vettore

Alitalia: servono risposte rapide o scadrà la cassa integrazione

Tipo: 

  • News

Sono vari i quotidiani che tornano oggi a parlare di Alitalia. Riprendiamo la notizia sulle pagine di Roma del Messaggero (servizio di Michele Di Branco, p. 16). Alitalia, corsa contro il tempo. I commissari straordinari della compagnia di bandiera hanno convocato i sindacati, per un incontro informale per fare il punto sull'offerta vincolante e il piano industriale che la cordata formata da Fs, Atlantia, Mef e Delta deve presentare entro la scadenza del 15 settembre. Il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, prima dell'apertura della crisi, aveva assicurato che il governo avrebbe «seguito la scrittura del piano, che deve essere sul lungo raggio ma, soprattutto, non deve sacrificare l'occupazione».

Ryanair: nuovo stop alla trattativa

Tipo: 

  • News

Fumata nera nella trattativa tra sindacati irlandesi e compagnia aerea. L’intesa è essenziale per risolvere le dispute in tutta Europa. C'è il rischio di nuovi scioperi in Germania, Belgio, Svezia e Olanda a settembre, dopo lo stop del 10 agosto scorso. Il dialogo tra i sindacati irlandesi dei piloti e i vertici Ryanair ha subito una nuova, inattesa battuta di arresto il 19 agosto scorso. Secondo quanto ha riportato l'agenzia Bloomberg, tra l’altro, il negoziato, che sembrava a un passo dalla soluzione, non riprenderà prima della prossima settimana, anche se ancora non è stato fissata alcuna data.

Di conseguenza anche i sindacati di Germania, Belgio, Svezia e Olanda sono sul piede di guerra per le condizioni di lavoro imposte dal vettore e hanno già proclamato e messo in atto una serie di scioperi che ne ha fortemente penalizzato l'attività estiva. L'ultimo sciopero, indetto il 10 agosto, ha lasciato a terra 400 aerei.

Alitalia: sciopero di 24 ore il 5 aprile 2017

Tipo: 

  • News

“Siamo nella fase più delicata di tutta la vertenza Alitalia, con lo sciopero di 24 ore del 5 aprile 2017 si segna un passaggio importante, afferma Federica Vedova Segretaria della Filt Veneto, “lo stesso Ministro Delrio sollecita i vertici aziendali ad individuare un piano industriale e di rilancio che non proponga, ancora una volta, tagli sul personale e sul costo del personale. Nel Veneto Alitalia è ancora un vettore importante, anche in termini economici, sono molte le aziende che lavorano per la compagnia, alcune in forma esclusiva, il cosiddetto indotto, che rischiano indirettamente di subire la crisi Alitalia in maniera pesante. Anche la politica è preoccupata di questa grave crisi e l’interrogazione parlamentare indirizzata al Ministro del lavoro e delle politiche sociali che pubblichiamo in allegato ne è la prova.

Abbonamento a RSS - vettore