Economico

Autonoleggio: firmata ipotesi ccnl

Tipo: 

  • News

“Un significativo avanzamento sia dal punto di vista salariale sia da quello normativo con la definizione della nuova scala parametrale e il nuovo inquadramento che i lavoratori aspettavano da più di 15 anni”. Così la segretaria nazionale della Filt Cgil Cristina Settimelli sull’ipotesi di accordo per rinnovo del contratto nazionale dei settori dell’autonoleggio, della gestione dei parcheggi e sosta e del soccorso stradale, sottoscritto oggi, unitariamente a Fit Cisl e Uiltrasporti, con l’associazione datoriale del settore, Aniasa e che riguarda circa 20 mila addetti complessivi.

Trenitalia Veneto: sciopero personale mobile 12-13.10.2019

Tipo: 

  • News

Dopo uno sciopero sentito e partecipato nel giorno 8 settembre e in mancanza di risposte concrete della dirigenza di Trenitalia, la vertenza continua per risolvere le problematiche del personale mobile del Veneto. A seguito della prima azione di sciopero sono state portato all’attenzione nazionale alcune tematiche:  i turni continuano ad essere estremamente gravosi in tutti gli impianti e laddove ci sono servizi notturni, non vengono distribuiti equamente fra il personale come prevedono gli accordi nazionali. La formazione erogata è insufficiente; non vengono rispettati gli accordi nazionali e nemmeno la normativa sull’orario di lavoro, tutele per le condizioni di lavoro del personale disattese.

Alitalia: servono risposte rapide o scadrà la cassa integrazione

Tipo: 

  • News

Sono vari i quotidiani che tornano oggi a parlare di Alitalia. Riprendiamo la notizia sulle pagine di Roma del Messaggero (servizio di Michele Di Branco, p. 16). Alitalia, corsa contro il tempo. I commissari straordinari della compagnia di bandiera hanno convocato i sindacati, per un incontro informale per fare il punto sull'offerta vincolante e il piano industriale che la cordata formata da Fs, Atlantia, Mef e Delta deve presentare entro la scadenza del 15 settembre. Il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, prima dell'apertura della crisi, aveva assicurato che il governo avrebbe «seguito la scrittura del piano, che deve essere sul lungo raggio ma, soprattutto, non deve sacrificare l'occupazione».

Cgil, Cisl e Uil su crisi: mettere al centro il mondo del lavoro

Tipo: 

  • News

Cgil, Cisl e Uil esprimono grande preoccupazione per l’attuale situazione di instabilità politica prodotta in pieno periodo feriale che, se non risolta rapidamente, può ulteriormente ridurre le condizioni per la crescita del Paese, aggravare la situazione economica e sociale di tutto il mondo del lavoro e dei pensionati, non far svolgere alcun ruolo al nostro Paese nella costruzione di una nuova Europa sociale. È il momento della serietà, del pieno rispetto dei principi, dei valori e dei comportamenti indicati dalla nostra Carta Costituzionale, nata dalla resistenza e dalla sconfitta del fascismo e del nazismo.
La soluzione della crisi compete al Parlamento che, dopo un dibattito ampio, libero e trasparente deve votare o sfiduciare il governo, e al Presidente della Repubblica, garante della Costituzione, cui va tutta la nostra stima e il sostegno incondizionato anche nella verifica di una reale possibilità di dare un nuovo governo al Paese.

Ryanair dovrà risarcire 50 mila € per discriminazione

Tipo: 

  • News

“Condannata nuovamente Ryanair, questa volta dalla Corte d’appello di Brescia”. Lo riferisce Fabrizio Cuscito, segretario nazionale della Filt Cgil, in merito al nuovo pronunciamento nei confronti della compagnia irlandese, a seguito di quanto aveva stabilito il Tribunale di Bergamo che “da oltre un anno ha riconosciuto il comportamento discriminatorio nei confronti dei lavoratori che avevano rapporti con il sindacato”.

Trenitalia: la nota sindacale sul piano industriale 2019-23

Tipo: 

  • News

Il 19 giugno 2019 l’AD di Trenitalia ha illustrato alle Segreterie Nazionali il piano industriale 2019-2023 di Trenitalia. A fine riunione le Segreterie hanno prodotto un documento unitario (vedi allegato) Le linee guida del Piano Industriale di Trenitalia si sviluppa su cinque anni con una mole di investimenti di 10 miliardi di €, la maggior parte dei quali destinati al materiale rotabile, agli investimenti sugli impianti e sulla sicurezza. Per quanto riguarda il tema del personale, nell’arco di piano sono previste 3500 nuove assunzioni, di cui 1800 si concretizzeranno entro la fine del corrente anno. Assunzioni che entro il quinquennio potrebbero aumentare del 30%.

Sul tema del Trasporto Regionale, ad oggi vi sono 6 regioni che ancora non hanno firmato il rinnovo del Contratto di Servizio.

Autonomia differenziata nel Veneto: tutte le informazioni

Tipo: 

  • News

Come cittadini e come lavoratori del Veneto siamo continuamente sollecitati dai media, ma soprattutto dalle polemiche del confronto istituzionale Nazionale e locale, sul tema dell’autonomia Veneta, più precisamente dell’Autonomia Differenziata. Che cosa conosciamo di questo tema? E soprattutto cosa cambierebbe per i lavoratori dei trasporti del Veneto? Servono delle informazioni chiare per costruire una personale e collettiva opinione di merito, oltre lo scontro ideologico e la propaganda semplificata.

Anche perché i grandi cambiamenti istituzionali mutano anche le condizioni di lavoro, di vita e di partecipazione nella società da parte dei cittadini.  In questo documento elaborato dalla Filt Veneto troverete, i fatti, il merito, le materie che ci riguardano direttamente come trasporti.

Anas: sul Modello Organizzativo serve un accordo metodologico

Tipo: 

  • News

Il 6 giugno si è svolto il previsto incontro sul Riassetto del Modello Organizzativo Territoriale, nel corso del quale Anas ha presentato e sinteticamente illustrato alle Organizzazioni Sindacali un primo documento esplicativo contenente le attività assegnate a ciascuna unità organizzativa, sia tecnica che amministrativa, in merito al quale il sindacato si impegnerà per le opportune integrazioni e revisioni, attraverso una propria elaborazione. Le organizzazioni sindacali, facendo riferimento al documento unitario elaborato sulla materia ed illustrato nel corso della riunione del 8 maggio 2019, hanno infatti ribadito la necessità di individuare, nel corso della discussione, le adeguate soluzioni rispetto alle principali criticità evidenziate, riguardanti: le peculiarità organizzative, di risorse e di rete stradale e autostradale di alcune regioni, in particolare per l’Area Amministrativa; accorpamenti regionali che interessano tra gli altri anche il Veneto-Friuli Venezia Giulia.

Leggi tutto in allegato

Mondoconvenienza: sciopero driver per diritti, salario e orario

Tipo: 

  • News

La filt CGIL di Venezia esprime completa soddisfazione per la riuscita degli scioperi indetti contro Movimoda società in appalto per la distribuzione mondo Convenienza la committenza stessa. Ore 20:00 di giovedì 16 alle ore 24:00 di sabato 18 i drivers in appalto di Mondo Convenienza stanotte dal lavoro, con presidio e volantinaggio prima davanti al magazzino di Cazzago di Pianiga, poi stoicamente sabato mattina davanti allo showroom di Mondo Convenienza a Marcon nonostante la pioggia battente.

TPL: incontro al MIT, servono più impegni del ministero

Tipo: 

  • News

“Abbiamo preso atto dell’attenzione e dell’apertura al confronto da parte del Ministero, delle azioni messe in campo e abbiamo ribadito la necessità di un confronto politico, attraverso una prossima convocazione, sugli impegni presi per il settore”. Lo afferma la Filt Cgil sull’incontro avuto, unitariamente a Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna, con i rappresentati del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti sulle problematiche del trasporto pubblico locale, a seguito del presidio dei lavoratori del settore. “Sul taglio dei 300 milioni ai finanziamenti al settore – spiega la Federazione dei Trasporti della Cgil – abbiamo ribadito la necessità della stabilizzazione del Fondo nazionale trasporti e ricordato l’impegno politico a trovare la copertura nella legge di assestamento al bilancio entro il mese di luglio”.
“Sul tema della sicurezza – riporta infine la Filt – il Mit ci ha riferito che sta predisponendo una sede interministeriale permanente di confronto per contrastare il fenomeno sempre frequente delle aggressioni al personale”.

Pagine