Rovigo

TPL Rovigo: servono proposte concrete per evitare i tagli

Tipo: 

  • News

Nei giorni scorsi la FILT Cgil di Rovigo ha incontrato il Presidente della Provincia di Rovigo, Marco Trombini e l'assessore comunale ai trasporti Luigi Paulon: recenti articoli di stampa avevano messo in allarme tutto il mondo sindacale che ormai da anni è conscio di come il trasporto pubblico abbisogni di un ragionamento più strutturato che se demandato al solo territorio rodigino nasce perdente in partenza.

TPL Rovigo: quale servizio con i tagli previsti?

Tipo: 

  • News

A seguito della legge di bilancio approvata dal parlamento il 27 dicembre 2016 (che prevedeva la riduzione del fondo nazionale trasporti per l'anno 2017) era logico prevedere per l'anno in corso una riduzione dei trasferimenti alle Regioni le quali, a loro, volta avrebbero tagliato i corrispettivi economici alle aziende esercenti. Questa situazione ci aveva spinto da subito a richiedere una serie di incontri a livello regionale e locale per scongiurare inevitabili ricadute negative su utenti e/o lavoratori del settore. Ultimo incontro in ordine di tempo si è svolto oggi 7 agosto 2017 presso la sede della provincia di Rovigo. Erano presenti il presidente della provincia di Rovigo, Marco Trombini, l'assessore comunale ai trasporti Luigi Paulon e i rispettivi dirigenti tecnici provinciali e comunali Todaro e Marchesi.

CEVA Logistics: la battaglia dei lavoratori ha vinto!

Tipo: 

  • Accordi

Dopo complessivi 3 giorni di sciopero i 60 lavoratori che operano nel cantiere Ceva Logistics di Monselice hanno finalmente ottenuto la firma di un accordo che vede il mantenimento delle stesse condizioni normative e retributive e la garanzia che le conseguenze dei cambiamenti decisi da altri non ricadano sui lavoratori. Tutti i dipendenti passano al soggetto subentrante con la garanzia del pagamento delle pendenze più una indennità per il disagio.

Non condividiamo che si scarichino sullo Stato i costi di speculazioni privatistiche. 

Carraro di Monselice: lo sciopero continua

Tipo: 

  • News

Dopo 3 giorni di sciopero al magazzino Carraro di Monselice (Padova), nessun segnale è giunto dal committente. La Filt Cgil “da mesi chiede risposte rispetto alla condizione lavorativa degli operatori, alcuni dei quali prestano servizio per appalti collegati a Carraro da più di 10 anni. Il piano industriale dell'azienda, che secondo alcune indiscrezioni prevederebbe la chiusura del sito, non viene svelato da Carraro, e questo atteggiamento non può che far aumentare le preoccupazioni e alimentare i dubbi”. Per Monselice sarebbe l'ennesima chiusura e altre 35 persone “che si troverebbero di punto in bianco senza mezzi di sussistenza e alla ricerca di una nuova occupazione.

Per Ceva si tratterebbe dell'ennesimo cliente perso e dello svuotamento di una porzione del capannone di 30 mila metri quadrati. Il personale diretto della Carraro, impiegati e operai, hanno espresso solidarietà e portato un segnale di simpatia e vicinanza ai lavoratori che da giorni si astengono dal lavoro”.

TPL: incontro ente di bacino Rovigo

Tipo: 

  • News

Il 23 marzo 2015, a seguito di sollecitazioni pervenute dalla CGIL, si è svolto presso gli uffici della Provincia un incontro informativo in merito all'affidamento a gara del servizio di trasporto pubblico. Ad un anno dalla costituzione, l'ente di bacino Provincia–Comune ha ritenuto opportuno convocare tutti gli operatori esercenti del trasporto pubblico locale presenti nel territorio e tutte le sigle sindacali mettendo all'ordine del giorno la riorganizzazione del trasporto pubblico locale provinciale. Si è trattato di un incontro a carattere prevalentemente informativo, che tuttavia ha voluto porre l'attenzione rispetto al mutato quadro politico-normativo che non consentirebbe ulteriori rimandi rispetto l'effettuazione di una gara. Il Presidente della Provincia, capofila dell'Ente di governo, ha riconfermato il mandato a Giorgio Grassia ex assessore ai trasporti cogliendo con l'occasione l’ufficializzazione dell'inizio del percorso alla presenza di tutti gli organi interessati. Per ora non ci sono stati forniti elementi sufficientemente ponderati per comprendere le reali intenzioni e le eventuali conseguenze. La decisione di affidare ad un tecnico esterno l'analisi preliminare ci pare essere il segnale di una scarsa capacità nel gestire un processo che per Rovigo sarebbe tutto sommato inedito.

Busitalia Veneto: Verbale di accordo. Continuità aziendale per i lavoratori di Padova e Rovigo.

Tipo: 

  • Accordi

Nell'ambito di Fusione Busitalia-Sita Nord con APS, è stata creata la società Busitalia Veneto dove confluiranno in una prima fase i lavoratori di Busitalia Padova e Rovigo (1 aprile 2015)  e successivamente i lavoratori di APS (1 maggio 2015). La società Busitalia Veneto è una SpA controllata da Busitalia Sita Nord al 55% e dal comune di Padova al 45%. Sottoscritto venerdì 20 marzo 2015, il verbale (vedi allegato) previsto dalle procedure di legge di cessione di Ramo d'azienda riguarda tutti i lavoratori di Busitalia Padova e Rovigo che “passano” ai sensi dell' art. 47 della legge 428/90 con la continuità aziendale (cessione ramo d’azienda disciplinata dall'art. 2112 Codice Civile) dei trattamenti economici e  normativi in essere a Busitalia Veneto.

Referendum Busitalia: voto a larga maggioranza dell'ipotesi di accordo!

Tipo: 

  • News

Si è tenuto in questi giorni il referendum sull'ipotesi di accordo del quadro integrativo per i lavoratori di Busitalia sottoscritto da FILT FIT UILT FAISA. Il risultato è stato sorprendente nella partecipazione e nel risultato positivo. In particolare a Padova, i lavoratori hanno approvato l'accordo (vedi comunicato allegato). Risultato positivo che consente ora a Padova una gestione sindacale dei tanti problemi accumulati e l'opportunità di cambiare in meglio la contrattazione.  L'ultimo accordo sindacale padovano risale al 1994 e l'ultimo premio di risultato al 1999.

TPL BUSITALIA SITA NORD: Assemblea 1 marzo e Referendum

Tipo: 

  • Accordi

L'ipotesi di accordo relativa al Contratto Collettivo Aziendale di Busitalia è stata sottoscritta il 18 febbraio con l'azienda dalle Segreterie Nazionali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal, dalle corrispondenti strutture sindacali regionali/territoriali di Veneto, Toscana, Padova, Rovigo, Firenze ed Arezzo e da una delegazione delle RSU di Firenze e di S. Sepolcro e delle RSA di Padova e di Rovigo.

Viabilità: richiesta incontro con assessore regionale

Tipo: 

  • News

La Segreteria Filt Cgil del Veneto ha rinnovato oggi 23 febbraio 2015 la richiesta di incontro sindacale relativamente alla delega viabilità con l’assessora regionale Donazzan (vedi sotto riportato lo stralcio comunicazione unitaria delle federazioni dei trasporti regionali alla GRV sul bilancio di previsione 2015). Mentre, sia pure tra molte difficoltà, il confronto con l’assessore ai Maria Luisa Coppola è stato calendarizzato non abbiamo riscontro per il settore delegato della viabilità. In questo settore ci sono sul tappeto i noti problemi societari legati al puntuale finanziamento della manutenzione ordinaria del ricco patrimonio stradale in capo alla Regione e alle province venete. Confidiamo sia possibile questo confronto in tempi brevi, visto il calendario del lavori d’aula del Consiglio Regionale relativo al bilancio di previsione 2015. La comunicazione è inviata in copia pure all’assessore al bilancio della Regione, per la materia di sostanziale competenza.

Cantieri stradali in Transpolesana: basta lutti sul lavoro!

Tipo: 

  • News

Ieri sera, venerdì 6 febbraio 2015, alle ore 23, dopo una giornata di lavoro a riparare buche sulla strada statale Transpolesana hanno perso la vita in modo inaccettabile Albano Casello e Franco Tridello della società Verde Impianti che stava operando con un appalto ANAS Spa. Stavano in una giornata di pioggia e neve riparando buche della carreggiata stradale, quando sono stati travolti da un mezzo pesante. Alla famiglia, mogli e figli, la nostra umana solidarietà e sostegno in questa grande tragedia. Il lavoro dei cantieri stradali è ad alto tasso di pericolosità per questi lavoratori per la congestione dovuta al traffico, per l’eccessiva velocità, per la mancanza di adeguate attenzioni e misure a garanzia della sicurezza attiva e passiva.Nel caso della Transpolesana, valgono alcuni elementi di denuncia che sottolineiamo in questa triste situazione, riportati in allegato.

Le Segreterie CGIL Rovigo - FILT CGIL Veneto e Rovigo

Pagine