rapporto di lavoro

TX Logistik AG F. Italia: Primo Sciopero per l’applicazione del CCNL

Tipo: 

  • News

Primo sciopero per l’applicazione del contratto collettivo di lavoro della Mobilità - Attività Ferroviarie. Le regole ci sono, bisogna applicarle. Grazie alla massiccia partecipazione del personale di Condotta e del personale Polifunzionale (TPT), sono state raggiunte punte di altissima adesione (100%) alla prima azione di sciopero di 8 ore proclamato per rivendicare l’applicazione del CCNL della Mobilità Attività Ferroviarie del 16/12/2016 ai dipendenti di TX Logistik Italia, Impresa Ferroviaria Tedesca rientrante nel Polo Logistico di Mercitalia Logistics del Gruppo FSI.

I lavoratori hanno una forte motivazione a continuare la vertenza, consapevoli che queste battaglie sono determinanti per il futuro di tutti.

Low cost o low rights in Ryanair?

Tipo: 

  • News

La FILT Cgil ha depositato un ricorso presso il Tribunale di Bergamo, oltre ad una causa per attività antisindacale con l’obiettivo di porre fine ad una azione contro la libera adesione al sindacato dei suoi dipendenti. Nel rendere pubblico il ricorso intendiamo avanzare all’opinione pubblica la domanda su come sia tollerabile che una impresa eserciti un dominio totale ed incontrollato sul proprio personale, tale da porsi al di fuori dei principi costituzionali e nell’ordinamento europeo e nazionale. La recente sentenza della Corte di Giustizia Europea stabilisce che il personale di Ryanair, assunto ed operante in via continuativa presso uno scalo, possa ricorrere alla Magistratura di quel paese per ogni controversia legale. Questa novità modifica radicalmente quanto avveniva sin oggi e che vedeva Ryanair spostare la sede dell’eventuale contenzioso in Irlanda o in altri stati dove aveva sede la società interinale di intermediazione di manodopera.

Ryanair. FILT a ENAC e MIT: verificare le cause reali della cancellazione dei voli

Tipo: 

  • News

“Le notizie fornite da Ryanair e quelle emerse dalla stampa, dovrebbero indurre gli enti di controllo ad una efficace ed immediata verifica di quali siano le reali cause che stanno portando alla cancellazione di parte dell’operativo nazionale”. Lo scrive la Filt Cgil in una lettera indirizzata al presidente dell’Enac Vito Riggio ed al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio.

Tre Referendum Cgil: quali occasioni per firmare?

Tipo: 

  • News

Sono molte le sedi di lavoro e i banchetti pubblici organizzati dalla Cgil dove è possibile firmare per i tre referendum legati alla carta dei diritti dei lavoratori. La Filt è molto attiva anche in tutto il Veneto. Tra le altre iniziative segnaliamo quella che si è svolta questa mattina davanti alla stazione ferroviaria di Padova. Molti cittadini pendolari e viaggiatori hanno aderito all’iniziativa firmando per i tre referendum che chiedono l’abrogazione dei voucher, la reintroduzione della piena responsabilità solidale negli appalti e la reintegrazione in caso di licenziamento illegittimo.

DHL: tutti a firmare per i 3 referendum Cgil

Tipo: 

  • News

Un particolare ringraziamento da parte della Filt Veneto va a tutte le lavoratrici e i lavoratori di DHL/Marcon che il 7 giugno hanno aderito alla Campagna per la Carta dei Diritti Cgil firmando e per i 3 referendum e per la Carta. Un bel esercizio di democrazia nei luoghi di lavoro cominciato a febbraio con la presentazione della Campagna e i contenuti della Carta da parte della Segretaria Generale Cgil Susanna Camusso in un’assemblea proprio nella sede DHL di Marcon. Il percorso si sta concludendo con la raccolta delle firme, coordinata dal Segretario della Cgil di Venezia Marcello Salbitani, che ha segnato ancora una volta il coinvolgimento attivo e l’interesse dei molti dipendenti alle questioni che riguardano il loro presente lavorativo e quello di chi approccerà un impiego in futuro.

CAV: le firme a sostegno Carta dei Diritti Cgil

Tipo: 

  • News

Ai lavoratori e alle lavoratrici CAV di Mestre che il 7 giugno hanno aderito alla Campagna per la Carta dei Diritti Cgil firmando e per i 3 referendum e per la Carta va il ringraziamento della Filt Veneto. Un bel esercizio di democrazia nei luoghi di lavoro cominciato a febbraio con le assemblee per la presentazione della Campagna e ora nella sua fase di arrivo con la raccolta delle firme. L’adesione ai referendum sta segnando il coinvolgimento attivo e l’interesse dei molti dipendenti sulle questioni che riguardano il loro presente lavorativo e quello di chi approccerà un impiego in futuro.

Pagine

Abbonamento a RSS - rapporto di lavoro