Previdenza

ANAS: contribuzione lavoratori ex Inpdap

Tipo: 

  • News

Pubblichiamo il comunicato della Filt Nazionale relativo alla circolare Anas del mese di ottobre scorso, riguardante il tema della contribuzione per il Fondo Credito a carico dei lavoratori in gestione ex Inpdap per la massima diffusione tra il personale interessato. Poiché, malgrado le richieste di delucidazioni di parte sindacale circa l’inserimento nella busta paga di ottobre scorso di una comunicazione riguardante la contribuzione al Fondo Credito dei lavoratori in gestione INPDAP, l’Anas non ha ancora redatto né una nuova circolare chiarificatrice, né ha fornito al sindacato le precisazioni richieste, come Filt Cgil abbiamo deciso di predisporre una comunicato esplicativo sull’argomento in questione. Il Fondo Credito presso l’ex INPDAP finanzia l’erogazione delle prestazioni creditizie e sociali ai lavoratori iscritti e, a questo fine, applica ai lavoratori un’aliquota di contribuzione nell’ordine dello 0,35% del reddito.

Gruppo FS: fondo di sostegno

Tipo: 

  • News

E’ ripreso ieri 19 novembre il confronto sul “fondo di sostegno al reddito” durante l’incontro in cui sono state illustrate alle Segreterie Nazionali le novità legislative introdotte dal Governo che hanno determinato la necessità di definire una nuova intesa tra le parti. Il Gruppo FS ha proposto un nuovo accordo di procedura adeguato alle modifiche introdotte dal legislatore ed un accordo di integrazione e modifica del regolamento del fondo. Questo può prevedere interventi nell’ambito dei processi di ristrutturazione, di riorganizzazione aziendale e di ricambio generazionale che: favoriscano mutamenti o adeguamenti professionali; assicurino tutela in materia di politiche attive di sostegno al reddito e all’occupazione; prevedano un sostegno economico al reddito. Per ciò che concerne il ricambio generazionale potrà essere riconosciuta una prestazione straordinaria per i lavoratori che raggiungano i requisiti per il riconoscimento del diritto alla pensione di vecchiaia o anticipata entro i termini di corresponsione massima dell’assegno straordinario. Su tali argomenti sono stati chiesti ulteriori approfondimenti prima di procedere agli adeguamenti previsti per legge. Resta inteso che la fase successiva di individuazione degli esuberi in sede aziendale, dovrà seguire l’approvazione del nuovo accordo da parte dei ministeri interessati. Leggi tutto nell’allegato

TNT: fermati i licenziamenti in Veneto

Tipo: 

  • Accordi

Nel drammatico quadro di esuberi dei lavoratori TNT, ormai in crisi da anni, è stato siglato il 23 giungo scorso, con le organizzazioni sindacali l’accordo nazionale dove abbiamo evitato 239 licenziamenti e aperto un percorso governato di mobilità volontarie e incentivate. Nel Veneto gli esuberi strutturali indicati dalla società erano 18 e nell’incontro di verifica della situazione al 20 ottobre 2015 abbiamo condiviso che le mobilità volontarie sono state sufficienti ai parametri dell’accordo, pertanto si può considerare chiusa la vertenza e dal 1 novembre termina anche l’utilizzo della cassa integrazione. La Filt Veneto ritiene di aver raggiunto un obiettivo importante nell’evitare i licenziamenti e permettere ai lavoratori di continuare ad operare in condizioni di normalità.

Anas: perplessità sulle modalità dell’esodo volontario

Tipo: 

  • News

Pubblichiamo in allegato il comunicato in cui le Organizzazioni sindacali esprimono forti perplessità circa le modalità adottate per il piano di esodo volontario per i dipendenti, varato senza il necessario e preventivo confronto. Le O.S. prendono atto dei chiarimenti forniti mediante la diffusione di istruzioni operative destinate alle sedi periferiche, ma ritengono a tutt’oggi insufficiente quanto effettuato. E’ infatti necessaria ed urgente un’ulteriore circolare esplicativa e l’estensione dei tempi di scadenza per la presentazione delle domande, troppo ridotti. Restano inoltre forti riserve sulla reale efficacia del piano di esodo, sia per le evidenti limitazioni degli incentivi economici e contributivi adottati, sia rispetto al piano di fabbisogno occupazionale ancora da mettere in atto, in coerenza con l’annunciato rinnovamento delle politiche aziendali in materia di manutenzione e presidio del territorio. Leggi tutto nel testo allegato.

TNT Global Express: nuove tabelle e verifica su lavoro e attività

Tipo: 

  • News

E’ stato siglato lo scorso 29 settembre presso la Fedit di Roma un verbale di accordo per la gestione dei lavoratori in esubero. L’Azienda ha effettuato nel mese di settembre una serie di incontri a livello territoriale per la verifica delle problematiche connesse alle procedure in corso come le parti si erano impegnate a fare. Nella riunione del 29 settembre TNT ha illustrato la situazione economica della società e ha fornito l’aggiornamento sul numero dei dipendenti che hanno accettato la non opposizione al licenziamento e quelli che hanno manifestato l’intenzione di accedere a questa soluzione nei prossimi mesi. E’ stata infine presentata una tabella con la rimodulazione degli incentivi economici per agevolare l’esodo dei lavoratori con la non opposizione al licenziamento. Si ricorda che nell’accordo del 5 agosto 2015, in aggiunta al preavviso spettante previsto dal ccnl vigente, erano stati indicati proprio questi incentivi per il personale in esubero. Con nota del 30 settembre TNT ha rettificato le tabelle erroneamente inserite nel verbale di accordo del giorno precedente.

Pagine

Abbonamento a RSS - Previdenza