TNT: proposte irricevibili. Si preparano le azioni di lotta

Tipo: 

Settore: 

Dipartimento: 

Territorio: 

Il giorno 8 luglio 2015 si è svolto presso la Filt nazionale l'attivo dei quadri e dei delegati di TNT alla presenza dei segretari nazionali e territoriali di categoria, di Cgil Cisl e Uil, per condividere insieme, in maniera compatta ed unitaria una risposta chiara e credibile alle scelte unilaterali dell'azienda, già espresse in occasione dell'incontro del 23 giugno scorso. In sede di incontro presso la Fedit, alla presenza del nuovo amministratore delegato, dopo un'ampia premessa da parte aziendale fatta da slides e da tecniche di comunicazione che più si addicono ad una vendita di prodotti che ad un incontro sindacale, è stata comunicata l'apertura di una nuova procedura che si concretizzava nel numero di 239 esuberi in tutta Italia, di cui 18 nel Veneto.Gli interventi dei delegati e dei segretari di tutti i territori hanno evidenziato l'irricevibilità della procedura di licenziamento collettivo (223/91), sia sotto il punto di vista della sostanza, tagli inutili e senza un piano industriale, oltre che l'evidente eliminazione di soggetti nella loro funzione di rappresentanza, scomodi per l'azienda che verrà, e nella forma, in quanto  relegando il sindacato ad osservatore passivo l'azienda aveva già  cominciato a verificare la disponibilità  dei singoli lavoratori ad esodi incentivati.

Il mandato preciso dell'assemblea dei delegati è stato di mettere come premessa il ritiro della procedura, eliminata la quale dalla discussione, si poteva affrontare in maniera condivisa il piano industriale e le possibili scelte di organizzazione del lavoro, che la dirigenza aziendale individuava come necessità. 

Il giorno successivo, 9 luglio, espressa con chiarezza la posizione della delegazione sindacale unitaria, l'azienda ha risposto di non voler ritirare la procedura, malgrado lo stato di agitazione già proclamato e l'indisponibilità ad un dialogo con la minaccia incombente dei licenziamenti.

A livello nazionale si è scelto di coordinare su tutto il territorio le assemblee di due ore per turno il giorno 17 luglio nelle stesse fasce orarie per tutte le filiali, in preparazione dello sciopero dell'intera turnazione da effettuarsi il giorno 20 luglio per tutti i lavoratori dipendenti TNT e per tutti quei lavoratori (handlers e drivers) che prestano la loro attività con aziende diverse, i quali, pur non essendo oggetto di discussione, ne stanno già pagando le drammatiche conseguenze.

Per poter coordinare meglio le iniziative, a livello Veneto è programmato un incontro con tutti i delegati RSA TNT e i segretari territoriali di riferimento il giorno 15 luglio 2015 alle ore 10 presso la sede regionale in via Peschiera, 5 - Mestre, sala Formenti Carotti.

Federica Vedova - Filt Veneto 

vedi anche: http://www.filt.veneto.cgil.it/content/tnt-incontro-rsa-assemblee-sciopero

In allegato:

il comunicato unitario delle segreterie nazionali

le modalità dello sciopero 

 

Allegato: 

Tag: