PIL: meno occupati e più precari

Tipo: 

Settore: 

Dipartimento: 

Territorio: 

“Ancora una volta i dati dell’Istat ritraggono un Paese fragile, in cui l’occupazione resta la vera emergenza. Alla luce del continuo aumento del lavoro a termine, a scapito di quello stabile, risultano incomprensibili e contraddittorie le misure del decreto dignità discusse in queste ore in Parlamento”. La segretaria confederale della Cgil Tania Scacchetti commenta così il report ‘Occupati e disoccupati’ diffuso dall’Istat.

“Nel decreto dignità – spiega la dirigente sindacale – da un lato, si punta positivamente alla limitazione dell’utilizzo del tempo determinato, ma senza il coraggio di inserire la causale fin dall’inizio, dall’altro si ripropone la liberalizzazione dei voucher, simbolo di precarizzazione e mancanza di tutele, come soluzione per settori strategici come agricoltura e turismo. Per questo prosegue la nostra mobilitazione e oggi dalle ore 9.30 saremo nuovamente in Piazza Montecitorio”.

Di fronte ad una evidente vulnerabilità del mercato del lavoro, Scacchetti indica in conclusione alcune strade: “occorre rilanciare urgentemente sia gli investimenti pubblici e privati che le politiche industriali per favorire occupazione di qualità; serve, inoltre, una riforma fiscale progressiva, che redistribuisca la ricchezza prodotta a favore del lavoro e delle pensioni, consentendo così il sostegno dei consumi e la ripresa della domanda interna”.

1 agosto 2018

 

Tag: