Venezia

Porti di Venezia e Chioggia: positivo l'incontro in Prefettura

Tipo: 

  • News

Soddisfazione della Filt e dei delegati dei porti di Venezia e Chioggia per l’incontro in Prefettura dove tutti gli Enti di competenza sulla manutenzione dei canali portuali erano presenti. La programmata mobilitazione dei lavoratori a sostegno della richiesta di soluzioni per le limitazioni dell’accesso delle navi a Venezia e Chioggia, riteniamo sia stata importante ed abbia favorito la reciproca volontà di trovare i perché, gli ostacoli e le soluzioni della vicenda. Esprimiamo un giudizio positivo sull’impegno che il Prefetto e gli Enti presenti, Autorità di Sistema Portuale - il Presidente Pino Musolino, Direzione Marittima per il Veneto con il Contrammiraglio Piero Pelizzari, il Provveditorato Interregionale Opere Pubbliche Ing. Valerio Volpe, si sono assunti, e che sono stati trascritti e sottoscritti in un apposito verbale prefettizio assieme alle OO.SS e ai delegati sindacali. Si sono e impegnati in azioni soprattutto nei confronti del Ministero dell’Ambiente, ma anche della Regione Veneto per le possibili soluzioni che nel documento vengono proposte.

Porti di Venezia e Chioggia: sospeso lo sciopero

Tipo: 

  • News

Incontro in Prefettura il giorno 8 novembre sulla grave situazione del porto commerciale. Importante la convocazione in Prefettura come inizio di un percorso per l'indispensabile manutenzione dei canali e sulla manutenzione ordinaria dell'intero sistema portuale. Era stato programmato il primo dei tre giorni previsti di sciopero di tutti i lavoratori dei porti di Venezia e Chioggia per il 5 novembre. Come annunciato era stata organizzata una manifestazione pubblica con corteo, con concentramento dalle 8.00 dal porto di Venezia e prosecuzione per Via F.lli Bandiera, Rampa Cavalcavia, Corso del Popolo a Mestre e conclusione in Via Poerio con assemblea pubblica nel Centro culturale Santa Maria delle Grazie.
Tutta la comunità portuale e le Istituzioni invitate ad esprimere la propria opinione e sostegno alle ragioni della protesta dei lavoratori e a lavorare assieme per trovare le soluzioni.
Dall’annuncio della mobilitazione e delle proteste dei portuali, molte ed importanti sono state le dichiarazioni a sostegno delle ragioni della protesta, molte dalle Imprese del Porto, dalle Associazioni di categoria, dall’Autorità di Sistema Portuale e dal Sindaco di Venezia.

RSU-RLS SVT Vicenza: la Filt è il 1° sindacato!

Tipo: 

  • News

Grande soddisfazione per la Filt Cgil Vicentina che, nelle elezioni della RSU e RLS che si sono svolte il 29-30 ottobre 2019, torna ad essere il primo sindacato nella più grande azienda di Trasporto Pubblico Locale di Vicenza “SVT srl” Società Vicentina Trasporti. Il consenso dato ai candidati della lista Filt Cgil è di 128 preferenze pari al 30,7%, con un forte vantaggio rispetto alle altre organizzazioni sindacali. Risultato dovuto dopo anni di impegno, serietà e coerenza dei nostri RSU e RLS uscenti.

Porto Venezia: una battaglia a difesa dei lavatori

Tipo: 

  • News

“È una battaglia di civiltà che guarda avanti, al lavoro ed alla sua difesa e con convinzione e determinazione siamo accanto ai lavoratori”. È quanto afferma il segretario nazionale della Filt Cgil Natale Colombo sullo stato di agitazione, proclamato oggi unitariamente da Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti territoriali al porto commerciale di Venezia e Chioggia con l’obiettivo di dichiarare un pacchetto di 72 ore di sciopero.
Secondo Colombo “le stime sul lavoro perso e che si perderà non può lasciarci indifferenti e ci impone l’avvio di un percorso che non lascia scelta se non quelle della mobilitazione affinché il Ministero dell’Ambiente proceda rapidamente, per le proprie competenze, ad autorizzare gli interventi utili alla manutenzione ed all’escavo dei fondali. Va rispettato, certamente, l’ambiente ma anche i lavoratori affinché si salvaguardi il lavoro legato ai circa 50 mila container che si stimano in meno da qui alla fine dell’anno”.

Mondoconvenienza: sciopero driver per diritti, salario e orario

Tipo: 

  • News

La filt CGIL di Venezia esprime completa soddisfazione per la riuscita degli scioperi indetti contro Movimoda società in appalto per la distribuzione mondo Convenienza la committenza stessa. Ore 20:00 di giovedì 16 alle ore 24:00 di sabato 18 i drivers in appalto di Mondo Convenienza stanotte dal lavoro, con presidio e volantinaggio prima davanti al magazzino di Cazzago di Pianiga, poi stoicamente sabato mattina davanti allo showroom di Mondo Convenienza a Marcon nonostante la pioggia battente.

Porti: proclamato sciopero per il 23 maggio 2019 

Tipo: 

  • News

“Sciopero nazionale di 24 ore di tutti i lavoratori dei porti il prossimo 23 maggio”. A proclamarlo unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti “per la fase di stallo, dovuta alla indisponibilità datoriale, nella trattativa per il rinnovo del contratto nazionale del settore”. “Il Ccnl unico di settore, in quanto valore insostituibile di regolazione e di tutela – spiegano le organizzazioni sindacali – è uno dei temi centrali alla base della vertenza a salvaguardia del lavoro portuale e delle proprie specificità. Oggi nei mutamenti in atto nei porti italiani, con la partecipazione di compagnie di navigazione e fondi finanziari negli assetti delle imprese terminaliste, la strategia è rivolta a ricavare tagli di costo nelle filiere di trasporto a spese dei lavoratori portuali e delle condizioni di lavoro e di sicurezza.

Una situazione – spiegano infine Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti – ignorata dal Governo che elude ogni richiesta di confronto con le organizzazioni sindacali e trascurata da molti presidenti delle Autorità di Sistema Portuale che non svolgono il previsto ruolo di garanti nel funzionamento dei porti, che sono infrastrutture pubbliche perni del sistema paese”.

Aeroporto Venezia: per la sicurezza azioni concrete, adesso!

Tipo: 

  • News

Anche i più distratti, anche i non addetti ai lavori, anche quelli che semplicemente leggono i giornali, e sono pure in vacanza, avranno notato che continuano a verificarsi fatti, incidenti ed infortuni, fortunatamente non mortali, nel terzo Aeroporto d’Italia, Venezia. Molti si ricordano le immagini del tecnico appeso all’ala di un aereo che hanno fatto il giro del mondo, o il susseguirsi a dir poco allarmante, di incidenti con mezzi aeroportuali che hanno coinvolto lavoratori e passeggeri.

Tante sono le cause, e sicuramente la prima responsabilità riguarda le aziende che operano in quel sedime ed hanno la responsabilità DIRETTA dei lavoratori e dei mezzi utilizzati per esercitare quel lavoro: gli handlers.

Migranti: No a chiusura porti. Pronti a mobilitazione

Tipo: 

  • News

“E’ grave la decisione del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli di assecondare la scellerata scelta di chiudere i nostri porti alle navi dei profughi in cerca di salvezza”. Lo afferma la Filt Cgil nazionale sul caso della nave Acquarius sottolineando che “è una scelta senza precedenti che ha tutte le connotazioni di una barbarie, volta a negare i diritti umani a centinaia di vite tra cui molti bambini, diventati, purtroppo, oggetto di speculazione politica”.
Secondo la Federazione dei Trasporti della Cgil “i trattati internazionali vanno rispettati e praticati perché i diritti umani delle persone vanno assicurati in ogni caso. Il ministro Toninelli – chiede la Filt Cgil nazionale – eviti, anche in futuro, di essere complice di un’evidente forzatura che non può essere la soluzione al problema, considerando tra l’altro le disponibilità all’accoglienza di molti sindaci, quali quelli di Napoli, Messina, Ravenna, Taranto, Palermo e Reggio Calabria. Auspichiamo che, presto, se ne possano aggiungere altri, oltre alle migliaia di lavoratori dei settori dei trasporti, indignati per queste decisioni e pronti a mobilitarsi”.

Riconosciuto l’avanzamento di carriera anche durante l’assenza per maternità

Tipo: 

  • News

Federica Vedova Segretaria Filt Cgil del Veneto così commenta: “L’importanza della sentenza è che viene riconosciuto il diritto all’avanzamento di carriera anche durante l’assenza per maternità. Il settore è quello degli handlers, ma il rischio discriminazione lo possiamo trovare anche in altri settori tanto che la Filt del Veneto sull’onda del successo riportato ha deciso di promuovere altre cause per rivendicare il principio di non discriminazione di genere a livello diffuso. Siamo convinti che sia la modalità più adeguata per celebrare l’8 marzo, rendendo praticabile un diritto sancito dalla legge italiana e spesso violato dalle aziende”.

Con la sentenza n. 841/17 pubblicata il 20 febbraio 2018, la Corte di Appello di Venezia ha confermato la sentenza di primo grado del Giudice del Lavoro di Venezia n. 336/2016.

Trenitalia manutenzione Mestre: 90% la partecipazione allo sciopero

Tipo: 

  • News

Oltre il 90% del personale dell’Impianto di Manutenzione di Trenitalia di Mestre ha aderito all’iniziativa di protesta del 9 gennaio 2018. L’incertezza e la preoccupazione per il futuro dell’impianto, la riduzione delle manutenzioni per Mestre, l’insicurezza in termini di livelli occupazionali e di qualità del lavoro, sono emersi dalla grande partecipazione alla mobilitazione. Lo sciopero odierno è da considerarsi l’inizio di un percorso vertenziale che si pone come obiettivi mantenimento dei livelli occupazionali presenti nel territorio, sviluppo ed investimenti che tengano conto delle competenze già disponibili; in attesa e in funzione di scelte aziendali diverse che mettano al centro il lavoro tenendo in considerazione l’eccellenza espressa nella manutenzione di Trenitalia a Mestre. L’Impianto Manutenzione di Mestre deve rimanere un punto di riferimento nazionale di Trenitalia e i Lavoratori, organizzati dalle Segreterie Regionali del Veneto, oggi hanno dato un segnale importante di unità e forza.

In assenza di adeguate risposte si proseguirà con le azioni che si renderanno necessarie per la tutela dell’occupazione e della professionalità oggi presenti nel nostro territorio.

Pagine