autisti

Autotrasporto: serve più sicurezza sul lavoro

Tipo: 

  • News

E’ un bollettino di guerra, ormai gli incidenti sul lavoro sono innumerevoli e quelli mortali sono tanti, troppi per il secondo paese manifatturiero dell’Europa. E’ di ieri l’ennesimo incidente mortale, è stato fulminato un autotrasportatore di Foggia di 55 anni, alla famiglia esprimiamo il sincero cordoglio. Esattamente un mese fa perdevano la vita sull’autostrada A12 altri due autisti di mezzi pesanti mentre lavoravano, perché sì guidare è un lavoro.  Non vi è alcun dubbio che l’aver portato all’estremo la concorrenza fra Imprese, non sui fattori della qualità dei prodotti e la qualità dei servizi di trasporto delle merci, bensì sui costi della produzione ed in particolare sul costo del lavoro, ha significato maggiorare tempi di lavoro e tempi di guida in violazione delle leggi e del Contratto Collettivo Nazionale di lavoro del settore.

Gli autisti sono costretti, molto spesso, a non effettuare il riposo e quando riescono ad usufruirne le condizioni sono precarie, anche per una endemica carenza delle infrastrutture e dei luoghi di sosta prive di servizi adeguati per il riposo psicofisico.

Presidio Mobility Pack: la protesta dei camionisti in Veneto

Tipo: 

  • News

Riportiamo commenti e foto sull’azione di sciopero e protesta dei camionisti in alcune province del Veneto, a Porto Marghera, al Quadrante Europa di Verona, all'interporto di Padova e nella zona industriale di Vicenza il 14 gennaio 2019. La Filt Cgil di Venezia, esprime apprezzamento, per la riuscita ed adesione allo sciopero di lunedì, indetto a livello nazionale, per protestare contro la modifica in peius del regolamento europeo 561/06 riguardante i tempi di guida per gli autisti di mezzi pesanti e, pure per gli autisti di mezzi pubblici che faranno altre 24 ore di sciopero il 21 di questo mese. Dalle prime luci del giorno di quest'oggi, il presidio e volantinaggio di Porto Marghera, nonostante le temperature sotto lo zero, ha visto una encomiabile e folta partecipazione di iscritti e delegati/e, i quali hanno spiegato i pericoli che, se approvata, avrebbe questa nuova legge.

Mobility Package: Il no dei conducenti e presidi in Veneto

Tipo: 

  • News

Manifestazioni e presidi in Veneto al porto di Venezia ed agli interporti di Padova, di Verona e la zona industriale di Vicenza sono annunciati per il 14 gennaio 2019 in occasione dello sciopero nazionale di 24 ore del trasporto merci. Iniziative anche davanti alle stazioni di autobus si terranno il 21 gennaio in concomitanza con lo sciopero nazionale (4 ore) degli autisti del trasporto pubblico locale. Entrambe le vertenze riguardano provvedimenti su cui il parlamento europeo è chiamato a deliberare a breve. Ieri 10 gennaio la Commissione Trasporti del Parlamento Europeo ha votato le proposte contenute nel Mobility Package.

Incendio A14 Bologna: priorità a sicurezza stradale viaggiatori e sul lavoro dei conducenti

Tipo: 

  • News

“Massima attenzione al tema della sicurezza stradale e delle condizioni di lavoro dei conducenti, in particolare nel trasporto di materiale infiammabile”. E’ quanto chiede la Filt Cgil, a seguito dell’incidente stradale avvenuto sul tratto dell’A14, all’altezza di Borgo Panigale aggiungendo che “siamo in attesa di conoscere gli esiti degli accertamenti delle Autorità sulle cause e sulle responsabilità di quanto accaduto”.
“In ogni caso serve da subito attivare, soprattutto in questi giorni d’inteso traffico, misure concrete e congiunte da parte del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, del Ministero dell’Interno, della Polizia Stradale, coinvolgendo nell’iniziativa tutti i concessionari autostradali, per garantire la sicurezza stradale dei conducenti di mezzi pesanti e di tutti gli utenti”.
“Esprimiamo – aggiunge infine la Filt – cordoglio ai familiari delle vittime coinvolte nell’incidente, vicinanza ai feriti e sVedi anche su: http://www.rassegna.it/articoli/filt-assicurare-sicurezza-per-viaggiator...olidarietà a tutti coloro che sono coinvolti nei soccorsi”.

Sicurezza Stradale: No alla modifica dei Tempi di Guida e di Riposo degli autisti

Tipo: 

  • News

Comunicato ai lavoratori e all’utenza del servizio di trasporto su autobus. In questa settimana sono in discussione al Parlamento Europeo le modifiche contenute nel pacchetto mobilità che prevedono importanti peggioramenti delle condizioni di guida e di riposo dei conducenti professionisti.  Le modifiche proposte dalla Commissione Europea al Regolamento (EU) 561 del 2006 peggiorando notevolmente le condizioni di lavoro dei conducenti di autobus, prevedono solo due giorni di riposo ogni 20 giorni di guida, abrogando le norme attuali, secondo le quali sono previsti un minimo di 3 giorni di riposo in due settimane di lavoro.

Autotrasporto: sciopero riuscito nel veronese. Ricollocati i licenziati.

Tipo: 

  • News

Sciopero alla filiale Susa Trasporti S.p.A. di Sona (VR), in solidarietà a due colleghi licenziati per cambio di fornitore. Tutto nasce un anno fa quando la Filt Cgil Verona convince Susa, committente, a sottoscrivere un accordo per tutelare gli autisti, che lavorano nella filiale alle dipendenze delle rispettive aziende, in caso di cambio fornitore, con garanzia occupazionale e piena applicazione del CCNL Logistica, Trasporto Merci e Spedizione. Questo importante accordo si pone l’obiettivo di evitare la possibile deriva che purtroppo dilaga nel settore della Logistica e dell’Autotrasporto, con eventi di dumping contrattuale e infiltrazioni malavitose. Lo sciopero di oggi ha ottenuto la ricollocazione dei due lavoratori licenziati (a causa di cessazione della Ditta) alle medesime condizioni preesistenti, con mantenimento dell’anzianità, tempo indeterminato senza periodo di prova, art. 18 in caso di licenziamento illegittimo ed esclusione delle tutele crescenti. 

Il trasporto merci si ferma. Ecco perchè!

Tipo: 

  • News

Si comincia venerdì 27 nelle aziende con merci pericolose e in ottemperanza alla legge 146, e si prosegue Lunedì 30 e martedì 31 per tutte le altre aziende del settore del trasporto merci, quindi trasportatori, corrieri espressi con magazzini e drivers, il cosiddetto e-commerce, agenzie marittime e di spedizioni, tutta la filiera della logistica dal facchinaggio alla movimentazione. La stima nazionale interessa circa 800.000 lavoratori, nel Veneto la filiera riguarda circa 70.000 lavoratori e moltissime imprese, dalle grandi dell’autotrasporto e della logistica dei magazzini, alle piccole dell’artigianato, e della cooperazione molto presenti in Veneto.

Sciopero merci e logistica: 27 ottobre a Marghera adesione al 90%  

Tipo: 

  • News

“La Filt CGIL di Venezia ha aderito allo sciopero nazionale indetto per il giorno 27, 30 e 31 per il mancato rinnovo del contratto nazionale trasporto merci e logistica. Oggi è la prima giornata di sciopero riservata ai lavoratori e alle lavoratrici che sono soggetti ai vincoli della legge 146. La Filt di Venezia esprime estrema soddisfazione per la giornata di sciopero odierna poiché l'adesione è stata altissima il 90% delle ditte interessate.

Autotrasporto. Mobilitazione contro norme UE. Condivise preoccupazioni delle OS

Tipo: 

  • News

A seguito della mobilitazione del settore dell’autotrasporto nazionale, che si è svolta lunedì 29 maggio 2017, le ragioni della protesta sono state esposte e discusse da Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti del Veneto nell’incontro con l’assessora al lavoro Elena Donazzan del 6 giugno scorso. Le misure che la Commissione Europea vorrebbe proporre intendono modificare la regolazione dei tempi di guida e di riposo per i camionisti ed inoltre escludere gli stessi dall’applicazione della Direttiva sui distacchi che varrebbe solo se il periodo speso dal conducente in un dato paese supera i 5 giorni”. Per la Filt e le altre O.S. è gravissimo che si voglia ridurre il tempo di riposo settimanale da 45 a 24 ore e spostare per 2 o 3 settimane il riposo di 45 ore, allungando il tempo di guida degli autisti. Se le modifiche della C.E. fossero approvate le ricadute sulla qualità del lavoro sarebbero pesantissime e si modificherebbero gli accordi e l’organizzazione del lavoro contrattata a livello aziendale. Sarebbero inoltre a rischio la sicurezza sul lavoro e la sicurezza sulle strade.

Autisti in lotta contro la riduzione del riposo

Tipo: 

  • News

Lunedì 29 maggio 2017 sciopero nazionale di 4 ore nell’autotrasporto, le cui modalità saranno articolate a livello locale”. A proclamarlo unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti “per contrastare le misure della Commissione Europea che intendono modificare la regolazione dei tempi di guida e di riposo per i camionisti ed inoltre escludere gli stessi dall’applicazione della Direttiva sui distacchi che varrebbe solo se il periodo speso dal conducente in un dato paese supera i 5 giorni”. I burocrati europei intendono modificare le norme sul lavoro degli autisti dell’autotrasporto delle merci in Europa. Il Regolamento 561/2006 già così è fortemente penalizzante delle condizioni di lavoro e vita dei lavoratori, ma a quanto pare non basta, e pensano di peggiorarla ulteriormente. Tra le tante cose è sicuramente gravissimo che si voglia ridurre il tempo di riposo settimanale da 45 a 24 ore e di spostare per 2 o 3 settimane il riposo di 45 ore allungando nei fatti il tempo di guida degli autisti. Se la Commissione Europea approva la modifica le ricadute sulla qualità del lavoro saranno pesanti e modificano tutti gli accordi e l’organizzazione del lavoro contrattata a livello aziendale e prevista dal CCNL con le imprese che ne approfittano per allungare ulteriormente il periodo di lavoro e riducendo il periodo di riposo. La stessa sicurezza sul lavoro è a rischio e con essa la sicurezza sulle strade.

Pagine

Abbonamento a RSS - autisti