solidarietà

Cgil, Cisl e Uil su crisi: mettere al centro il mondo del lavoro

Tipo: 

  • News

Cgil, Cisl e Uil esprimono grande preoccupazione per l’attuale situazione di instabilità politica prodotta in pieno periodo feriale che, se non risolta rapidamente, può ulteriormente ridurre le condizioni per la crescita del Paese, aggravare la situazione economica e sociale di tutto il mondo del lavoro e dei pensionati, non far svolgere alcun ruolo al nostro Paese nella costruzione di una nuova Europa sociale. È il momento della serietà, del pieno rispetto dei principi, dei valori e dei comportamenti indicati dalla nostra Carta Costituzionale, nata dalla resistenza e dalla sconfitta del fascismo e del nazismo.
La soluzione della crisi compete al Parlamento che, dopo un dibattito ampio, libero e trasparente deve votare o sfiduciare il governo, e al Presidente della Repubblica, garante della Costituzione, cui va tutta la nostra stima e il sostegno incondizionato anche nella verifica di una reale possibilità di dare un nuovo governo al Paese.

Appello sostegno camionisti iraniani

Tipo: 

  • News

I camionisti dell'Iran hanno lanciato una seconda ondata di scioperi lunedì 23 luglio 2018 dopo la prima, iniziata il 22 maggio scorso in 160 città di 25 regioni iraniane. L’azione ha ottenuto il sostegno delle organizzazioni internazionali dei lavoratori, tra cui la Federazione Internazionale dei Lavoratori dei Trasporti (ITF), che il 31 maggio a nome di 20 milioni di lavoratori, ha rilasciato un comunicato (vedi link sotto) esprimendo la sua piena solidarietà con i camionisti iraniani. A seguire l’appello di un gruppo di attivisti iraniani che riassume i contenuti della protesta e chiede il sostegno delle organizzazioni sindacali in questa lotta.

Trasporto merci: solidarietà sciopero Amazon Germania

Tipo: 

  • News

Di seguito la traduzione della lettera di solidarietà della Filt Cgil al sindacato tedesco Ver.di, che ha organizzato per il 24 aprile uno sciopero dei lavoratori Amazon. Lo sciopero si svolgerà contemporaneamente alla cerimonia di premiazione di Jeff Bezos, che riceverà nelle stesse ore a Berlino il premio Axel Springer. 
“Cari compagni, care compagne, La Filt-Cgil esprime la propria solidarietà per lo sciopero Amazon da voi organizzato a Berlino il prossimo 24 aprile. 
Siamo profondamente convinti del fatto che questa dimostrazione abbia un significato particolarmente simbolico, essendo in coincidenza con la cerimonia di premiazione di Jeff Bezos per l’Axel Springer Award: si tratta di un'importante opportunità per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla situazione dei lavoratori di Amazon e far sentire la loro voce. 
Siamo tutti impegnati a denunciare e combattere le pessime condizioni di lavoro, la precarietà, lo sfruttamento la mancanza di tutele sociali che colpiscono i lavoratori Amazon in tutto il mondo. 
Tutti noi lottiamo contro questa nuova forma di schiavitù! 
Ci uniamo a voi nella vostra protesta e vi auguriamo il miglior successo per questa iniziativa. 

In solidarietà,
Alessandro Rocchi 

Sciopero Merci Logistica: chiudere in tempi rapidi il contratto di filiera

Tipo: 

  • News

“Adesioni altissime, da nord a sud, fino al 100% nei centri e nei magazzini di distribuzione e spedizione delle merci, agli ingressi di porti e degli interporti con lunghe file di camion, nelle filiali dei corrieri espressi”. E’ quanto riferisce la Filt Cgil in merito allo sciopero generale nel settore dell’autotrasporto, della logistica, delle spedizioni proclamato unitariamente a Fit Cisl e Uiltrasporti “per il rinnovo del contratto nazionale unico di settore”.

L’adesione allo sciopero nella nostra regione oggi è stato del 90% nei corrieri e la Filt in Veneto esprime forte soddisfazione per i tanti autotrasportatori che hanno incrociato le braccia, soprattutto in Fercam. In tutte le provincie c’è stata una buona riuscita di presidi e volantinaggi come nel porto di Venezia (fermo oggi fino alle 17), all’interporto di Padova e Verona (proseguono fino a domani). Gli scioperanti hanno distribuito volantini ricevendo la solidarietà dei passanti e dei cittadini.

Attivo Filt. Vogliamo il CCNL unico Merci Logistica

Tipo: 

  • News

Il Veneto, assieme a Emilia Romagna e Lombardia in questi anni è stato sul fronte di una battaglia sui diritti dei lavoratori della Logistica, gestendo situazioni durissime di scontro con la parte datoriale. Come Filt Veneto abbiamo lottato spesso contro committenti di altri settori come la Grande Distribuzione, l’Alimentazione e l’industria, che hanno costruito un modello che, scaricando sui più deboli e sfruttando oltre ogni limite i lavoratori soprattutto migranti, ha permesso loro di arricchirsi, di generare un mercato distorto, illegale e totalmente deregolamentato, dove spesso l’organizzazione e la gestione dei magazzini veniva lasciata a gruppi etnici, a cooperative spurie e illegali, a piccole imprese senza nessuna capacità imprenditoriale.

Carraro di Monselice: lo sciopero continua

Tipo: 

  • News

Dopo 3 giorni di sciopero al magazzino Carraro di Monselice (Padova), nessun segnale è giunto dal committente. La Filt Cgil “da mesi chiede risposte rispetto alla condizione lavorativa degli operatori, alcuni dei quali prestano servizio per appalti collegati a Carraro da più di 10 anni. Il piano industriale dell'azienda, che secondo alcune indiscrezioni prevederebbe la chiusura del sito, non viene svelato da Carraro, e questo atteggiamento non può che far aumentare le preoccupazioni e alimentare i dubbi”. Per Monselice sarebbe l'ennesima chiusura e altre 35 persone “che si troverebbero di punto in bianco senza mezzi di sussistenza e alla ricerca di una nuova occupazione.

Per Ceva si tratterebbe dell'ennesimo cliente perso e dello svuotamento di una porzione del capannone di 30 mila metri quadrati. Il personale diretto della Carraro, impiegati e operai, hanno espresso solidarietà e portato un segnale di simpatia e vicinanza ai lavoratori che da giorni si astengono dal lavoro”.

Manchester: sì ai nostri valori

“La Cgil esprime solidarietà ai familiari delle vittime e a quanti sono stati coinvolti dal vile e sanguinoso attentato che a Manchester ha stroncato la vita di giovani innocenti, ed è vicina ai lavoratori del Regno Unito e alle nostre compagne e ai nostri compagni del sindacato britannico.
Non permetteremo mai al terrorismo e alla violenza di avere la meglio sui valori di pace, giustizia, democrazia, valori ai quali ci ispiriamo e che continueranno ad essere la nostra bussola nell’impegno per un mondo più equo, libero da guerre e conflitti”.

Pagine

Abbonamento a RSS - solidarietà