MOM, TPL TV: accordo sulla conciliazione vita/lavoro e tutela di genere

Tipo: 

Settore: 

Dipartimento: 

Territorio: 

Pubblichiamo in allegato l’art. 21 del Testo Unico di Mobilita di Marca, l’azienda TPL della provincia di Treviso, riguardante le Pari Opportunità, la conciliazione vita familiare e lavorativa e le tutele di genere. Il testo, proposto dalla Filt di Treviso, è stato approvato e sottoscritto il 22 ottobre 2015. Il percorso di elaborazione ha coinvolto la Consigliera di Parità di Treviso per garantire la coerenza normativa del testo in applicazione al Codice delle Pari Opportunità, Dlgs 198/2006.  Il testo è stato concordato tra la Rsu e MOM dopo una trattativa iniziata alla fine del 2014. Nell'accordo si stabilisce la quota di part-time e full time per il personale viaggiante, la flessibilità di orario in entrata e uscita per il personale di uffici e officine e l’impegno per l’azienda di partecipare ai bandi dei progetti finanziati dalla L. 53/2000 in merito alle azioni positive. Costituiscono criteri preferenziali nelle graduatorie di accesso ai turni dedicati i nuclei monoparentali, i figli fino ai 14 anni, il diritto alla L. 104/92 e l’indicatore Isee.

L’accordo ha carattere sperimentale con l’intesa di un’eventuale rivalutazione, nel 2016, dei parametri di accesso per i dipendenti, sia donne che uomini. In MOM le donne sono solo il 10% del personale e questo provvedimento è una prima risposta alle esigenze di conciliazione delle lavoratrici, ma anche dei lavoratori. La Filt di Treviso, da molti anni impegnata a rispondere a tali esigenze, con enorme soddisfazione ha raggiunto un primo obiettivo nella firma di questo accordo che risulta essere il primo nel suo genere nella Provincia di Treviso.  

Samantha Gallo Segretario Generale Filt-Cgil  Treviso

Allegato: 

Tag: