pensioni

Trasporto Aereo: i perché dello sciopero nazionale del 21 maggio 2019

Tipo: 

  • News

Proclamazione seconda azione di sciopero nazionale di 24 ore per il giorno 21 maggio 2019, dalle ore 00.00 alle ore 23.59 per tutto il personale dipendente delle società/compagnie del settore Trasporto Aereo. Le ragioni della vertenza nazionale sono le seguenti. In questi ultimi vent’anni il settore del trasporto aereo ha vissuto una fase di accentuata dicotomia, una costante crescita del numero dei passeggeri e del volato da un lato, mentre, dall’altro, una sempre maggiore crisi delle imprese della filiera del trasporto aereo con un proliferare di situazioni fallimentari, in alcuni casi della stessa impresa più volte nel tempo, come nel caso di Alitalia.

Manifestazione il 9 febbraio a Roma: intervista a Maurizio Landini

Tipo: 

  • News

“Sarà una grande manifestazione, perché c'è una grande voglia di cambiamento. E sarà l'occasione per chiedere al governo che si apra una vera trattativa con il sindacato, per arrivare a un cambiamento vero”. Così il nuovo segretario generale della Cgil Maurizio Landini, intervenuto domenica 27 gennaio alla trasmissione tv “1/2 h in più”, in onda su Rai Tre e condotta da Lucia Annunziata, parlando dell’appuntamento dei sindacati per sabato 9 febbraio a Roma.

PENSIONI: sindacati chiedono incontro a Di Maio

“Le chiediamo un incontro al fine di poter discutere della previdenza, argomento complesso e, soprattutto in questa fase, molto sentito sia dalle persone che rappresentiamo che da tutti i cittadini”. Questa la richiesta di Cgil, Cisl e Uil al ministro del Lavoro e delle politiche sociali Luigi di Maio, formalizzata in una lettera firmata dai segretari confederali Roberto Ghiselli, Ignazio Ganga e Domenico Proietti.

PIL: meno occupati e più precari

“Ancora una volta i dati dell’Istat ritraggono un Paese fragile, in cui l’occupazione resta la vera emergenza. Alla luce del continuo aumento del lavoro a termine, a scapito di quello stabile, risultano incomprensibili e contraddittorie le misure del decreto dignità discusse in queste ore in Parlamento”. La segretaria confederale della Cgil Tania Scacchetti commenta così il report ‘Occupati e disoccupati’ diffuso dall’Istat.

Pensioni. Cgil: ridare equità al sistema previdenziale italiano

Tipo: 

  • News

Un intervento sul nostro sistema previdenziale è urgente e necessario. Il nuovo Parlamento e il futuro Governo, hanno un compito fondamentale: ridare equità al sistema pensando in primo luogo ai giovani, oggi così penalizzati da rischiare la totale perdita di fiducia nella previdenza pubblica”. Lo ha detto ieri il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso. “Cgil, Cisl e Uil - ricorda la leader del sindacato di Corso d’Italia - hanno avanzato una proposta capace di dare risposte concrete alle tante iniquità dell’attuale legge”. “Continueremo a sostenere la nostra piattaforma unitaria e la porteremo al confronto con i nostri futuri interlocutori”. E proprio sulle pensioni e sui sistemi previdenziali in Europa si è concentrata ieri l’iniziativa della Cgil e della Fondazione Di Vittorio che si è tenuta a Roma, al centro Congressi Frentani.

Si è discusso di uno studio comparato sui sistemi previdenziali europei.

Legge di bilancio: durissimo il giudizio di S. Camusso

Tipo: 

  • News

Durissimo il giudizio di Susanna Camusso all'indomani del varo da parte del Consiglio dei ministri della legge di bilancio. Disattesi gli impegni presi con i sindacati sulle pensioni. Sul lavoro: "La decontribuzione non serve, ha già fallito"

Il governo viola gli impegni presi con i sindacati, lo sciopero non è una parola “abrogata”, valuteremo con i lavoratori di Cgil, Cisl e Uil il da farsi: sono durissimi i giudizi di Susanna Camusso nelle ore successive al varo da parte del Consiglio di ministri della legge di bilancio. In diversi interventi e interviste rilasciate a vari media, la leader della Cgil ha ribadito che la manovra “favorisce le rendite e mantiene lo status quo”.

Cgil: incontro col Governo su lavoro e pensioni

Oggi i sindacati andranno all’incontro con il governo sui temi del lavoro e delle pensioni. Il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, chiudendo il suo intervento alla manifestazione di sabato 14 ottobre a Milano ha detto che il 16 ottobre “andremo a sentire cosa ha da darci il governo. A quel punto decideremo cosa fare: ma senza risposte, la mobilitazione non si fermerà certo”.

PENSIONI: quali novità?

Pensioni: che novità ci sono il giorno dopo il terzo incontro tra governo e sindacati? A questa domanda ha risposto ieri Roberto Ghiselli, segretario confederale Cgil, ai microfoni di Italia parla, la rubrica quotidiana di RadioArticolo1. “Le distanze tra le parti sono ancora rilevanti – ha affermato il dirigente sindacale –: per questo, abbiamo chiesto un incontro a ottobre con il premier Paolo Gentiloni.

Pagine

Abbonamento a RSS - pensioni