passi.

Ci mancherai, ciao Valeria.

23 gennaio 2020

Il funerale si svolgerà sabato 25 gennaio alle 10.45 nella chiesa di San Giovanni Evangelista a Polegge (Vicenza).

Per sua volontà niente fiori o corone, eventuali donazioni al Centro Oncologico Veneto

donazioni.ioveneto.it/formDonazione.iov

Durante il funerale, in rappresentanza di Filt Veneto e Vicenza e di Cgil Veneto e Vicenza, è stato letto questo saluto.

Cara Valeria,

tutti noi avremmo voluto più tempo, più tempo per ridere insieme, più tempo per dirci delle cose, più tempo per salutarci… ed allora eccoci qui a parlarti come se tu fossi presente, a provare a trasformare in parole i sentimenti e le emozioni intrecciate ai ricordi…

Ci mancherai tantissimo, ci mancherà la tua ironia e la tua autoironia, ci mancherà la tua risata contagiosa e la tua capacità di analisi, lucida, disincantata, ci mancherà la tua tenacia!

Ma poi mentre dico tutto questo, guardando le persone che sono qui, e provando ad immaginare i pensieri, la tristezza, il dispiacere di ognuno e tutti i ricordi di te, mi rendo conto che non è vero che non ci sei, in realtà sei diventata grande, grandissima, ti sei moltiplicata in ognuno di noi ed in ognuno di noi hai piantato un piccolo seme, che non è solo il ricordo, personalissimo ed individuale di ciascuno, è qualcosa di più, qualcosa che è fatto di un ME  ed un TE, di un me (che riguarda NOI) e Valeria.

Forse a ben pensare, indipendentemente dal tempo condiviso, tutti questi semi, tutti questi frammenti di Valeria, sono cresciuti e sono diventati già alberi e questi alberi sono diventati bosco.

Ecco Valeria sei diventata un bosco grande e bellissimo, pieno di alberi diversi perché diversi sono stati i semi ed i momenti condivisi.

Cara Valeria, sei stata talmente speciale che hai fatto nascere un bosco, ed un bosco non è solo bello, ma pulisce l’aria e ci salva!

Allora il nostro compito, che è anche una promessa, è quello di proteggere questo bosco, così come quello di dare voce, forza, sostanza a quello che hai seminato.

Ciao Valeria, è stato un privilegio conoscerti. Da adesso ognuno di noi potrà custodirti per sempre…

Allegato: 

Tag: