Verona

TX Logistik AG F. Italia: Primo Sciopero per l’applicazione del CCNL

Tipo: 

  • News

Primo sciopero per l’applicazione del contratto collettivo di lavoro della Mobilità - Attività Ferroviarie. Le regole ci sono, bisogna applicarle. Grazie alla massiccia partecipazione del personale di Condotta e del personale Polifunzionale (TPT), sono state raggiunte punte di altissima adesione (100%) alla prima azione di sciopero di 8 ore proclamato per rivendicare l’applicazione del CCNL della Mobilità Attività Ferroviarie del 16/12/2016 ai dipendenti di TX Logistik Italia, Impresa Ferroviaria Tedesca rientrante nel Polo Logistico di Mercitalia Logistics del Gruppo FSI.

I lavoratori hanno una forte motivazione a continuare la vertenza, consapevoli che queste battaglie sono determinanti per il futuro di tutti.

ATV: aggressioni autisti. Non si sminuisca il problema!

Tipo: 

  • News

Dalla stampa odierna apprendiamo che i vertici di ATV hanno avuto un incontro con una Commissione Consiliare per discutere lo scottante tema delle aggressioni ai conducenti degli autobus. In merito a questa vicenda abbiamo sempre sostenuto che il problema è molto serio e grave, la cui soluzione non può però essere affidata al tocco magico della bacchetta di Harry Potter. Per queste ragioni le proposte per migliorare la situazione dei conducenti che abbiamo avanzato in Prefettura vedevano coinvolti più soggetti: ATV, il Comune di Verona, le Organizzazioni Sindacali e le forze dell’ordine.

Chiaramente nessuno di noi ha mai assunto atteggiamenti da “sciacallo” strumentalizzando la vicenda e nessuno si è mai illuso che il fenomeno possa essere completamente debellato. Da questo punto di vista, quindi, concordiamo con i vertici di ATV e siamo anche d’accordo nel chiedere di punire i ragazzi di Bovolone, rei di aver aggredito violentemente un conducente, facendo pulire gli autobus.

Autotrasporto: sciopero riuscito nel veronese. Ricollocati i licenziati.

Tipo: 

  • News

Sciopero alla filiale Susa Trasporti S.p.A. di Sona (VR), in solidarietà a due colleghi licenziati per cambio di fornitore. Tutto nasce un anno fa quando la Filt Cgil Verona convince Susa, committente, a sottoscrivere un accordo per tutelare gli autisti, che lavorano nella filiale alle dipendenze delle rispettive aziende, in caso di cambio fornitore, con garanzia occupazionale e piena applicazione del CCNL Logistica, Trasporto Merci e Spedizione. Questo importante accordo si pone l’obiettivo di evitare la possibile deriva che purtroppo dilaga nel settore della Logistica e dell’Autotrasporto, con eventi di dumping contrattuale e infiltrazioni malavitose. Lo sciopero di oggi ha ottenuto la ricollocazione dei due lavoratori licenziati (a causa di cessazione della Ditta) alle medesime condizioni preesistenti, con mantenimento dell’anzianità, tempo indeterminato senza periodo di prova, art. 18 in caso di licenziamento illegittimo ed esclusione delle tutele crescenti. 

Incendi autotrasporti nel veronese: serve maggior impegno della politica locale e naz.le

Tipo: 

  • News

Il 27 agosto un’azienda di trasporti è stata vittima di un incendio di natura quasi certamente dolosa. Questo è l’ennesimo episodio “sospetto” che oramai caratterizza il settore dell’autotrasporto veronese che da diverso tempo sembra essere particolarmente attraente per le organizzazioni criminali, le quali riescono ad infiltrarsi con facilità anche grazie alle oramai note “zone grigie” che lo caratterizzano (tariffe palesemente sottocosto o interminabili filiere). Sicuramente al momento nessuno può avere certezze sulle cause del rogo di Costermano, ma oggettivamente è difficile non ricondurli a tentativi di estorsioni e/o intimidazioni malavitose.

Aeroporto Verona: sciopero handler GH

Tipo: 

  • News

Il 26 luglio 2017 dalle 13.00 alle 17.00, sciopero dei lavoratori di GH Verona (azienda di Handling che opera presso lo scalo di Villafranca). La protesta è stata proclamata da FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI e UGL TA in seguito al rifiuto aziendale di trovare soluzioni dignitose nel riconoscere le differenze salariali per errata applicazione delle percentuali dei part time e per l'impossibilità dei lavoratori di poter godere le ferie nei periodi previsti dalla Legge, situazione che mettere a rischio anche gli standard di sicurezza. Leggi tutto il comunicato in allegato.

Air Dolomiti: accordo a misura di conciliazione

Tipo: 

  • Accordi

Si è svolto ieri 20 ottobre 2016 a Verona l’incontro con la direzione di Air Dolomiti in merito ad alcuni temi particolarmente sensibili: la gestione dei part time assegnati e la concessione di nuovi part time sulla base delle esigenze di cura, di conciliazione vita-lavoro e di salute, e il tema dell’FTL (flight time limitations) riguardante non solo la verifica dell’applicazione, ma la necessità di chiarire alcuni passaggi tecnici relativi all’orario di lavoro degli assistenti di volo (AABB). Sulla questione FTL è necessario approfondire con una riunione dedicata esclusivamente a questo tema anche se abbiamo avuto la rassicurazione che l’azienda applica in ogni sua parte la normativa. Per quanto riguarda i part time non solo abbiamo ottenuto un numero superiore rispetto a quello previsto contrattualmente, ma abbiamo conquistato la disponibilità, da parte aziendale, ad aumentarne il numero. In questo senso l’azienda ci comunicherà a breve la disponibilità a ulteriori trasformazioni di contratti full time in part time, che come Filt stiamo monitorando. Federica Vedova Segretaria Filt Veneto 

Infracom: siamo sicuri che tutto stia andando nel verso giusto?

Tipo: 

  • News

La situazione aziendale rimane ancora molto complicata e delicata. Sicuramente il mantenimento degli attuali livelli occupazionali rimane il primo obiettivo per la Filt, la Filcams e la Uiltrasporti, ma è necessario che l'azienda presenti un Piano Industriale serio e credibile che possa rasserenare gli animi dei lavoratori. Pochi giorni fa l’azienda aveva manifestato l’intenzione di fare ricorso ad un ulteriore periodo di Cigs che comporterebbe una penalizzazione economica del lavoratori e che contraddice i trionfalistici annunci aziendali.  

Per ribadire la posizione a difesa dei lavoratori le segreterie di Verona, Milano, Firenze e Roma hanno emesso un comunicato stampa. Vedi allegato

 

Meridiana: sindacati, sospese selezioni interne

Tipo: 

  • News

“A seguito della nostra decisa presa di posizione Meridiana ci ha comunicato di aver sospeso le selezioni interne verso Air Italy”. È quanto riferiscono unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo spiegando che “come sostenuto ad apertura di procedura nessuna mobilità interna può avvenire fuori dal confronto col sindacato”. Infine secondo Filt, Fit, Uilt e Ugl TA “è un giusto atto di buon senso che pur lasciando aperti tutti i temi della vertenza evita di accrescere un livello di tensione dannoso alla trattativa”. 9 aprile 2016

TPL VR: quale affidamento del servizio?

Tipo: 

  • News

In questi giorni sembra scoppiato un pesante conflitto che coinvolge la Provincia (Presidente Pastorello) e il Comune (Assessore Toffali) sull’affidamento del servizio di Trasporto Pubblico Locale. Il primo sembra orientato ad affidare in house il servizio ad ATV ancora per qualche anno, il secondo chiede che venga fatta una gara pubblica. Entrambe le opzioni potrebbero avere delle ripercussioni sulla qualità del servizio e sui livelli occupazionali che sembrano non essere tenuti in seria considerazione. Per questo motivo la FILT CGIL ha emesso un comunicato stampa e chiederà un incontro ad entrambi i soci per chiarire la situazione. Mario Lumastro Segretario Generale Filt Verona 

Leggi tutto nell’allegato

Meridiana: riaprire la trattativa sugli esuberi

Tipo: 

  • News

“Il nostro giudizio rimane sospeso”. E’ quanto dichiara il segretario nazionale della Filt Cgil Nino Cortorillo a seguito dell’incontro di oggi tra sindacati e Meridiana al Ministero dello Sviluppo Economico sottolineando che “il piano industriale illustrato oggi è un piano di cambiamento ma non ancora di sviluppo che, se avverrà, sarà graduale nell’arco di almeno tre anni. Ora anche alla luce delle necessità di personale conseguenti allo sviluppo previsto dal piano industriale, anche a breve scadenza, dobbiamo riaprire la trattativa sugli esuberi, il cui numero che va ridotto drasticamente, non rappresenta la premessa di nessun accordo”.

Secondo Cortorillo infine “al momento l’unico tema che rimane certo è che l’ingresso di Qatar Airways rappresenta la sola possibilità di sopravvivenza in quanto l’attuale compagine azionaria non è in grado di sostenere la situazione”.

Altre informazioni dettagliate sul sito: http://www.filtcgil.it/index.php/aria/trasporto-aereo/diario-meridiana/

Pagine