2014

NTV: nota su premio di risultato 2016

Tipo: 

  • News

A seguito della convocazione inviata dalla società per il prossimo 9 maggio sulla definizione dei criteri per la corresponsione del premio di risultato 2016, le Segreterie Nazionali hanno inviato una nota unitaria a NTV chiedendo di aggiungere all'ordine del giorno la discussione sui criteri di corresponsione del premio 2015 e 2014, come da note unitarie del 25 febbraio 2016 e del 4 aprile 2016. Leggi tutto in allegato

 

Viabilità: piano delle opere. Assegnazione lavori e fondi a Veneto Strade Spa

Tipo: 

  • News

Sarà a cura di Veneto Strade S.p.A l’attuazione degli interventi previsti nei Piani Triennali per l'adeguamento della rete viaria, anno 2014. Il provvedimento è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 11 del 27 gennaio 2015. Si tratta di 5 interventi provinciali (uno per provincia VR, TV, VE, PD, RO) inseriti nel piano triennale delle opere 2014–2016. Manca la copertura finanziaria completa dei costi preventivati di queste opere. Ma i tempi sono dettati dalla campagna elettorale delle Regionali, alle porte. Si passa alla fase della costruzione, dando quindi una parziale risposta alle richieste – piano investimenti - della società Veneto Strade Spa. Vedere l’allegata Deliberazione della Giunta Regionale n. 2541 del 23 dicembre 2014 L.R. n. 11/2001, artt. 95 e 96.

Sblocca Italia: le modifiche su infrastrutture e trasporti.

Tipo: 

  • News

Pubblichiamo l’analisi sintetica delle tre leggi (sblocca Italia, Legge di stabilità 2015, Mille proroghe) a contenuto economico – finanziario con la nota di corredo delle principali modifiche riguardanti infrastrutture e trasporti. Alcune norme sono da lettura guidata con il necessario incrocio legislativo e sequenza di decisioni politiche sulla materia. Ci ripromettiamo di fare una scheda per settore delle novità intervenute all’approvazione finale del Mille Proroghe. Iniziamo con le modifiche dello Sblocca Italia (vedi nota in calce di settembre 2014). Art.1 comma 10 (aggiuntivo). Approvato il contratto di programma 2012-2016 per la prosecuzione degli interventi di RFI Spa. Particolare interesse al finanziamento per l’eliminazione dei passaggi a livello, anche al di fuori del patto di stabilità 2014 e 2015. Il MIT redige il piano di ammodernamento dell’infrastruttura ferroviaria entro sei mesi. Il tutto può essere finanziato dai fondi UE (Connecting Europe Facility) sia per il trasporto merci sia passeggeri.

Logistica: trattativa Romagna. Sollecitata proposta economica e normativa

Tipo: 

  • News

Pubblichiamo nota sintetica del confronto con il gruppo Romagna, oltre mille dipendenti e soci lavoratori, avuto lo scorso lunedì 29 dicembre in sede FAI. All’incontro hanno partecipato le delegazioni regionali, territoriali, aziendali di CGIL CISL UIL. L’incontro si è tenuto per l’esame della piattaforma sindacale presentata lo scorso mese. La società ha presentato il quadro delle difficoltà aziendali e la minaccia riguardante il cantiere ASPIAG di Mestrino (temi già oggetto di una nostra precedente comunicazione). Il cantiere ASPIAG perde 25.000 euro circa al mese. Il gruppo Romagna ha avviato la disdetta anticipata dell’appalto (30 aprile 2014). Ha nel frattempo ha fissato un incontro con la committenza il prossimo 15 gennaio 2015, con la “speranza” di revisione critica delle tariffe. Nel cantiere lavorano circa 100 soci lavoratori. La società ha ribadito che l’applicazione del CCNL 1 agosto 2013 è vincolata alla firma da parte delle centrali cooperative. In questa fase è unicamente disponibile a riconoscere un anticipo sulle competenze contrattuali pari a 100 euro netti a socio lavoratore.

SFMR: approfondimenti chiesti da NET Engeneering.

Tipo: 

  • News

Pubblichiamo in allegato la lettera dell'amministratore di NET, relativa al Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale. Il Consiglio Regionale ha votato lo scorso 18 dicembre la commissione d'inchiesta sul caso SFMR, dove come vi è noto sono corsi in questi decenni più i contenziosi e recenti pignoramenti che i treni. Ora la commissione, dopo l'assassinio colpevole del sistema ferroviario regionale, ha una grande occasione per disvelare i responsabili politici, tecnici progettisti, imprese. Siamo certi che quantomeno avremo un risarcimento postumo sulle "nefandezze" e sulle scelte contro il trasporto pubblico locale, della gestione della cosa pubblica regionale. Facciamo i migliori auguri per il lavoro della commissione perché i lavori siano celeri e adeguati ai bisogni irrinunciabili dei pendolari ferroviari veneti.

Fusione APS-Busitalia:lavoratori approvano accordo sindacale

Tipo: 

  • News

Nonostante il periodo prefestivo, il poco tempo a disposizione e i vani tentativi del sindacalismo autonomo di boicottare il voto invitando i lavoratori  all’astensione, i dipendenti APS sono accorsi in massa al referendum promosso da CGIL CISL UIL UGL di categoria per validare l’accordo che tutela al 100% l’occupazione e il reddito dei lavoratori nel processo di fusione tra APS e BUSITALIA. Il segreto dell’urna ha chiaramente dimostrato che la stragrande maggioranza dei lavoratori approva l’accordo che i sindacati hanno con gran fatica strappato a Amministrazione Comunale, APS e Busitalia. Nei prossimi giorni scioglieremo positivamente la riserva e continueremo più forti di prima a tutelare i lavoratori e il lavoro in questo delicato processo di fusione che per tanti aspetti ancora non ci piace. Ma il confronto con l’Amministrazione comunale e con BusItalia non si ferma qui in quanto il Sindacato ha chiesto garanzie in merito ai seguenti punti ricevendo risposte che ad oggi ancora sono ancora parziali:

mantenimento della quota azionaria di Aps holding S.p.A. nella newco per gli anni futuri;

Anche le società in house possono fallire

Tipo: 

  • News

Segnaliamo la recente “rivoluzionaria” decisione del Tribunale di Palermo (13 ottobre 2014) riguardante le società partecipate degli Enti locali. I giudici anche alla luce dei recenti orientamenti politici “spending review” hanno sentenziato che la natura privatistica degli enti e delle attività svolte (fattispecie delle attività commerciali o di rilevante impegno economico) in caso di grave squilibrio economico e finanziario dette società possono fallire. Sino a poco tempo fa, nonostante gravi dissesti le società partecipate, non applicavano la Legge Fallimentare ordinaria e veniva loro consentito la liquidazione coatta amministrativa. I giudici hanno respinto la tesi degli avvocati della società pubblica palermitana (raccolta rifiuti porta a porta) sostenendo che in un regime di concorrenza non trova fondamento il mantenimento di norme in cui qualcuno è più uguale degli altri.

Toni aggressivi MaNo! Educazione MaSi!

Tipo: 

  • News

Pubblichiamo il terzo dei 52 messaggi virali che pubblicheremo ogni settimana per mantenere viva l'attenzione sulla nostra campagna filt Veneto contro le molestie, coinvolgendo le nostre delegate e delegati nei vari luoghi di lavoro del settore trasporti. Questa settimana MaNo e MaSi sono state utilizzate dalle lavoratrici di un call center della logistica per comunicare il loro messaggio: Toni aggressivi MaNo! Educazione e rispetto MaSi!. Dove si sposteranno MaNo e MaSi la prossima settimana?

Congr. territoriali

Sono stati confermati tutti i segretari uscenti. Non tragga in inganno questo dato perché si è provveduto negli scorsi anni ad una massiccia azione di ricambio generazionale e di genere che sta dando i suoi migliori risultati nell’attività.

Abbonamento a RSS - 2014