accordo

Ryanair: referendum sul recente accordo

Tipo: 

  • News

“Un referendum i prossimi 11,12 e 13 settembre tra tutti i piloti Ryanair per esprimersi sulla validità o meno dell’accordo, firmato nei giorni scorsi, tra la parte datoriale e l’associazione professionale Anpac”. Ad annunciarlo Filt Cgil e Uiltrasporti spiegando che “la consultazione è aperta ai piloti con base in Italia, sia alle dipendenze di Ryanair, sia assunti dalle agenzie di lavoro interinale con contratti di lavoro anche a tempo determinato”.
“Con il referendum – sostengono infine Filt Cgil e Uiltrasporti – intendiamo dare alla totalità dei lavoratori l’opportunità di poter esprimere la propria opinione sull’accordo sindacale dei piloti”.

5 settembre 2018.

Vedi anche: http://www.filt.veneto.cgil.it/content/ryanair-regolamento-aziendale-non-%C3%A8-contratto-e-non-tutela-equipaggi

 

Ryanair: accordo con i piloti irlandesi

Tipo: 

  • Accordi

Dopo una maratona di 22 ore, ok all'intesa con il sindacato Forsa. La firma è ritenuta basilare per chiudere tutte le dispute in atto negli altri Paesi europei. Possibile stop a conflitto con azienda e scioperi. La compagnia aerea Ryanair ha raggiunto un accordo con il sindacato dei piloti irlandesi, Forsa. I piloti potrebbero mettere fine, ora, al conflitto che ha portato a uno sciopero di cinque giorni in Irlanda. La compagnia ha dichiarato che i suoi piloti con sede in Irlanda dovevano comunque decidere in merito all'accordo, arrivato dopo l'incontro maratona di 22 ore concluso questa mattina (23 agosto). 

DHL Express: accordo premio di risultato

Tipo: 

  • Accordi

Pubblichiamo il verbale di consuntivazione del Pdr 2017, erogato a luglio da DHL EXPRESS. Il premio, ammontante a 913,50 euro, era purtroppo sottoposto a tassazione ordinaria anziché agevolata. Per questa ragione, nell'incontro del 12 luglio 2018 le Parti, come riportato dal verbale di incontro, avevano convenuto sulla necessità di un'erogazione aggiuntiva Una Tantum a coprire il gap di tassazione e a premiare i risultati di un'annata comunque eccezionale.

Qualche giorno fa è stata così confermata l'erogazione di ulteriori 430,0 euro lordi da riparametrare per i part-time.

Nel verbale di accordo il nuovo impianto del PdR.

Il Premio ha una struttura triennale e vale per tutti i dipendenti di DHL EXPRESS, compresi i lavoratori in somministrazione.

Anas: accordo sul premio di risultato e richiesta incontro

Tipo: 

  • News

“Raggiunto l’accordo che disciplina per la prima volta il premio di risultato”. Lo riferisce la Filt Cgil, in merito all’intesa raggiunta con Anas, aggiungendo che “l'accordo, al termine di una trattativa lunga e complessa, disciplina l’istituto, inserendolo nel testo contrattuale e fissa il metodo di calcolo, da verificare annualmente. Per il 2018 - informa la federazione dei trasporti della Cgil - sono stati stabiliti 600 euro con erogazione 2019, oltre ad 'una tantum' di 350 euro, riferita al 2017, da erogare a ottobre 2018. Inoltre c’è l’impegno a verificare nei prossimi anni l'impianto complessivo del premio ed a rivalutare con progressività i valori economici delle successive annualità”.

“Attraverso il conseguimento di questo importante obiettivo - afferma infine la Filt - si rafforza ulteriormente il sistema delle relazioni sindacali e della contrattazione collettiva, valorizzando il contributo assicurato dalle lavoratrici e dai lavoratori al buon andamento economico e funzionale dell’azienda”.

1 agosto 2018

Fedex-TNT: accordo al Ministero, evitati licenziamenti e trasferimenti

Tipo: 

  • News

“Scongiurati i licenziamenti e fermati i trasferimenti per tutti gli addetti e le addette, attraverso ricollocazioni all’interno del perimetro aziendale e nelle stesse aree a partire dalla Lombardia, dal Piemonte e nel Mezzogiorno ed esodi volontari incentivati”. Lo affermano Giulia Guida, segretaria nazionale della Filt Cgil e Antonio Pepe della Filt Cgil, in merito all’intesa, raggiunta al Ministero del Lavoro con Fedex e Tnt sulla procedura di licenziamento per 361 lavoratori e sulla comunicazione di trasferimento per 115 lavoratrici.
 

Fedex Tnt: parte negoziato al Ministero del Lavoro

Tipo: 

  • News

“Serve un coordinamento tra i Ministeri del Lavoro e dello Sviluppo Economico”. Lo chiede la Filt Cgil, in merito alla vertenza Fedex Tnt, che “come da procedura, dopo la fase di confronto in sede aziendale, è approdata il 19 giugno 2018 al Ministero del Lavoro, dove si tiene l’unico tavolo negoziale deputato a trovare un accordo con le necessarie garanzie occupazionali”. “Entro il 6 luglio, termine di chiusura della procedura – spiega la Federazione dei Trasporti della Cgil – la trattativa, con i prossimi incontri del 25 e 26 giugno con le due aziende e del 4 luglio di nuovo alla presenza del Ministero del Lavoro, deve entrare nel merito e scongiurare i 361 licenziamenti ed il trasferimento di 115 lavoratrici”.

Alitalia: accordo su cassa integrazione, incontro per ccnl

Tipo: 

  • News

Incontro a Roma tra sindacati e compagnia per la quinta proroga del ccnl, con gli stessi trattamenti economici applicati finora. Ma spunta un nuovo problema: l'Antitrust Ue indaga sul prestito ponte. Camusso: "Scelta sbagliata, non un è aiuto di Stato." Trovato l’accordo sulla cassa integrazione, adesso si passa all’applicazione del contratto nazionale. È in calendario per oggi (giovedì 26 aprile 2018) a Roma, presso la sede di Assaereo, l’incontro tra sindacati e Alitalia per l’ennesima proroga del ccnl, scaduto il 31 dicembre 2016. Una proroga voluta da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Ta, Anpac e Anpav, e certamente non osteggiata dalla compagnia, utile a eliminare ulteriori tensioni in una vertenza, quella appunto di Alitalia, che ogni giorno presenta nuove difficoltà. La quinta proroga (la prima risale al febbraio 2017) dovrebbe prevedere gli stessi trattamenti economici e normativi finora applicati, oltre a ribadire l'importanza di consolidare il contratto collettivo di settore.

Autotrasporto: sciopero riuscito nel veronese. Ricollocati i licenziati.

Tipo: 

  • News

Sciopero alla filiale Susa Trasporti S.p.A. di Sona (VR), in solidarietà a due colleghi licenziati per cambio di fornitore. Tutto nasce un anno fa quando la Filt Cgil Verona convince Susa, committente, a sottoscrivere un accordo per tutelare gli autisti, che lavorano nella filiale alle dipendenze delle rispettive aziende, in caso di cambio fornitore, con garanzia occupazionale e piena applicazione del CCNL Logistica, Trasporto Merci e Spedizione. Questo importante accordo si pone l’obiettivo di evitare la possibile deriva che purtroppo dilaga nel settore della Logistica e dell’Autotrasporto, con eventi di dumping contrattuale e infiltrazioni malavitose. Lo sciopero di oggi ha ottenuto la ricollocazione dei due lavoratori licenziati (a causa di cessazione della Ditta) alle medesime condizioni preesistenti, con mantenimento dell’anzianità, tempo indeterminato senza periodo di prova, art. 18 in caso di licenziamento illegittimo ed esclusione delle tutele crescenti. 

Ryanair: le istituzioni intervengano per rispetto legge italiana sul lavoro

Tipo: 

  • News

“Inaccettabile il comportamento di Ryanair che sceglie gli interlocutori con cui trattare, continuando ad avere un atteggiamento irrispettoso nei confronti delle organizzazioni sindacali e dei lavoratori”. E’ quanto afferma il coordinatore nazionale del trasporto aereo della Filt Cgil Fabrizio Cuscito, a seguito dell’accordo di riconoscimento dell’associazione professionale Anpac in rappresentanza dei piloti, ricordando che “la nostra Costituzione e la legislazione italiana, nonché un recente pronunciamento della Corte di Giustizia Europea, garantiscono ai lavoratori la libertà di farsi rappresentare dal sindacato che ritengono più opportuno come ribadito anche dal Tribunale di Busto Arsizio che ha riconosciuto l’antisindacalità della condotta della compagnia irlandese”.
“Alle istituzioni – sostiene infine Cuscito – chiediamo un maggiore impegno a far rispettare la legge italiana sul lavoro e le sentenze dei tribunali”.

Roma 8 marzo 2018

Pagine

Abbonamento a RSS - accordo