Verso il 25 ottobre: schede sintetiche.

Tipo: 

Dipartimento: 

Territorio: 

Per garantire universalità ed eguaglianza i diritti e le tutele si devono rafforzare ed estendere, non togliere! Così recita uno degli slogan che intesta le sintetiche schede utili a comprendere velocemente la posizione della Cgil su Jobs Act, art. 18, Statuto dei Lavoratori e ammortizzatori sociali, che pubblichiamo in allegato.  

Realtà bugie esigenze vere su licenziamenti, articolo 18, Statuto dei Lavoratori

In Italia si licenzia eccome:basti pensare alla miriade di procedure per licenziamento collettivo e all’ampiezza dei licenziamenti individuali che hanno e continuano a caratterizzare questo ormai lunghissimo periodo di crisi.

Da anni la CGIL sta proponendo una riforma degli ammortizzatori sociali inclusiva, che estenda universalmente a tutti l’accesso e la fruizione,indipendentemente dal settore produttivo, dalla dimensione aziendale, dallatipologia del rapporto di lavoro. Nella scheda le proposte cgil.

Scheda sintetica sui licenziamenti individuali dopo la riforma Fornero

Il licenziamento individuale è una modalità di recesso unilaterale del rapporto di lavoro subordinato,

da parte del datore di lavoro. Il licenziamento deve avere alla base un motivo, collegato alla condotta

del lavoratore (licenziamento per giusta causa o per giustificato motivo soggettivo), all'attività produttiva o

all'organizzazione del lavoro (licenziamento per giustificato motivo oggettivo).

Vediamo, sinteticamente, quali sono state le modifiche introdotte dall'ultima riforma del mercato del lavoro,

conosciuta come legge “Fornero” (Legge 28 giugno 2012, n.92), entrata in vigore il 18 luglio 2012, che ha

 

modificato, tra l'altro, anche l'art. 18 dello Statuto dei Lavoratori.

Tag: