Politiche sociali e del lavoro

Porti di Venezia e Chioggia: positivo l'incontro in Prefettura

Tipo: 

  • News

Soddisfazione della Filt e dei delegati dei porti di Venezia e Chioggia per l’incontro in Prefettura dove tutti gli Enti di competenza sulla manutenzione dei canali portuali erano presenti. La programmata mobilitazione dei lavoratori a sostegno della richiesta di soluzioni per le limitazioni dell’accesso delle navi a Venezia e Chioggia, riteniamo sia stata importante ed abbia favorito la reciproca volontà di trovare i perché, gli ostacoli e le soluzioni della vicenda. Esprimiamo un giudizio positivo sull’impegno che il Prefetto e gli Enti presenti, Autorità di Sistema Portuale - il Presidente Pino Musolino, Direzione Marittima per il Veneto con il Contrammiraglio Piero Pelizzari, il Provveditorato Interregionale Opere Pubbliche Ing. Valerio Volpe, si sono assunti, e che sono stati trascritti e sottoscritti in un apposito verbale prefettizio assieme alle OO.SS e ai delegati sindacali. Si sono e impegnati in azioni soprattutto nei confronti del Ministero dell’Ambiente, ma anche della Regione Veneto per le possibili soluzioni che nel documento vengono proposte.

Ryanair: illecito scegliere unilateralmente sindacati

Tipo: 

  • News

“E’ illecita la condotta di Ryanair che sceglie unilateralmente gli interlocutori sindacali a lei più graditi, a prescindere dalla reale rappresentanza”. E’ quanto riferiscono Filt Cgil e Uiltrasporti sulla sentenza del giudice del lavoro di Busto Arsizio, spiegando che “è stato accolto un nostro ulteriore ricorso contro i comportamenti antisindacali tenuti dalla compagnia irlandese, a danno dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali”.

Autonoleggio: firmata ipotesi ccnl

Tipo: 

  • News

“Un significativo avanzamento sia dal punto di vista salariale sia da quello normativo con la definizione della nuova scala parametrale e il nuovo inquadramento che i lavoratori aspettavano da più di 15 anni”. Così la segretaria nazionale della Filt Cgil Cristina Settimelli sull’ipotesi di accordo per rinnovo del contratto nazionale dei settori dell’autonoleggio, della gestione dei parcheggi e sosta e del soccorso stradale, sottoscritto oggi, unitariamente a Fit Cisl e Uiltrasporti, con l’associazione datoriale del settore, Aniasa e che riguarda circa 20 mila addetti complessivi.

Porto Venezia: una battaglia a difesa dei lavatori

Tipo: 

  • News

“È una battaglia di civiltà che guarda avanti, al lavoro ed alla sua difesa e con convinzione e determinazione siamo accanto ai lavoratori”. È quanto afferma il segretario nazionale della Filt Cgil Natale Colombo sullo stato di agitazione, proclamato oggi unitariamente da Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti territoriali al porto commerciale di Venezia e Chioggia con l’obiettivo di dichiarare un pacchetto di 72 ore di sciopero.
Secondo Colombo “le stime sul lavoro perso e che si perderà non può lasciarci indifferenti e ci impone l’avvio di un percorso che non lascia scelta se non quelle della mobilitazione affinché il Ministero dell’Ambiente proceda rapidamente, per le proprie competenze, ad autorizzare gli interventi utili alla manutenzione ed all’escavo dei fondali. Va rispettato, certamente, l’ambiente ma anche i lavoratori affinché si salvaguardi il lavoro legato ai circa 50 mila container che si stimano in meno da qui alla fine dell’anno”.

Autostrade: sciopero nazionale 13 e 14 ottobre 2019

Tipo: 

  • News

Confermato sciopero lo sciopero nazionale di domenica 13 e lunedì 14 ottobre, l’avvio di iniziative nei confronti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, compresa una manifestazione nazionale a Roma, affinché nei bandi di gara per le nuove concessioni autostradali sia inserita la clausola di salvaguardia sociale e contrattuale ed infine pieno mandato a proseguire nella mobilitazione nel caso che, dopo lo sciopero, non si arrivi al rinnovo del contratto nazionale.

Autonomia differenziata nel Veneto: tutte le informazioni

Tipo: 

  • News

Come cittadini e come lavoratori del Veneto siamo continuamente sollecitati dai media, ma soprattutto dalle polemiche del confronto istituzionale Nazionale e locale, sul tema dell’autonomia Veneta, più precisamente dell’Autonomia Differenziata. Che cosa conosciamo di questo tema? E soprattutto cosa cambierebbe per i lavoratori dei trasporti del Veneto? Servono delle informazioni chiare per costruire una personale e collettiva opinione di merito, oltre lo scontro ideologico e la propaganda semplificata.

Anche perché i grandi cambiamenti istituzionali mutano anche le condizioni di lavoro, di vita e di partecipazione nella società da parte dei cittadini.  In questo documento elaborato dalla Filt Veneto troverete, i fatti, il merito, le materie che ci riguardano direttamente come trasporti.

Autotrasporto: serve più sicurezza sul lavoro

Tipo: 

  • News

E’ un bollettino di guerra, ormai gli incidenti sul lavoro sono innumerevoli e quelli mortali sono tanti, troppi per il secondo paese manifatturiero dell’Europa. E’ di ieri l’ennesimo incidente mortale, è stato fulminato un autotrasportatore di Foggia di 55 anni, alla famiglia esprimiamo il sincero cordoglio. Esattamente un mese fa perdevano la vita sull’autostrada A12 altri due autisti di mezzi pesanti mentre lavoravano, perché sì guidare è un lavoro.  Non vi è alcun dubbio che l’aver portato all’estremo la concorrenza fra Imprese, non sui fattori della qualità dei prodotti e la qualità dei servizi di trasporto delle merci, bensì sui costi della produzione ed in particolare sul costo del lavoro, ha significato maggiorare tempi di lavoro e tempi di guida in violazione delle leggi e del Contratto Collettivo Nazionale di lavoro del settore.

Gli autisti sono costretti, molto spesso, a non effettuare il riposo e quando riescono ad usufruirne le condizioni sono precarie, anche per una endemica carenza delle infrastrutture e dei luoghi di sosta prive di servizi adeguati per il riposo psicofisico.

Personale Trenitalia in Veneto: perché scioperano il 18.1.2019

Tipo: 

  • News

Lo sciopero di tutto il personale di Trenitalia del Veneto si svolge il 18 gennaio dalle 09:01 alle 16:59. I ferrovieri si scusano con i passeggeri, ma la strutturale carenza di personale di bordo e di macchina e le problematiche della manutenzione hanno un impatto negativo anche sulla qualità del servizio offerto all’utenza. E anche le questioni dell’occupazione in Veneto, interessano tutta la cittadinanza. Ecco in sintesi le motivazioni che sono ulteriormente dettagliate negli allegati.  L’azienda ha intrapreso una strada unilaterale con attività e nuove strutture non concordate, ignorando le richieste di chiarimento dei rappresentanti dei lavoratori.

Mobility Package: Il no dei conducenti e presidi in Veneto

Tipo: 

  • News

Manifestazioni e presidi in Veneto al porto di Venezia ed agli interporti di Padova, di Verona e la zona industriale di Vicenza sono annunciati per il 14 gennaio 2019 in occasione dello sciopero nazionale di 24 ore del trasporto merci. Iniziative anche davanti alle stazioni di autobus si terranno il 21 gennaio in concomitanza con lo sciopero nazionale (4 ore) degli autisti del trasporto pubblico locale. Entrambe le vertenze riguardano provvedimenti su cui il parlamento europeo è chiamato a deliberare a breve. Ieri 10 gennaio la Commissione Trasporti del Parlamento Europeo ha votato le proposte contenute nel Mobility Package.

Manovra 2019 non risolve povertà e lavoro. Intervista a S. Camusso

Tipo: 

  • News

Dopo le dichiarazioni molto critiche sulla manovra del governo che sono state espresse dai gruppi dirigenti dei sindacati confederali già prima di Natale, ieri il segretario generale Susanna Camusso è tornata a parlare delle scelte del governo su Repubblica con una intervista a cura di Luisa Grion.

Ora il governo potrà dire "abbiamo fatto", ma nella realtà, reddito di cittadinanza e Quota 100 incideranno poco sui due problemi che avrebbero dovuto affrontare: povertà e cancellazione della legge Fornero.

Ci siamo sui titoli, non sui contenuti e l'impostazione di fondo mi sembra superata, conservatrice». Susanna Camusso, leader della Cgil, premette che prima di dare il suo giudizio definitivo sulle misure vuol aspettare il testo ufficiale, ma nella bozza - precisa - ci sono incongruenze che «gridano vendetta».

Pagine