Sciopero

Trenitalia Regionale Veneto: sciopero personale viaggiante 26.11.2017

Tipo: 

  • News

Dopo molti anni le Organizzazioni Sindacali del Veneto hanno dichiarato unitariamente uno sciopero di 8 ore dalle 9 alle 17 di domenica 26 novembre 2017 del Personale degli Equipaggi della Divisione Regionale Veneto di Trenitalia. La motivazione riguarda la necessità di adeguare gli organici del Personale Mobile (macchinisti e capi treno/capi servizio treno) alle necessità produttive. Le carenze di Personale sono il problema centrale dal quale scaturiscono una serie di altre problematiche legate alle condizioni di lavoro e al mancato rispetto degli accordi sottoscritti. La maggior parte delle problematiche come la copertura dei turni e dei servizi, la fruizione delle ore di riposo e dei giorni di ferie non è risolvibile in assenza di nuove assunzioni, soprattutto di macchinisti e capi treno. E la situazione si aggraverà con le prossime uscite di personale per il pensionamento.

Sciopero: Non necessarie modifiche a legge 146/90

Tipo: 

  • News

“L’attuale disciplina sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali prevede già strumenti e misure per modificare le procedure con accordi attuativi tra le parti sociali. Non c’è alcun bisogno di iniziative legislative, per di più in contrasto con la nostra Costituzione”. È quanto dichiara il segretario confederale della Cgil Vincenzo Colla in merito all’emendamento al disegno di legge di Bilancio presentato dal senatore Sacconi, che prevede l’obbligo per i singoli lavoratori di dichiarare l’adesione allo sciopero prima che lo stesso sia effettuato.
“Il senatore Sacconi non dimentichi che la legge di Bilancio non può contenere materie inerenti al diritto di sciopero”, sottolinea Colla. Per il dirigente sindacale “sarebbe una grave forzatura alle norme costituzionali e ai contenuti dell’art. 40 della Carta”.
“Per questi motivi – conclude Colla – facciamo appello alla saggezza del Presidente del Senato, che ha i poteri di dichiarare inammissibile l’emendamento in applicazione dell’art. 81 della Costituzione”.

Handlers: sciopero il 21 novembre 2017. Ecco perché!

Tipo: 

  • News

Nel dicembre 2015 la difficile vertenza contrattuale della sezione dell'handling si chiuse con un accordo che a fronte degli aumenti dei minimi tabellari identici a quelli di Assaeroporti ridusse il loro impatto congelando sino al luglio 2017 gli effetti automatici su tutte le voci variabili (straordinario, notturni e festivi). Con una interpretazione totalmente strumentale l'Associazione Assohandlers e le Aziende del settore si rifiutano di riconoscere questo diritto ai lavoratori e alle lavoratrici del settore, mancando agli impegni presi, in modo pretestuoso e illegittimo. Scioperiamo per la mancata applicazione del CCNL del settore Trasporto Aereo Sezione Specifica Handlers, accordo dicembre 2015, in riferimento alle previsioni H15, in particolare i commi 2 e 8, che, in combinato disposto, definiscono in modo inequivocabile a partire dal 1 luglio 2017 della paga oraria, per il calcolo degli variabili ed alla tabella comprensiva degli aumenti di decorrenza inserita nel medesimo articolo contrattuale.

Il trasporto merci si ferma. Ecco perchè!

Tipo: 

  • News

Si comincia venerdì 27 nelle aziende con merci pericolose e in ottemperanza alla legge 146, e si prosegue Lunedì 30 e martedì 31 per tutte le altre aziende del settore del trasporto merci, quindi trasportatori, corrieri espressi con magazzini e drivers, il cosiddetto e-commerce, agenzie marittime e di spedizioni, tutta la filiera della logistica dal facchinaggio alla movimentazione. La stima nazionale interessa circa 800.000 lavoratori, nel Veneto la filiera riguarda circa 70.000 lavoratori e moltissime imprese, dalle grandi dell’autotrasporto e della logistica dei magazzini, alle piccole dell’artigianato, e della cooperazione molto presenti in Veneto.

Sciopero merci e logistica: 27 ottobre a Marghera adesione al 90%  

Tipo: 

  • News

“La Filt CGIL di Venezia ha aderito allo sciopero nazionale indetto per il giorno 27, 30 e 31 per il mancato rinnovo del contratto nazionale trasporto merci e logistica. Oggi è la prima giornata di sciopero riservata ai lavoratori e alle lavoratrici che sono soggetti ai vincoli della legge 146. La Filt di Venezia esprime estrema soddisfazione per la giornata di sciopero odierna poiché l'adesione è stata altissima il 90% delle ditte interessate.

Logistica, autotrasporto e corrieri: 27, 30 e 31 ottobre 2017 mobilitazioni per sciopero

Tipo: 

  • News

“Presidi nei porti di Venezia, Genova, Livorno, negli interporti di Padova, Bologna, Bari e nelle aree della logistica di Vercelli, Asti, Piacenza ed una miriade di iniziative capillari, a Torino in Piazza Castello, a Firenze presso il Ponte alle Grazie, a Roma davanti alla sede del Ministero dei Trasporti, nei mercati ortofrutticoli di Genova e Palermo, nell’area benzina di Calenzano, presso le sedi locali di aziende del settore come Sda, Fercam, Brt, sono alcune delle iniziative organizzate in occasione dello sciopero generale dei prossimi 27, 30 e 31 ottobre nei settori della logistica, dell’autotrasporto e della distribuzione e spedizione delle merci”. E’ quanto annuncia la Filt Cgil, in vista della protesta proclamata unitariamente a Fit Cisl e Uiltrasporti “per il rinnovo del contratto nazionale, scaduto da quasi due anni”.

Legge di bilancio: durissimo il giudizio di S. Camusso

Tipo: 

  • News

Durissimo il giudizio di Susanna Camusso all'indomani del varo da parte del Consiglio dei ministri della legge di bilancio. Disattesi gli impegni presi con i sindacati sulle pensioni. Sul lavoro: "La decontribuzione non serve, ha già fallito"

Il governo viola gli impegni presi con i sindacati, lo sciopero non è una parola “abrogata”, valuteremo con i lavoratori di Cgil, Cisl e Uil il da farsi: sono durissimi i giudizi di Susanna Camusso nelle ore successive al varo da parte del Consiglio di ministri della legge di bilancio. In diversi interventi e interviste rilasciate a vari media, la leader della Cgil ha ribadito che la manovra “favorisce le rendite e mantiene lo status quo”.

CEVA Logistics: la battaglia dei lavoratori ha vinto!

Tipo: 

  • Accordi

Dopo complessivi 3 giorni di sciopero i 60 lavoratori che operano nel cantiere Ceva Logistics di Monselice hanno finalmente ottenuto la firma di un accordo che vede il mantenimento delle stesse condizioni normative e retributive e la garanzia che le conseguenze dei cambiamenti decisi da altri non ricadano sui lavoratori. Tutti i dipendenti passano al soggetto subentrante con la garanzia del pagamento delle pendenze più una indennità per il disagio.

Non condividiamo che si scarichino sullo Stato i costi di speculazioni privatistiche. 

Autotrasporto: ribadita l’unicità del contratto di filiera del settore

Tipo: 

  • News

Nei giorni 27 e 28 Luglio 2017 si è svolto presso la sede di ANITA il confronto con le associazioni datoriali dell’Autotrasporto. Durante la prima giornata si è palesata una posizione pregiudiziale, fortemente strumentale, della parte datoriale, che ha riproposto al tavolo di entrare nel merito del confronto solo a condizione di discutere di contratto separato del settore. La reazione della delegazione sindacale è stata ferma, unitaria e di forte contrapposizione. Le Segreterie Nazionali hanno ribadito in modo ultimativo l’unicità del contratto di filiera e l’impercorribilità da sempre affermata di una discussione su un contratto separato. Se non si fosse abbandonata immediatamente la pregiudiziale, il sindacato avrebbe dichiarato, seduta stante, lo sciopero e attivato le disdette degli accordi di forfetizzazione. La netta posizione delle Segreterie Nazionali di FILT-FIT e UILT, dai toni aspri e decisi, ha costretto tutte le associazioni, dopo una lunga sospensione della trattativa, a condividere l’impostazione del Sindacato al fine di proseguire il confronto per il rinnovo del CCNL della Logistica, Trasporto Merci e Spedizione, come unico contratto di filiera del settore, marginalizzando le posizioni più estremistiche delle controparti e facendo emergere uno sfaldamento nelle posizioni datoriali.

Pagine

Abbonamento a RSS - Sciopero