sviluppo

Cgil: l’Europa che vogliamo

“Abbiamo deciso di dedicare queste due giornate ad una discussione pubblica sull’Europa, il lavoro, la cultura. Lo facciamo qui a Matera, capitale europea della cultura per il 2019, perché qui in modo emblematico si evidenziano tutti i problemi che penalizzano il Mezzogiorno e che ne fanno una grande questione nazionale. Senza il rilancio del Mezzogiorno, a partire da una infrastrutturazione sociale e materiale, non c’è sviluppo né per l’Italia né per l’Europa”.

La ripresa è inferiore ai Paesi Ue

“Continua l’andamento altalenante dei dati relativi al mercato del lavoro, indice di una ripresa molto fragile e di una crescita inferiore alla media dei Paesi europei”. Così la segretaria confederale della Cgil Tania Scacchetti, commentando i dati diffusi oggi (giovedì 30 agosto) dall’Inps.

Pagine

Abbonamento a RSS - sviluppo