lotta

Appello sostegno camionisti iraniani

Tipo: 

  • News

I camionisti dell'Iran hanno lanciato una seconda ondata di scioperi lunedì 23 luglio 2018 dopo la prima, iniziata il 22 maggio scorso in 160 città di 25 regioni iraniane. L’azione ha ottenuto il sostegno delle organizzazioni internazionali dei lavoratori, tra cui la Federazione Internazionale dei Lavoratori dei Trasporti (ITF), che il 31 maggio a nome di 20 milioni di lavoratori, ha rilasciato un comunicato (vedi link sotto) esprimendo la sua piena solidarietà con i camionisti iraniani. A seguire l’appello di un gruppo di attivisti iraniani che riassume i contenuti della protesta e chiede il sostegno delle organizzazioni sindacali in questa lotta.

DNATA: Sciopero per dire NO al licenziamento di addetti

Tipo: 

  • News

Si è svolto oggi presso l’aeroporto di Tessera, dalle ore 10 alle ore 14.00, la prima iniziativa di sciopero nazionale dell’azienda Dnata srl che si occupa di catering (allestimento e pasti per le compagnie aeree). La motivazione dello sciopero riguarda la scelta aziendale di non trovare una soluzione alternativa al licenziamento di 30 persone su tutto il territorio nazionale, 5 solo su Venezia (in una platea di 50). I licenziamenti avvengono in prossimità dell’apertura della stagione estiva, che per il trasporto aereo, e in particolare per lo scalo veneziano, comincia il 1° di aprile con l’inserimento delle destinazioni americane.

Ccnl merci logistica: approvato dai lavoratori in Veneto

Tipo: 

  • News

Per due mesi nel Veneto i lavoratori del settore della logistica e del trasporto merci hanno discusso e valutato i contenuti del rinnovo ccnl del 3 dicembre 2017 sottoscritto da Filt Fit e Uiltrasporti dopo una trattativa nazionale durata due anni. Il ccnl è stato conquistato dopo una durissima lotta con sciopero e manifestazioni durati tre giorni in tutto il paese e dove in Veneto ha avuto un’adesione ed una partecipazione massiccia. In Veneto si sono svolti 4 attivi dei delegati e oltre 199 assemblee nei luoghi di lavoro. Il dibattito tra i lavoratori è stato franco e importante.

Autisti in lotta contro la riduzione del riposo

Tipo: 

  • News

Lunedì 29 maggio 2017 sciopero nazionale di 4 ore nell’autotrasporto, le cui modalità saranno articolate a livello locale”. A proclamarlo unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti “per contrastare le misure della Commissione Europea che intendono modificare la regolazione dei tempi di guida e di riposo per i camionisti ed inoltre escludere gli stessi dall’applicazione della Direttiva sui distacchi che varrebbe solo se il periodo speso dal conducente in un dato paese supera i 5 giorni”. I burocrati europei intendono modificare le norme sul lavoro degli autisti dell’autotrasporto delle merci in Europa. Il Regolamento 561/2006 già così è fortemente penalizzante delle condizioni di lavoro e vita dei lavoratori, ma a quanto pare non basta, e pensano di peggiorarla ulteriormente. Tra le tante cose è sicuramente gravissimo che si voglia ridurre il tempo di riposo settimanale da 45 a 24 ore e di spostare per 2 o 3 settimane il riposo di 45 ore allungando nei fatti il tempo di guida degli autisti. Se la Commissione Europea approva la modifica le ricadute sulla qualità del lavoro saranno pesanti e modificano tutti gli accordi e l’organizzazione del lavoro contrattata a livello aziendale e prevista dal CCNL con le imprese che ne approfittano per allungare ulteriormente il periodo di lavoro e riducendo il periodo di riposo. La stessa sicurezza sul lavoro è a rischio e con essa la sicurezza sulle strade.

Logistica Vicenza: Costituito il coordinamento dei driver

Tipo: 

  • News

"Basta con le illegalità, vanno estesi contratto e diritti anche ai lavoratori degli appalti!" è lo slogan condiviso dai partecipanti all’assemblea organizzata dalla segreteria Filt – Cgil di Vicenza, assieme ai delegati Filt delle società drivers che lavorano per i corrieri il 18 Giugno 2016. Tanti lavoratori, tutti drivers e anche alcuni autisti, delle aziende che operano per UPS, TNT, DHL, BRT, SDA, hanno partecipato alla prima assemblea sindacale dei drivers. Oltre 80 lavoratori con problemi comuni, che si sono potuti esprimere, e si è compreso come tutti subiscono le stesse ingiustizie sui diritti e sulle condizioni di lavoro.

Abbonamento a RSS - lotta