Sciopero

Sciopero 12.12.2014: dati adesione dei trasporti in Veneto

Tipo: 

  • News

Pubblichiamo nota riassuntiva della partecipazione allo sciopero generale nazionale CGIL UIL del settore dei trasporti. Il comunicato FILT Veneto allegato contiene i dati aggregati per provincia e settori di produzione. Il risultato della partecipazione è buono, tenuto conto della fase economica e sociale, della particolare condizione di quanto capitato nella giornata di ieri sulla precettazione dei ferrovieri, delle molteplici attività aziendali, sindacali e politiche che hanno impiegato risorse per oscurare le ragioni dello sciopero confederale CGIL e UIL. Un particolare ringraziamento ai lavoratori che hanno permesso con la loro lotta, sciopero e manifestazioni odierne, questo importante risultato politico che costringe il Governo a meditare sulle azioni unilaterali intraprese a favore della ripresa economica che poggiano su meno diritti e tutele per tutti. Vogliamo infine pubblicamente chiedere agli utenti dei servizi di trasporto comprensione e rispetto perché la lotta è finalizzata anche a garantire maggiori servizi, minori tagli al TPL e ferroviario, più alta qualità a bordo e a terra.

Adesione sciopero 12.12.2014: primi dati nei trasporti

Tipo: 

  • News

Pubblichiamo i primi dati, ancora provvisori, delle aziende dei trasporti che hanno scioperato stamattina. La maggioranza di aziende del TPL sciopera nel pomeriggio sino a fine turno. Verrà emanato un comunicato più completo nel pomeriggio complessivo delle tante aziende del TPL che iniziano lo sciopero alle ore 15. Nel Ferroviario il dato medio è intorno al 30%.

Revocata precettazione:anche i ferrovieri scioperano il 12 dicembre!

Tipo: 

  • News

Il Ministro Lupi ha ritirato la precettazione, nel tardo pomeriggio del 11 dicmebre,  con un unico accorgimento. Lo sciopero finisce alle ore 16 anziché ore 17. Quindi i ferrovieri possono scioperare, come tutti i lavoratori. “Tutti i settori dei trasporti il 12 dicembre scioperano regolarmente”.

Sciopero: precettazione ferrovieri è abuso di potere. Governo la ritiri

Tipo: 

  • News

“La precettazione di tutti i ferrovieri del Gruppo FS, di Ntv e di Trenord rappresenta un abuso di potere da parte del Garante dello Sciopero e del Ministro dei Trasporti e deve essere ritirata riconoscendo la piena legittimità dello sciopero.” Lo afferma è il segretario generale della Filt Cgil Franco Nasso in merito all’ordinanza del Ministero dei Trasporti sulla partecipazione dei ferrovieri allo sciopero generale Cgil e Uil di domani 12 dicembre. Nasso sostiene che il Ministro dei Trasporti Lupi ed Alesse (Presidente della Commissione di Garanzia) “si sostengono a vicenda mettendo in atto un’azione repressiva del diritto di sciopero che non trova giustificazione alcuna ed è in violazione della legge che ne regolamenta l’esercizio”. Secondo il dirigente sindacale della Filt “l’intervento autoritario del Ministero è innescato pretestuosamente dal Garante che in modo molto chiaro assume un ruolo di parte e non di garanzia così come richiesto dalla legge 146/90. Si tratta – sottolinea Nasso – di un atto molto grave e preoccupante, vista la facilità con la quale si limita illegittimamente l’esercizio dello sciopero costituzionalmente garantito”.

Sciopero generale settore ferroviario: conferma adesione. Lettera CGIL-UIL a CdG

Tipo: 

  • News

Un piccolo sindacato senza alcuna rappresentatività può bloccare lo sciopero di un intero settore? Cgil e Uil scrivono alla Commissione di Garanzia che vigila sull’applicazione della L. 146/90 sul diritto di sciopero per confermare l'adesione del personale addetto al trasporto ferroviario allo sciopero generale del 12 dicembre prossimo (vedere allegato). Cgil e Uil non ritengono sussista la violazione degli obblighi di rarefazione oggettiva, che impedirebbe la partecipazione all’astensione dal lavoro, in quanto l'impatto dell'azione di sciopero del sindacato CAT, secondo i dati storici noti alle organizzazioni sindacali del settore, non dovrebbe incidere negativamente sulla libertà di circolazione degli utenti. Affinché emerga la violazione degli obblighi di rarefazione l'art.2, c. 2 della L.146/90 richiede che gli scioperi proclamati in successione, da soggetti sindacali diversi, incidano sullo stesso servizio finale o sullo stesso bacino di utenza e compromettano oggettivamente la continuità dei servizi pubblici.

Pagine

Abbonamento a RSS - Sciopero